ExpatClic Forums: bambini bilingue (articolo) - ExpatClic Forums

Jump to content

  • 4 Pages +
  • 1
  • 2
  • 3
  • Last »
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

bambini bilingue (articolo)

#1 User is offline   claukia 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 89
  • Joined: 04-November 08
  • Gender:Male
  • Location:New York
  • F/M:Female

Posted 10 July 2009 - 03:19 PM

Volevo segnalarvi questo articolo su Repubblica :

"Uno studio su Science rivela che se mamma e papà parlano lingue diverse il bambino sviluppa capacità cognitive migliori rispetto ai coetanei monolingue di ALESSIA MANFREDI"

http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/s...i-bilingui.html


<!--coloro:#000080--><!--/coloro--><!--sizeo:2--><!--/sizeo--> Claudia

<!--sizec-->
<!--/sizec-->
<!--colorc-->
<!--/colorc-->
0

#2 User is offline   Giuliettaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Equipe ExpatClic italiana
  • Posts: 1,912
  • Joined: 19-September 06
  • Gender:Female
  • Location:Los altos CA
  • F/M:Female

Posted 11 July 2009 - 04:18 PM

su questo non ci sono dubbi, almeno nel campo linguistico e nella capacita' di assimilare piu' in fretta altre lingue, e ne ho la conferma ogni giorno osservando l'evolvere pluringue delle mie fanciulle! rolleyes.gif rolleyes.gif rolleyes.gif
Giuliettaexpat
Redazione di Expatclic.com
giuliettaexpat@expatclic.com

Francia, Giappone, India, Francia, San Francisco Bay Area California USA
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!



Seguite le nostre avventure su http://icerrutiinindia.blogspot.com/
Il mio sito personale: http://www.racontemoiunehistoire.com
0

#3 User is offline   Fiordaliso 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 732
  • Joined: 14-May 08
  • Gender:Female
  • Location:Inghilterra (East Midlands)
  • F/M:Female

Posted 11 July 2009 - 04:31 PM

Io al momento sto ad osservare. Nessun problema a scuola per il mio maschietto di 6 anni. Complimenti per la lettura. Nessun supporto in piu' rispetto ai bimbi inglesi in nessuna materia. L'inglese e' comunque molto difficile da imparare a scrivere come si deve. Anche per gli inglesini. E cosi' i maestri non hanno grosse pretese nei primissimi anni di scuola in merito all'ortografia. I bimbi qui pero' cominciano la scuola a 4 anni! Poverini sad.gif sad.gif Dunque l'approccio 'soft' alla scrittura mi sembra piu' che giusto rolleyes.gif

Vi sapro' dire in futuro. rolleyes.gif

Laura


Laura

Bielefeld (1996-1997), Berlin (1998-1999 e 2001-2002), Wolverhampton (2002-2004), Lincoln (2004-?)
0

#4 User is offline   Silviaex 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 2,197
  • Joined: 06-December 06
  • Gender:Female
  • Location:Berlin, Germany
  • F/M:Female

Posted 12 July 2009 - 09:57 AM

Ma si', anche io come Giulietta (e tante altre suppongo! smile.gif ) lo vedo tutti i giorni con mia figlia, che dall'eta' di (meno di ) due anni sapeva perfettamente distinguere italiano (io), tedesco (il papa') e russo (la tata armena) e che poi da sempre parla e legge in tante altre lingue e non si scoraggia ne' davanti ad un monaco tibetano ne' ad una parrucchiera bambara... biggrin.gif

W i bimbi expat!!!!!

Silviaexpat
Redazione di Expatclic.com
silviaexpat@expatclic.com

Personal blog: http://silviadelogu.wordpress.com
1992-93: Siria / 1995-98: Pakistan / 1998-99: India / 1999-00: Germany / 2000-02: Armenia / 2002-05: Pakistan / 2006-2008: Macedonia / 2009: Sudan / 2010: Tanzania / 2011: Berlin, Germany
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#5 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 13 July 2009 - 04:06 PM

La mia pulce non ha ancora un anno (ma quasi! come e' potuto succedere???? blink.gif wub.gif ) e vedo che non e' mai disorientata e confusa tra l'italiano e l'inglese (piu' un po' di russo dalla baby sitter, per buon peso!). "Sa" che se siamo in casa si parla italiano, e appena usciamo tutti gli altri parlano inglese, ma non mi pare che questo la preoccupi laugh.gif
Ha imparato a dire ciao, ma visto che "fuori" non la capivano ora lo riserva a noi, e per tutti gli altri elargisce entusiasti "HI" a squarciagola tongue.gif
Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#6 User is offline   Giuliettaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Equipe ExpatClic italiana
  • Posts: 1,912
  • Joined: 19-September 06
  • Gender:Female
  • Location:Los altos CA
  • F/M:Female

Posted 13 July 2009 - 05:01 PM

ma si i bambini sono fantastici e fanno la differenza piu' in fretta e meglio degli adulti,, assimilano le lingue ad una tale velocita' ...e piu' linguwe hanno meglio e'!!! laugh.gif laugh.gif laugh.gif

Giuliettaexpat
Redazione di Expatclic.com
giuliettaexpat@expatclic.com

Francia, Giappone, India, Francia, San Francisco Bay Area California USA
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!



Seguite le nostre avventure su http://icerrutiinindia.blogspot.com/
Il mio sito personale: http://www.racontemoiunehistoire.com
0

#7 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 03 November 2009 - 04:09 PM

Ho un dubbio... ma voi con i bimbi parlate esclusivamente italiano?

Emma sta cominciando a dire qualche parolina, un po' in italiano e un po' in inglese (scegliendo di volta in volta la via piu' semplice, cosi' a occhio whistling.gif ). Noi le parliamo per lo piu' in italiano, ma quando siamo fuori casa e tutti parlano inglese a volte le parlo inglese anche io. Abbiamo libretti da leggere e canzoncine in entrambe le lingue - e cerco di fare un po' una e un po' l'altra. Ma non vorrei che in questo modo fosse piu' difficile per lei imparare bene l'italiano, visto che le possibilita' che ha di ascoltare l'inglese sono di certo molte di piu'. Dovrei parlarle proprio solo italiano?

Qualche suggerimento? Ho chiesto ai nonni di leggerle delle storielle in italiano, quando ci sentiamo via Skype, ma si tratta di un paio di minuti alla settimana, non molto davvero...
Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#8 User is offline   Fiordaliso 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 732
  • Joined: 14-May 08
  • Gender:Female
  • Location:Inghilterra (East Midlands)
  • F/M:Female

Posted 03 November 2009 - 05:42 PM

QUOTE (mia @ 03.11.2009 à 17:09) <{POST_SNAPBACK}>
Ho un dubbio... ma voi con i bimbi parlate esclusivamente italiano?

Emma sta cominciando a dire qualche parolina, un po' in italiano e un po' in inglese (scegliendo di volta in volta la via piu' semplice, cosi' a occhio whistling.gif ). Noi le parliamo per lo piu' in italiano, ma quando siamo fuori casa e tutti parlano inglese a volte le parlo inglese anche io. Abbiamo libretti da leggere e canzoncine in entrambe le lingue - e cerco di fare un po' una e un po' l'altra. Ma non vorrei che in questo modo fosse piu' difficile per lei imparare bene l'italiano, visto che le possibilita' che ha di ascoltare l'inglese sono di certo molte di piu'. Dovrei parlarle proprio solo italiano?

Qualche suggerimento? Ho chiesto ai nonni di leggerle delle storielle in italiano, quando ci sentiamo via Skype, ma si tratta di un paio di minuti alla settimana, non molto davvero...


Non so Anna,

io sono molto istintiva e parlo ai bimbi solo in italiano (e mio marito anche). E' piu' forte di me. Fuori dipende dalla situazione, ma spesso e' molto piu' facile per me arrivare in fretta al punto se parlo in italiano blush.gif Risultato? I bimbi parlano con me prevalentemente in italiano, anche se la parolina inglese a volte scappa. E questo perche' a volte in italiano proprio non la sanno. Qui il mondo parla inglese (non abbiamo neanche il satellite per le tv italiane).

Io comunque sono contenta di parlare a loro in italiano. Forse la scelta e' personale.

Un abbraccio,

Laura

This post has been edited by Fiordaliso: 03 November 2009 - 05:44 PM

Laura

Bielefeld (1996-1997), Berlin (1998-1999 e 2001-2002), Wolverhampton (2002-2004), Lincoln (2004-?)
0

#9 User is offline   Cristinaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 940
  • Joined: 12-June 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 04 November 2009 - 08:12 AM

Anna, noi abbiamo sempre parlato in italiano ai nostri bambini, in casa e fuori e loro stanno acquisendo l'italiano senza problemi.
Tuttavia in contesti particolari, esempio in festicciole dove tutti parlano inglese, di fronte a terze persone che parlano inglese, mi rivolgo ai bambini in inglese: devo ammettere che loro con me rispondono praticamente sempre in italiano o quasi, nonostante io insista per questioni più di cortesia che di apprendimento linguistico (quando ci sono terze persone si parla la lingua che loro possono capire, se possibile).

Con il piccolo di quattro anni che fino a due mesi fa viveva in un contesto francese, sto facendo adesso un pò di apprendimento: quando gli rivolgono la parola in inglese e vedo che lui non capisce, gli traduco in italiano e lo invito a rispondere in inglese, suggerendogli le parole....funziona alla grande: lui lo prende come un gioco e impara i vocaboli alla velocità della luce.
Per l'italiano davvero secondo me se si parla ai bambini italiano in casa e se, arrivata l'età in cui iniziano a capire il funzionamento anche grammaticale del linguaggio, li si corregge man mano negli errori, la lingua madre viene acquisita meccanicamente senza problemi.

La piccoletta di un anno e mezzo invece è un vero spasso laugh.gif : capisce italiano e inglese indifferentemente e ha iniziato a dire le sue prime parole in ... pidgin english (l'inglese parlato dai nigeriani) con accento perfetto, facendo ridere tutti. Praticamente fa come la tua, sceglie le parole più semplici per esprimersi, che siano in una lingua o nell'altra e ne risulta un divertente miscuglio.


Cristinaexpat
Redazione di Expatclic.com
cristinaexpat@expatclic.com
2002 Al Khobar (KSA) / 2003-2006 Port Harcourt (Nigeria) / 2006-2009 Parigi (Francia) / 2009-2011 Lagos (Nigeria) / 2012 Perth (Australia) - Milano (Italia) / 2013 Edmonton (Canada)
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#10 User is offline   simmy 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 340
  • Joined: 06-February 09
  • Gender:Female

Posted 04 November 2009 - 10:10 AM

Noi in casa parliamo solo in italiano, anche perchè se dovessimo sforzarci di parlare in tedesco, premetto che mio marito parla solo in inglese al lavoro e io col tedesco sono alle prime armi, ogni due secondi dovremmo consultare il dizionario!!! Lei non parla ancora (ha 18 mesi), ossia parla ma una lingua tutta sua, più simile al giapponese che all'italiano o al tedesco blink.gif , fa 1.000 discorsi gesticolando e fa morir dal ridere laugh.gif !! All'asilo le parlano in svizzero, perciò, mamma mia chissà che confusione!! Comunque ora non mi pongo alcun problema, so che non farà fatica ad apprendere, spero solo in futuro di riuscire io a capirla!!! Qui con sto svizzero di mezzo è un po' più complicato mad.gif !!
0

#11 User is offline   Elis83 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 57
  • Joined: 24-August 09
  • Gender:Female
  • Location:London, UK

Posted 04 November 2009 - 10:11 AM

Che argomenti interessante!!!
Io mi sono spesso chiesta come sarà in futuro, quando avremo dei figli, visto che io vorrei che imparassero l'italiano, lui l'arabo, tra noi parliamo francese, e viviamo in inghilterra!!! Non sarà un po' troppo?!

Cmq adoro i bimbi che parlano piu lingue mi fanno impazzire! Ho conosciuto i figli di colleghi o amici, ed erano fantastici. Cosi piccolini, e parlano perfettamente piu lingue!!! E consapevolmente!!!
0

#12 User is offline   Silviaex 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 2,197
  • Joined: 06-December 06
  • Gender:Female
  • Location:Berlin, Germany
  • F/M:Female

Posted 04 November 2009 - 12:00 PM

Dunque, Anna, io ho sempre parlato in italiano con Emily - e il papa' sempre in tedesco - proprio per salvaguardare questa lingua che altrimenti diventerebbe obsoleta sia per lei che per me... rolleyes.gif
E quando era piccina, le facevo spesso vedere delle videocassette in italiano, proprio perche' la lingua le suonasse familiare, Peter Pan, gli Aristogatti... E il papa' faceva lo stesso, sicche' avevamo valige e bauli pieni di VHR !! laugh.gif
Poi, via via che e' cresciuta ha appreso l'inglese, che e' diventata la sua lingua sociale e che oramai parliamo sempre piu' spesso con lei a casa - quando siamo a tavola o facciamo qualcosa tutti e tre insieme - dato che comunque io e il padre parliamo inglese tra noi e che con lei, bilateralmente, continuiamo a parlare nelle nostre rispettive lingue madri.

huh.gif huh.gif huh.gif uhm, sembra piu' complicato di quello che e'... Ad ogni modo, si', e' meglio, soprattutto quando i cuccioli sono ancora piccolini, attenersi alla propria lingua madre, specie se l'altra (inglese, francese, arabo etc) non la si parla davvero fluently.

Silviaexpat
Redazione di Expatclic.com
silviaexpat@expatclic.com

Personal blog: http://silviadelogu.wordpress.com
1992-93: Siria / 1995-98: Pakistan / 1998-99: India / 1999-00: Germany / 2000-02: Armenia / 2002-05: Pakistan / 2006-2008: Macedonia / 2009: Sudan / 2010: Tanzania / 2011: Berlin, Germany
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#13 User is offline   Lisa 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 143
  • Joined: 06-September 09
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 04 November 2009 - 12:41 PM

Bell'argomento,
sono d'accordo con silvia, credo che sia bene parlare la propria lingua madre con i propri figli, anche per noi stesse.
E' la lingua "madre" appunto carica di connotati emotivi importanti per il rapporto tra madre e figli (padre e figli, anche dry.gif ).
Penso anche che sia importante soprattutto per i bambini sottoposti a diversi linguaggi avere dei punti chiari, sapere che codice usare e con chi.
Questo specialmente nella fase di apprendimento del linguaggio.
Poi certo viene da se che se un bambino è bilingue, trillingue...... avrà a sua disposizione un tale repertorio di significanti (le parole) che a volte per esprimere un significato magari riterrà più opportuna una lingua rispetto alle altre.
A me capita che a volte mia figlia mi parli in italiano ma ci infili dentro un termine in inglese (anche a me capita ohmy.gif ).
Una volta che la struttura della lingua è sedimentata allora sarà più facile farci delle acrobazie.
Io personalmente sono penosa quando ceco di parlare in inglese con mia figlia, per non parlare di quando parlo con terzi e davanti allo sgomento del mio interlocutore lei sommessamente mi chiede: "ma cosa volevi dire?" blink.gif
Piccoli mostri rolleyes.gif



Lisaexpat
Redazione di Expatclic.com
lisaexpat@expatclic.com
2001-02 Angola/ 2002 Eritrea / 2005-2008 Mozambico / 2008....Sudan.
Vuoi sostenere Expatclic? Scopri come!
Approfitta del nostro Sportello Espatrio !
0

#14 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 04 November 2009 - 02:13 PM

Grazie a tutte!
Come dice Cristina, anche io le parlo in inglese se siamo con altri, ma in generale preferisco l'italiano. E' piu' "normale" per me e mi piacerebbe che anche lei lo sentisse come una cosa naturale. Qui libretti etc in italiano non ne trovo, ma ne abbiamo portati e ce ne siamo fatti regalare, e poi visto che i nonni sono gia' in fibrillazione per i regali di Natale blink.gif appena mi chiedono qualcosa ordinero': libri, musiche e magari cartoni (anche se lei non li guarda ancora... prima o poi comincera'!).

Quello di chiedere ai nonni di leggerle delle storie, in realta' me l'ha suggerito mia sorella: per ora ho chiesto cose molto corte, una filastrocca, una canzoncina - anche perche' mica la posso legare davanti al computer rolleyes.gif (a loro piacerebbe, che lei stesse li' a farsi guardare per ORE, ma insomma... e' una bambina dopotutto laugh.gif mica un manichino!). E poi, se ci stesse per conto suo sarebbe una faccenda, ma se ci devo stare anche io... mi viene un accidenti secco! huh.gif laugh.gif
Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#15 User is offline   Poci 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 476
  • Joined: 13-November 07

Posted 04 November 2009 - 02:24 PM

Io parlo alla mia bimba solo in italiano e mio marito prevalentemente in francese (sua madrelingua), anche se lo alterna a volte con l'italiano, che poi e' la lingua che usiamo tra noi due.

Io credo che sia importante parlare con la propria lingua, che e' quella che poi ci viene piu' naturale per esprimere tutta la gamma di emozioni. Ad esempio io parlo l'inglese fluently, nel senso che posso esprimere tutto quello che voglio in inglese tranne il senso del humor ed emozioni complesse e spontanee, ho un vocabolario ampio e capisco il 99% di quello che mi viene detto in quella lingua (tranne quando parlano quelli di Newcastle oppure di Cork, ma questa e' una questione di accenti). Eppure non e' la mia lingua, io non sono bilingual e quindi non me la sento di parlare alla bambina in inglese per farglielo imparare quando sara' un po' piu' grande. Questo e' un mio cruccio, perche' e' una lingua che amo molto e che vorrei mia figlia parlasse non solo fluently ma come bilingual.

Spero solo che almeno l'italiano rimanga una lingua viva e parlata a casa nostra e che le bimbe non lo imparino con l'accento dell'inspecteur Clouseau blink.gif
Limerick (Ireland) 1998-1999
München (Deutschland) 1999-2000
Belfast (UK) 2000-2007
Caen (France) 2007-2012
Lyon (France) 2012-.........
0

#16 User is offline   Poci 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 476
  • Joined: 13-November 07

Posted 04 November 2009 - 02:31 PM

QUOTE (mia @ 04.11.2009 à 15:13) <{POST_SNAPBACK}>
Grazie a tutte!
CQui libretti etc in italiano non ne trovo, ma ne abbiamo portati e ce ne siamo fatti regalare, e poi visto che i nonni sono gia' in fibrillazione per i regali di Natale blink.gif appena mi chiedono qualcosa ordinero': libri, musiche e magari cartoni (anche se lei non li guarda ancora... prima o poi comincera'!).


io ad esempio le faccio vedere i barbapapa in italiano su Youtube, dove veramente si trova di tutto, tutti i cartoni animati della mia infanzia che rivedo con grande trasporto e tenerezza.

Limerick (Ireland) 1998-1999
München (Deutschland) 1999-2000
Belfast (UK) 2000-2007
Caen (France) 2007-2012
Lyon (France) 2012-.........
0

#17 User is offline   Giuliettaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Equipe ExpatClic italiana
  • Posts: 1,912
  • Joined: 19-September 06
  • Gender:Female
  • Location:Los altos CA
  • F/M:Female

Posted 04 November 2009 - 07:29 PM

noi abbiamo sempre parlato esclusiavamente in italiano n casa, rivolgendoci alle nostre filgie in inglese o in francese solo per educazione quando sono presenti delle persone che non capiscono l'italiano. Le ragazze tra di loro parlano francese e dopo il nostro passaggio in India ogni tanto in inglese, ma praticamente mai in italiano, anche quando siamo ij Italia immerse in un contesto italiano al 100 per 100, ma non è grave l'Italiano lo parlano perfettamente, lo leggono senza problemi e direi che lo scrivono male ma lo scrivono e sicuramente alla fine impareranno anche a scrivere meglio!Per me parlare la mia lingua è fondamentale, ci sono cose che solo nella propria lingua madre si riescono a comunicare, il mio papà ha sempre parlato in frencese con me, per lui, nato e cresciuto in Italia da genitori francesi, era la lingua prima, quella dell'affetto e dei giochi, quella dei suoistessi ricordi d'infanzia, insomma quella che gli veniva naturale usare per esprimere affetto, pur ovviamente parlando l'italiano perfettamente!!
Giuliettaexpat
Redazione di Expatclic.com
giuliettaexpat@expatclic.com

Francia, Giappone, India, Francia, San Francisco Bay Area California USA
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!



Seguite le nostre avventure su http://icerrutiinindia.blogspot.com/
Il mio sito personale: http://www.racontemoiunehistoire.com
0

#18 User is offline   framartina 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 30
  • Joined: 28-November 07

Posted 16 November 2009 - 12:19 AM

ciao!
è da tantissimo che non vengo sul forum di Expat e oggi, entrandoci, ho pensato: "chissà loro, come la vivono, la questione del bilinguismo".. incredibile! trovo subito l'argomento fresco fresco, con i vostri contributi che sento cosi' vicini! la distanza di tempo e spazio ci è cancellata in un attimo

la mia bimba, Julie, ha ormai un anno e 4 mesi, e usa un gergo personale stupendo, ma da qualche tempo ha iniziato a inserire delle parole "vere": si sta realizzando quello che mi avevano detto e che vedo confermato nei vostri post, cioè sceglie come dire una cosa nella lingua in cui quella parola è più semplice

io e il papà (francese) stiamo all'erta e quando riconosciamo una parola nella nostra lingua (per ora sono: ciao, voilà, giù, bon...) siamo tutti contenti: per adesso nessuna delle due lingue prevale, ma so che trovandoci in Francia e parlando sempre francese tra di noi, con pochissimi contatti con italiani, il francese sarà la sua lingua principale.. pero' leggere delle vostre esperienze mi incoraggia a continuare a parlarle sempre in italiano (devo dire che anche a me viene proprio naturale).. e quella dei cartoni animati su internet è una buona idea!

grazie e in bocca al lupo a tutti i vostri piccoli bi-tri-plurilingui!
martina

0

#19 User is offline   chiarapavesi 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 236
  • Joined: 01-May 09
  • Gender:Female
  • Location:Inverurie (Aberdeenshire) UK
  • Interests:famiglia, bambini, amici per il mondo, fotografia,cucina, libri...
  • F/M:Female

Posted 16 November 2009 - 03:07 AM

Ciao a tutte,
ho due bimbe Sara di 4 anni e mezzo e Sofia di 18 mesi.

Noi in casa parliamo sempre in italiano e l'inglese è per i rapporti sociali (baby-sitter, scuola, lavoro, amici non italiani...)
Sara (4)ha iniziato a sentire e a imparare inglese e italiano a due anni quando ci siamo trasferiti a Delhi, non ha mia avuto il blocco linguistico e ha appreso naturalmente entrambe le lingue, alternando senza problemi i vocaboli. E con il divertimento che solo i bimbi sanno regalate! Solo ora che inizia a mostrare interesse per la scrittua ha qualche difficoltà perchè nella dettatura delle singole lettere fa un po' di confusione con le vocali (bhe anche mamma che non è una cima in inglese.... dry.gif )

Sofia di 18 mesi ha iniziato il nido da due mesi da quando siamo venuti in Texas anche se da sempre ha sentito le due lingue. Qui negli Stati Uniti viene usato con i bimbi piccoli il linguaggio dei segni (una rivisitazione dei segni dei sordo-muti per rendereli più semplici per i piccoli), questo è uno dei tantissimi siti che si possono trovare sull'argomento: http://www.babies-and-sign-language.com/
Noi in casa eravamo perplessi... poi abbiamo preso un libro e stiamo "studiando" insieme a lei e alle sue maestre (che ci stanno aiutando molto)! direi che è una bella esperienza! La prima parola e segno che ha imparato è stato "more".... perchè ha capito che era la via per mangiare di più!! wink.gif furba! inoltre noi impariamo i segni e insieme a lei li traduciamo in italiano e in questo modo forse può capire pian piano che una cosa si può dire in modi diversi. Vedremo come continuerà questa avventura!

Buona notte a chi è dalle mie parti e buona giornata a chi è in Australia!
flowers.gif

New Delhi, India 2007 -2009
Fort Worth, TX, USA 2009 -2010
Stavanger, Norway 2010- 2012

Aberdeenshire, Scozia, UK 2012 ....


0

#20 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 16 November 2009 - 03:05 PM

Chiara, anche noi usiamo la lingua dei segni con Emma. Ci sono anche un paio di articoli su Expatclic, qui e qua.

Lei ha iniziato a segnare quando aveva poco piu' di 14 mesi (ora ne ha 16), anche il suo preferito e' MORE! (more pappa, more libri, more giocare,...)
Da qualche giorno siamo anche riusciti ad ottenere un MORE PLEASE invece che un imperativo MORE! (pronunciato: MO PSSSSSSSSSSS).

A volte ci facciamo grasse risate, non e' che ci capiamo proprio sempre rolleyes.gif blush.gif Lei inizia a dire MORE e magari io non capisco di cosa si tratta (stava mangiando e bevendo contemporaneamente, per esempio: vorra' ANCORA polpette o acqua?) Se le chiedo: ANCORA cosa? Lei fa: MO PSSSSSSSSSSSSSSSSS stuart.gif molto educatina, certo, ma chissa' COSA VOLEVA???????? laugh.gif

Io le parlo per lo piu' in italiano - tranne quando siamo in compagnia - e lei risponde in "Emmese": italiano, inglese e segni, come viene viene basta che si raggiunga il risultato laugh.gif

This post has been edited by mia: 16 November 2009 - 03:05 PM

Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#21 User is offline   chiarapavesi 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 236
  • Joined: 01-May 09
  • Gender:Female
  • Location:Inverurie (Aberdeenshire) UK
  • Interests:famiglia, bambini, amici per il mondo, fotografia,cucina, libri...
  • F/M:Female

Posted 16 November 2009 - 06:53 PM

Grazie Anna delle indicazioni e della tua bella condivisione!
noi siamo ancora ai primi passi...

la cosa bella è continuare a crescere e a imparare insieme ai nostri bimbi wub.gif

ciao ciao
New Delhi, India 2007 -2009
Fort Worth, TX, USA 2009 -2010
Stavanger, Norway 2010- 2012

Aberdeenshire, Scozia, UK 2012 ....


0

#22 User is offline   Giuliettaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Equipe ExpatClic italiana
  • Posts: 1,912
  • Joined: 19-September 06
  • Gender:Female
  • Location:Los altos CA
  • F/M:Female

Posted 16 November 2009 - 09:19 PM

che carino leggervi, che bello se le mie imparassero la lingua dei segni, almeno ogni tanto le mie orecchie si riposerebbero!!! laugh.gif laugh.gif laugh.gif
Giuliettaexpat
Redazione di Expatclic.com
giuliettaexpat@expatclic.com

Francia, Giappone, India, Francia, San Francisco Bay Area California USA
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!



Seguite le nostre avventure su http://icerrutiinindia.blogspot.com/
Il mio sito personale: http://www.racontemoiunehistoire.com
0

#23 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 17 November 2009 - 03:06 PM

Su Italians di Beppe Severgnini oggi c'era una lettera su questo argomento, con citazione di alcuni lavori di una ricercatrice canadese. Interessante!

Giulietta, mi spiace disilluderti wink.gif , ma non e' che con la lingua dei segni questi bambini sono piu' silenziosi... Emma, segni o non segni, che la si capisca o meno... NON STA ZITTA UN SECONDOOOOOOOO blink.gif laugh.gif laugh.gif
Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#24 User is offline   Silviaex 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 2,197
  • Joined: 06-December 06
  • Gender:Female
  • Location:Berlin, Germany
  • F/M:Female

Posted 17 November 2009 - 04:28 PM

Mah, non so, io sulla lingua dei segni ho molte perplessita', nel senso che non ne vedo il senso in bambini che non abbiano difficolta' di apprendimento. Mi sembra un mettere i bastoni tra le ruote, andando ad appesantire lo sviluppo cognitivo linguistico che si sviluppa innatamente nell'essere umano. Boh... huh.gif
Silviaexpat
Redazione di Expatclic.com
silviaexpat@expatclic.com

Personal blog: http://silviadelogu.wordpress.com
1992-93: Siria / 1995-98: Pakistan / 1998-99: India / 1999-00: Germany / 2000-02: Armenia / 2002-05: Pakistan / 2006-2008: Macedonia / 2009: Sudan / 2010: Tanzania / 2011: Berlin, Germany
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#25 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 18 November 2009 - 05:37 PM

Sai Silvia, anche io all'inizio ero un po' perplessa... ma poi ci ho pensato e mi sono informata un po'. In realta' a prima vista i bambini che vivono in ambiente bilingue si dovrebbero trovare svantaggiati, per il fatto di aver a che fare con due sistemi spesso completamente diversi di comunicazione. Non mi pare che sia questo il caso, anche vedendo tutte le vostre esperienze wub.gif

La lingua dei segni e' come un'altra lingua, ne' piu' ne meno. OK; ne aggiungi una terza quando ce ne sono gia' due, ma io la trovo utile anche per fare da "ponte" tra l'italiano e l'inglese. Quando le segno qualcosa le dico SEMPRE la parola corrispondente - in italiano se siamo per conto nostro, se stiamo parlando con la babysitter per esempio - che deve capire anche lei - allora in inglese (o in entrambe le lingue se non siamo di fretta...). Lei poi sceglie come vuole rispondermi.

La cosa fondamentale poi e' che tutto sia un gioco. E qualsiasi gioco serve ai bimbi ad imparare qualcosa. Se leggiamo un libro o cantiamo, e insieme segnamo gli animali o quello che e', E' come imparare una filastrocca o una canzone con le mosse.
In piu', qui al momento abbiamo alcune parole-jolly: ACQUA e' qualsiasi cosa da bere, PAPPA e' cibo o scarpa, etc... Allora io le posso chiedere ma vuoi ACQUA o LATTE? e lei mi fa il segno di quello che vuole (sempre dicendo ACQUA, ACQUA dry.gif ), io prima di darglielo le ripeto LATTE. Ieri sera ha accennato un 'ATTE wub.gif (si vede che aveva "fretta" di andare a dormire e voleva accelerare le operazioni laugh.gif )
Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#26 User is offline   chiarapavesi 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 236
  • Joined: 01-May 09
  • Gender:Female
  • Location:Inverurie (Aberdeenshire) UK
  • Interests:famiglia, bambini, amici per il mondo, fotografia,cucina, libri...
  • F/M:Female

Posted 18 November 2009 - 05:50 PM

".... io la trovo utile anche per fare da "ponte" tra l'italiano e l'inglese. Quando le segno qualcosa le dico SEMPRE la parola corrispondente - in italiano se siamo per conto nostro, se stiamo parlando con la babysitter per esempio - che deve capire anche lei - allora in inglese (o in entrambe le lingue se non siamo di fretta...). Lei poi sceglie come vuole rispondermi.

La cosa fondamentale poi e' che tutto sia un gioco. E qualsiasi gioco serve ai bimbi ad imparare qualcosa. Se leggiamo un libro o cantiamo, e insieme segnamo gli animali o quello che e', E' come imparare una filastrocca o una canzone con le mosse.
..."


Inoltre mi viene da pensare che i segni sono una cosa che viene spontanea a un genitore quando il bambino non parla, ad esempio insegnamo prima a "fare" ciao che a direlo! oppure "manda il bacino" o cose simili...

Anche pergli adulti che non sanno bene una lingua whistling.gif si esprimono a gesti!

ciao ciao a tutte!


New Delhi, India 2007 -2009
Fort Worth, TX, USA 2009 -2010
Stavanger, Norway 2010- 2012

Aberdeenshire, Scozia, UK 2012 ....


0

#27 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 15 March 2010 - 03:03 PM

Avevo messo il riferimento a questo libro nella sezione "cultura" - ma forse doveva stare (anche?) qui... cosi' e' piu' facile da trovare.

Ho letto Raising a bilingual child - A Step-By-Step Guide for Parents di Barbara Zurer Pearson e l'ho trovato molto interessante: sia la parte sulla formazione del linguaggio in generale, che esempi pratici di famiglie con bambini bilingui. Essendo scritto negli Stati Uniti, per lo piu' gli esempi o le risorse a cui si fa riferimento (scuole, per esempio) riguardano il bilinguismo Inglese-Spagnolo, ma possono poi essere applicate a qualsiasi "insieme" di lingue (due o piu', se i nostri bambini sono tanto fortunati!).

Mi ha fatto anche riflettere sull'eventuale inserimento all'asilo... per il fatto che una volta che lei si trovi in ambiente prettamente anglofono, la grande esposizione all'inglese facilmente "sovrastera'" il limitato italiano che le possiamo proporre (ci siamo noi a casa, alcuni amici italiani con bambini - che pero' iniziano ad andare a scuola e quindi tendono all'inglese, nonni/zii/cuginetti via Skype). Siccome io per ora ho la fortuna di poter stare a casa, sto pensando che forse potrei cercare di tenere anche lei (loro, tra poco) a casa con me ancora un po', in modo da avere una possibilita' in piu' di mettere le basi per un buon italiano. Poi certo mica ce ne stiamo chiusi in casa per 2-3 anni, eh? :D ci sono sempre la babysitter, il parco, la biblioteca, la musica, e qualsiasi occasione in cui usciamo di casa per trovarsi con gente che parla inglese.

Poi mi rendo benissimo conto che anche a casa nostra - come gia' ha detto Giulietta e qualcun'altra - si parlera' un mix di lingue. Ma mi piacerebbe dare ai bambini la possibilita' di padroneggiare anche l'italiano. Vedremo! Ad un certo punto, mi immagino che il parlare italiano o inglese diventera' una scelta del tutto loro.
Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#28 User is offline   Giuliettaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Equipe ExpatClic italiana
  • Posts: 1,912
  • Joined: 19-September 06
  • Gender:Female
  • Location:Los altos CA
  • F/M:Female

Posted 15 March 2010 - 06:12 PM

Anna non penso che l'andare al nido per la tua piccola possa compromettere in qualche modo l'aprendiemento di un buon italiano, certo l'esposizione all'inglese sarà forte ma non per questo l'italiano ne patirà, stai tranquilla, mentre invece l'andare<al nido ha per un piccolo cosi tanti vantaggi dal punto di vista di socializzazione e sviluppo!!!
Quando parlo di mix di lingue vorrei precisare che qs non nuoce per nulla né al buon apprendimento dell'italiano né delle altre lingue, usate nel loro contesto una per una sono estremamente corrette, è semplicemente in seno alla famiglia che tendiamo, per pigrizia, per abitudne o forse perchè anche qs è il frutto delle esperienze fatte,beh dicevo, tendiamo a parlare una lingua diciamo colorita, in cui per semplicità mettiamo parole non tradotte!!!
non temere per l'italiano dei tuoi pulcini, ti stupiranno con effetti speciali!
Giuliettaexpat
Redazione di Expatclic.com
giuliettaexpat@expatclic.com

Francia, Giappone, India, Francia, San Francisco Bay Area California USA
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!



Seguite le nostre avventure su http://icerrutiinindia.blogspot.com/
Il mio sito personale: http://www.racontemoiunehistoire.com
0

#29 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 15 March 2010 - 07:21 PM

Giulietta, grazie :)

In realta' non sono preoccupata - e' che una parte di me non crede abbia molto senso mandarla al nido in ogni caso, visto che io sono a casa, questa era solo una piccola aggiunta che mi faceva pendere per questa ipotesi. L'altra parte, quando stiamo insieme troppo a lungo ogni tanto scapperebbbe di casa - o metterebbe lei fuori in giardino, ma insomma... :rolleyes:
Ma tanto, quando ne avro' due per le mani avro' tutto il modo di riconsiderare la faccenda! E certo, tra "un po'" la mandero' comunque, perche' credo che il contatto con gli altri bambini sia molto importante per la sua crescita.

Occasioni per stare con gli altri ne troviamo a bizzeffe gia' ora comunque - se non vede BIMBI per una giornata va gia' in crisi di astinenza :lol: quindi...

Anche riguardo al mix, lo vedo positivamente ;) e per quanto lei parli da poco mi rendo conto che in casa gia' stiamo "miscelando" - senza che questo le faccia perdere la comprensione dell'una o dell'altra lingua. Ma d'altra parte, anche a casa dei miei usavamo termini che pur essendo in italiano (o pseudo-italiano) erano parte del linguaggio solo della nostra famiglia. Davvero, e' sorprendente come assorbano tutto quando sono cosi' piccoli, e tutto per gioco!

Sai di cosa mi sono accorta, anche? Che quando qualcuno (americano) le si rivolge in italiano (Buongiorno, buon appetito e qualche altra parola la sanno dire quasi tutti...) lei li guarda come per dire: Guarda che lo so benissimo che non sai dire altro! :blink: :lol: :lol: :lol:

This post has been edited by mia: 16 March 2010 - 06:44 PM

Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#30 User is offline   vale8 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 381
  • Joined: 04-January 08
  • Gender:Male

Posted 16 March 2010 - 06:12 PM

Che interessante questo topic!
Un po' perché son curiosa di scoprire come tra (un bel po' di mesi) si evolerà la situazione con leonardo, un po' perché le questioni linguistiche mi appassionano di mio..

Io credo sia giusto che ognuno parli la sua lingua coi bambini (a meno che non sia davvero, ma davvero quasi bilingue, in modo da non passare errori ai bambini), poi certo già vedo io che quando ci son terzi, mi rivolgo istintivamente al piccolo in tedesco, per educazione però, non per questioni di mero apprendimento linguistico (oltretutto non sarei bravissima a insegnargli il tedesco :blush: ).

Io vedo con mio marito che è cresciuto quasi bilingue (la mamma gli parlava e parla in tedesco, ma non gli ha mai insegnato la lingua..infatti lui l'ha poi perfezionata vivendo e lavorando qui per anni e anni) che fa ancor oggi degli strani miscugli, cioè traduce delle espressioni alla lettera, anche se nell'altra lingua non si dice così..e un po' mi pare buffo..però, ripeto, nessuno in casa si è mai curato molto di questo..e noto che per lui passar da una lingua a un'altra e anche una terza non costituisce assolutamente un problema!
Imparare una lingua è per i bambini al di sotto dei 7 anni davvero non solo un gioco, ma una cosa del tutto naturale..è dopo che queste capacità di assorbimento cominciano via via a venir meno.

Oltretutto sapete che non si parla più di lingua madre, ma di prima lingua, seconda lingua ecc.(o altre defiizioni a seconda del contesto), proprio perché ci son persone, come mio marito, per cui la lingua madre non è la più o meglio parlata, quindi per lui la prima lingua è assolutamente l'italiano..
0

Share this topic:


  • 4 Pages +
  • 1
  • 2
  • 3
  • Last »
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

1 User(s) are reading this topic
0 members, 1 guests, 0 anonymous users