ExpatClic Forums: La ronda letteraria 2010-11 - ExpatClic Forums

Jump to content

Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

La ronda letteraria 2010-11 Parliamone qui!

#1 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 12 August 2011 - 12:36 PM

Care tutte, partecipanti alla ronda e non,

la ronda letteraria 2011 e' conclusa, ma dopo un anno di letture ci dispiace un po' lasciarcela alle spalle.
Abbiamo pensato di aprire qui una piccola discussione - per condividere idee e commenti con chi ha partecipato, e per coinvolgere anche chi non ha potuto partecipare e sta aspettando di conoscere i libri che ci siamo scambiate.

Ci piacerebbe scambiare alcune idee con voi, sia sui libri sia sulla ronda in sé, la sua organizzazione, il suo funzionamento in previsione della nuova travolgente RONDA LETTERARIA 2012.

Chi ha partecipato alla ronda dovrebbe aver ricevuto un messaggio con spunti di riflessione e una richiesta (per l'articolo che stiamo preparando). Se non l'avete ricevuto, fatemi sapere!

Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#2 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 12 August 2011 - 01:11 PM

Questo viaggio ci ha portate in otto Paesi diversi e 4 continenti (ci manca lʼAsia, contiamo di averla il prossimo anno ;o). DallʼAustralia agli Stati Uniti, dallʼOlanda al Sudafrica, dalla Palestina allʼInghilterra, dalla Tanzania alla Francia. Un viaggio emozionante, che ci ha permesso di condividere curiosità e stili di vita dei nostri paesi di accoglienza, storie, avventure, vite dai risvolti a volte tragici, a volte ironici, a volte profondi, altre leggeri e scherzosi.

Ed ecco qui i tanto attesi titoli dei libri :stuart: :

The uncommon reader, Alan Bennett (UK)
The People's Republic of Boulder (II), Rob Sheely (USA)
Ai figli dei miei figli, Sindiwe Magona (Sudafrica)
Sharon e mia suocera. Diario di guerra da Ramallah, Palestina, Suad Amiry (Palestina)
30 Australian legends and icons, Ann Ingram & Peggy O'DOnnell (Australia)
The secret river, Kate Grenville (Australia)
Pub, isole, incontri - soprattutto pub, Ian Marchant (UK)
I bambini del secolo, Christiane Rochefort (Francia)
Fiesta mobile, Ernest Hemingway (Francia)
Assassinio ad Amsterdam. I limiti della tolleranza e il caso di Theo Van Gogh, Ian Buruma (Olanda)
The book of secrets, M.G.Vassanji (Tanzania)


Mi manca il titolo del libro sulla Tanzania - non riesco proprio a ritrovarlo!!! :w00t: Chi mi aiuta? Grazie CRIS!!! :wub:

Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#3 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 16 August 2011 - 07:04 PM

Siete ancora tutte in vacanza? :lol: :lol:

Dai, io comincio! Sono curiosa di saperne di piu' di questi libri...

Alcuni mi hanno catturata, altri li ho trovati un po' piu' difficili, alcuni si sono lasciati leggere in un attimo e altri hanno opposto fiera resistenza (OK, OK - ero io :blush: ho passato un momentaccio e facevo fatica anche a leggere la scatola dei cereali :whistling: )

Ed ecco la mia piccola classifica - certo che sceglierne solo 3 e' difficile!

1) Quello che mi ricordo con maggior piacere e' stato "Ai figli dei miei figli". La storia di una vita difficile, ma sempre raccontata con un po' di ironia e tanta speranza.

2) Lo so che sono stordita :wacko: ma io i titoli dei libri non me li ricordo quasi mai... comunque al secondo posto metto il libro sulla Tanzania! Era da tanto tempo che non stavo sveglia fino a tardi per leggere!!

3) E poi "The uncommon reader" - semplicemente DELIZIOSO :)

Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#4 User is offline   Aleexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 1,168
  • Joined: 01-April 06
  • Gender:Female
  • Location:Perth - WA
  • F/M:Female

Posted 17 August 2011 - 06:01 AM

Anna, grazie mille di averci condiviso i titoli dei libri della ronda!!! ;)
Devo ammetterlo che ero non curiosa....DI PIU'!!!!! :lol: :lol: Ed ora che li ho tutti qui, mi prendero' un po' di tempo per cercarmeli bene su internet e inserirli nel prossimo e periodico acquisto di libri.

Devo anche confessare che la mia curiosita' era soprattutto concentrata sulle mie "compaesane" australiane (Elenaaa, Barbaraaa....eila'''). Allora un titolo me lo sono segnato (30 Australian legends and icons) ed invece devo dire che Il Fiume Segreto o The Secret River della Grenville l'ho letto tempo fa e l'ho trovato molto bello. Un romanzo storico, cosi' vero e travolgente che non lascia indifferenti o almeno cosi' l'ho trovato io; una sorte di libro di testo necessario per chi vive qui e vuole capire come e' nata questa terra.


Bella ronda....alla prossima!!! :flowers:
Aleexpat
Redazione di Expatclic.com
aleexpat@expatclic.com
2001-2004: Olanda/ 2005-2006: Emirati Arabi/ 2007-...: Western Australia
0

#5 User is offline   CRISRAV 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 773
  • Joined: 20-May 08
  • Gender:Female
  • Location:Milano ex Cape Town
  • F/M:Female

Posted 17 August 2011 - 06:51 AM

Anna ecco il titolo del libro della Tanzania
The book of secrets – M.G.Vassanji Tanzania[t]


Mi ha fatto piacere leggere tutti, o quasi,i libri della ronda 2010 / 2011. Alcuni li ho trovati difficili per il mio povero inglese arrugginito, a volte è stata anche una sfida. Questa ronda mi ha anche permesso di approfondire argomenti sui quali non mi ero mai soffermata molto per pigrizia o solo per disinteresse e mi ha fatto conoscere autori molto interessanti, dei quali poi sono andata alla caccia di altre cose scritte da loro.

Ecco con i miei preferiti.
Mi ha fatto molto piacere rileggere quella delizia di the Uncommon Reader.
Mi è poi piaciuto moltissimo Sharon e mia suocera, Non avevo mai letto libri dalla parte palestinese e questo poi ,in un certo sensoè anche abbastanza leggero nel racconto. Di quest'autrice prima che finisse la ronda ho letto una'ltro libro, molto interessante.
Il libro dall'Olanda mi ha colpito molto. Della situazione immigrazione in Olanda non ero molto informata e posso dire che mi ha interessato parecchio e senza la ronda sarei rimasta nell'ignoranza, come pure per la Palestina, informata solo dagli articoli di giornali e dalla TV.

Ecco quindi i libri che mi sono piaciuti di più.


The uncommon reader
, Alan Bennett (UK)

Sharon e mia suocera. Diario di guerra da Ramallah[/b], Palestina, Suad Amiry (Palestina)

Assassinio ad Amsterdam. I limiti della tolleranza e il caso di Theo Van Gogh, Ian Buruma (Olanda)

This post has been edited by CRISRAV: 17 August 2011 - 06:55 AM

Cristina

Posted Image
vuvuzelasmiley
0

#6 User is offline   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 17 August 2011 - 07:12 AM

Faccio capolino rapidissimamente prima di partire per la Francia perchè non posso evitare di dire la mia su questa meravigliosa ronda :sorcerer:

Anch'io come voi, alcuni letti con passione, altri non mi hanno toccato granchè, quello di Elena dall'Australia come ho spiegato nel bigliettino che ho inserito, l'ho letto molto male perchè mi è arrivato quando era appena morto Vittorio Arrigoni e stavo malissimo. Ma il bello della ronda è anche che i libri piombano nelle nostre vite nei momenti più svariati e si ritagliano in qualche modo uno spazio, marcano un momento.

A me è piaciuto da matti quello del Sudafrica, in assoluto il mio preferito, vuoi perchè sono particolarmente legata al continente, vuoi perchè è un'autobiografia schietta e di ampissimo respiro. Ho anche apprezzato molto The uncommon reader, un vero gioiellino, e The Secret River. I più azzeccati per presentare il proprio paese d'accoglienza mi sono sembrati quello sui pub della Cric, che nonostante la stazza mi sono veramente gustata fino in fondo, e Assassinio ad Amsterdam che - traduzione orribile dall'inglese all'italiano a parte - è stato veramente molto interessante.


Adesso vi esorto ragazze a rispondere alla mail di Anna con qualche indicazione su quanto vi ha chiesto, così poi possiamo fare l'articolo.... e corro a iscrivermi alla prossima :w00t: :w00t:

Ah, la mia classifica!!!

1. Ai figli dei miei figli, Sindiwe Magona (Sudafrica)
2. The secret river, Kate Grenville (Australia)
3. Pub, isole, incontri - soprattutto pub, Ian Marchant (UK)

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#7 User is offline   Camilla 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 411
  • Joined: 22-July 10
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 17 August 2011 - 10:06 AM

Confesso che il libri non li ho letti tutti, ne ho saltati tre (guardacaso tutti in inglese :rolleyes: ), perche' l'inizio della ronda e' coinciso con l'inizio di una profonda crisi familiare che mi ha condotto al tribunale e al trasferimento... Anche a me alcuni libri son piaciuti, altri no, alcuni mi hanno sorpreso e altri annoiato... ma mi rendo conto che si tratta di pareri strettamente personali, che non hanno niente a che fare col valore del libro in se', un pensiero confermato dal fatto che non mi rispecchio in nessuna delle classifiche pubblicate finora.

1. Io sono impazzita per I bambini del secolo, che mi sono letta in un giorno di pioggia in cui adamus era dal padre. Grande scoperta, grazie Ilaria, l'ho trovato crudo al punto giusto e mai banale (compreso l'happy end), in completa sintonia col mio pensiero sulle donne olandesi e tedesche che figliano come coniglie ancora oggi per avere i contributi dall stato.

2. Il libro di Greusalemme mi ha sorpreso. Mi aspettavo naturalmente un Yeshoua, un Grossman, un Amos Oz o una banalita' simile, e invece mi arriva questo diario, a volte scombinato e mal scritto, fazioso oltre ogni limite, ironico ma anche no, ma me lo son divorato. Grazie Claudia.

3. Fiesta mobile e' stato il primo che ho letto, il libro letto in treno mentre scappavo dalla crisi casalinga, a volte mi piaceva a volte no, ma il ritratto della Gertrude Stein negli ultimi capitoli vale tutto il libro da solo e mi ha fatto tanto ridere in un momento in cui avevo solo voglia di piangere. E poi Hemingway era dai tempi del liceo che non lo prendevo in mano e mi ha fatto venire un po' di nostalgia. Grazie Fabiana.

Se posso dirlo, I figli dei miei figli mi ha fatto venire un po' il nervoso, anche se me lo son letto tutto di un fiato. L'ho trovato interessantissimo ma al tempo stesso molto artefatto. Quando lo ho finito mi e' venuta voglia di abbracciare W. van B., il mio vicino di ufficio che parla afrikaans con tono di voce altissimo e che non mi saluta mai, e di trasferirmi ad Oranja. Ma ho lavorato troppi anni in questa cosa dello deconstructing stereotypes e bla bla per non avere un occhio clinico e sospettoso su certe operazioni mediatiche e letterarie.

Grazie Cristina comunque, anche leggere cose che ti turbano o non ti piacciono arricchisce, e grazie a tutte le altre che hanno spedito i libri e commentato il mio, e mille scuse a quelle tre signore di cui non ho letto i tomi, ma veramente stavo passando attraverso la peggior tempesta della mia vita e non ne ho avuto la forza.
0

#8 User is offline   Elenaex 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 305
  • Joined: 14-March 10
  • Gender:Female
  • Location:Melbourne
  • F/M:Female

Posted 18 August 2011 - 11:09 AM

Ho anch'io i miei preferiti e, nello stesso tempo, appena mi metto a fare la lista, continuo a scambiare postazione e a mettere degli ex equo...insomma credo che siano piu' di tre i libri che mi hanno entusiasmato...

Comunque, mi attengo al podio, senza pero' metterli nell'esatto ordine :rolleyes:

Scelgo:

Ai figli dei miei figli - per la figura della madre, sono particolarmente sensibile a questo tema ultimamente (sara' l'eta' but I'm getting emotional :wub: )
e infatti guarda caso il secondo e'
I bambini del secolo - in questo caso piu' per la figura della figlia, una figlia adolescente, un altro dei miei punti sensibili (tra un 7 o 8 anni ce ne avro' un paio :o )
e poi decisamente
Assassinio ad Amsterdam - questa faccenda dei "miscugli culturali" mi intriga moltissimo, (fra le altre cose mi chiedo , perche' non l'ho ancora ben capito, come se la sbrigano qui in Australia la questione, dove il mix e' pazzesco!)

In generale, la cosa che mi e' piaciuta moltissimo e' stata scoprire le storie cosi' legate alla cultura dei vari posti, i pub inglesi, la regina, la vita incredibile in Palestina, la storia altrettanto incredibile che ha portato alla formazione dell'Australia, le follie americane. Bello scoprire pezzi di mondo in questo modo. :wub:
Elenaexpat
Redazione di Expatclic.com
elenaexpat@expatclic.com
Italia - 12,815 giorni; Boston, MA - 1,226 giorni; Melbourne, VIC - 781 giorni

Sostieni Expatclic
Visita il nostro sportello Espatrio!
0

#9 User is offline   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 18 August 2011 - 04:21 PM

Che bello leggere i vostri commenti e i vostri sentimenti, mi fa tornare in mente i libri e i momenti belli di quando arrivavano nella mia casella e li aprivo in macchina tutta eccitata, e poi li annusavo e leggevo nei risvolti di copertina e nei vostri foglietti mentre ero ferma ai semafori tornando a casa :wub: :wub:

Anche a me I bambini del secolo è piaciuto tanto, e sono d'accordo Camilla che la descrizione di Gertrude Stein in Fiesta mobile è memorabile :) :)

E poi mi ha fatto morire:


Quote

Mi aspettavo naturalmente un Yeshoua, un Grossman, un Amos Oz o una banalita' simile


Ti dò ragione su tutti i commenti a Sharon e mia suocera, io infatti gli altri suoi non sono molto riuscita a digerirli, ma a questo sono tanto affezionata perchè lo trovo spontaneo e genuino, e poi conosco Ramallah abbastanza bene e sento vicine le realtà di cui parla...

Vero che The uncommon reader è proprio una perla :wub: :wub:

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#10 User is offline   kalante 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 198
  • Joined: 21-May 10
  • Gender:Female
  • Location:Lyon
  • F/M:Female

Posted 23 August 2011 - 07:46 PM

Eccomi eccomi, scusate il ritardo ma mi ero persa la discussione!!!

Allora iniziano con la mia top three di questa ronda:

1. Pub, isole, incontri - soprattutto pub, Ian Marchant (UK)
Semplicemente meraviglioso! Sarà che un pò mi ha ricordato i bei tempi dei pub dublinesi, ma una volta terminato il libro la prima cosa che ho detto al mio compagno è stata "quando ce lo facciamo un viaggio per i pub inglesi?". Magari bevendo meno dell'autore e dei suoi amici :P

2. Sharon e mia suocera. Diario di guerra da Ramallah, Palestina, Suad Amiry (Palestina)
Questo libro è stato una bellissima sorpresa, tanto più che non mi sono mai interessata troppo alla letteratura non europea/americana e non avevo mai letto niente proveniente dalla palestina.

3. The secret river, Kate Grenville (Australia)
Ho dovuto ricominciarlo un paio di volte perchè avevo qualche difficoltà con l'inglese, ma una volta ingranato l'ho divorato in pochissimi giorni. Mi è piaciuto talmente tanto che l'ho utilizzato per la recensione estiva del giornale letterario della mia città!


Ho trovato The uncommon reader un libro piacevolissimo che mi ha fatto sorridere un sacco.

30 Australian legends and icons è piaciuto soprattutto al mio compagno,che ogni tanto mi rubava qualcuno dei libri, perchè gli ha ricordato il periodo passato in Australia e mi commentava ogni leggenda.


Di Fiesta mobile, invece, ho apprezzato alcune descrizioni di Parigi, ma in generale ho stentato parecchio nella lettura. Sapevo già di non avere un buon rapporto con Hemingway, ma dopo questo direi che è più che confermato!

 Camilla, on 17 August 2011 - 10:06 AM, said:



1. Io sono impazzita per I bambini del secolo, che mi sono letta in un giorno di pioggia in cui adamus era dal padre. Grande scoperta, grazie Ilaria, l'ho trovato crudo al punto giusto e mai banale (compreso l'happy end), in completa sintonia col mio pensiero sulle donne olandesi e tedesche che figliano come coniglie ancora oggi per avere i contributi dall stato.




Sono contenta che ti sia piaciuto Camilla.
Uno dei motivi per cui l'ho scelto era proprio questo aspetto della società francese che, nonostante sia stato tanto criticato dopo gli anni '50, è ancora assolutamente di attualità. E non si contano le conoscenti francesi giovanissime che, come dici tu, figliano come coniglie per farsi ridurre le tasse e avere tutti gli aiuti possibili dallo stato e trovando scuse assurde per "giustificarsi" e non andare al lavoro.
A me fanno una rabbia....ma sto andando off topic :unsure:
Lyon 2005/2006
Paris 2008
Dublin 2008/2009
Paris 2009/2011
Lyon 2011 .....



Posted Image
0

Share this topic:


Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

1 User(s) are reading this topic
0 members, 1 guests, 0 anonymous users