ExpatClic Forums: Incomprensioni - ExpatClic Forums

Jump to content

  • 2 Pages +
  • 1
  • 2
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

Incomprensioni da parte di chi non è fatto per l'espatrio.

#1 User is offline   Gogo 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 267
  • Joined: 05-April 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 28 May 2012 - 10:09 PM

Ciao a tutte, quasi mi spiace di aprire una nuova discussione per una cosa abbastanza banale.
Ma mi angoscia molto, e non so proprio cosa fare.. Spero che almeno sia l'ambito giusto, e non come quando ho messo la Malesia in Oceania. Ehm ehm.



in realtà non sto chiedendo consigli, o soluzioni, voglio solo esprimere un mio grosso problema con l'espatrio.

In questo periodo discuto molto con il mio ragazzo, stiamo insieme da sette anni quindi è di sicuro qualcosa di più di un ragazzo ma non è né un marito né un compagno-convivente.
La voglia di costruire qualcosa, fosse anche solo convivenza, si fa sentire.. io gli avevo addirittura promesso che avrei cercato lavoro in Italia per stare vicino a lui. Lo sto cercando, e dopo la bellezza di 34 cv e richieste di stage (non pagati eh) in ogni ambito possibile per le mie lauree, non ho trovato nulla. Anzi, ho trovato due proposte di cui sto aspettando la risposta: una in Malesia, come già sapete, e una in Giappone. (una new entry) .

Non voglio nascondergli il fatto che vorrei tornare in Italia solo per le vacanze, perchè l'Italia è meravigliosa se ci si limita alle vacanze e all'amore che ricevi dai tuoi genitori a casa.

Dopo varie discussioni, lui mi ha fatto una domanda alla quale onestamente non so rispondere. Mi ha detto che non è normale voler vivere fuori dall'italia perchè questo comporta l'allontanamento di persone care. Cioè, io non è che ho ricevuto offerte allettanti all'estero, io decido volontariamente di andare all'estero.

Comunque, lui dice che non è normale voler allontanarsi.. io mi sento una aliena solo fino a quando non vengo qui sul forum e capisco di essere normale anche io.

Mi ha chiesto perchè: e io non so darglielo. Non lo so perchè voglio vivere all'estero... sarà che sono curiosa, sarà che i miei mi sostengono completamente anche a livello economico, sarà che sogno per i miei figli un futuro che in italia sarebbe bello, ma all'estero potrebbe esserlo ancora di più! E poi, molto venale (io lo sono tanto), penso ai soldi. All'estero ti pagano di più ( almeno, nel mio ambito ipotetico) e i servizi sono di qualità. Ovvio che ci sono alti e bassi, ma vedo più bassi stando in italia.

tuttavia non sono ragioni vere e proprie che spiegano perchè diavolo voglio andare via dai genitori, perchè voglio trascinare LUI via dai suoi genitori ai quali è legatissimo, e perchè voglio PRIVARE ai miei figli futuri dei nonni.


Boh, io non la vedo così grave. Penso solo che sono curiosa, che c'è un mondo da scoprire, ma vorrei anche avere delle opportunità, vorrei fare una famiglia, voglio fare tutte le cose normali.
Solo in giro.

Lui dice che non sono normale, che sono masochista, e che tra qualche anno mi troverò sola in qualche posto stupendo all'estero ma sola.


E non riesco a convincerlo.. provo a pensare di finire questa relazione, ma non ci riesco, la sofferenza è troppa e mi sconvolge sapere che ci si possa lasciare anche quando c'è l'amore.


non so cosa chiedo a voi, care espatriate...

volevo solo esprimere un pensiero normale, dopo accuse di anormalità.


non so proprio cosa fare... :huh:
1988- Crema, Italy
2009 - Tokyo, Japan
2010 - Bergamo, Italy
2011 - London, UK
2011 - Leeds, UK.
2012 - Milan, Italy
2013 - London, UK
2014 - Lisbon, Portugal

0

#2 User is offline   Sere 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 53
  • Joined: 08-April 12
  • Gender:Male
  • F/M:Female

Posted 29 May 2012 - 04:52 AM

Cara Cogo, mentre leggevo il tuo post dove riporti i commenti del tuo ragazzo gia' bollivo dentro :ph34r: ...io non solo penso che staccarsi dalla famiglia d'origine sia assolutamente doveroso per crescere ed evolversi come persone ma anche staccarsi dalla propria patria penso abbia un po' la stessa valenza soprattutto ai nostri tempi che in fondo sta diventando cosi facile con internet, skype e chi piu' ne ha piu' ne metta che sono strumenti di grande aiuto nella gestione dei rapporti a distanza con chi si ama e nel sapere in anticipo dove si va a cascare! :)
Tu parli di motivazioni molto pratiche, queste si possono condividere o meno e poi ognuno ha le sue ma riguardo alla spinta piu' emotiva o psicologica che fa fare una scelta di distacco io dico che non solo sei normalissima (se tanto ci tieni ad essere normale)ma che fosse per me lo metterei obbligatorio come un tempo era il militare!
Andarsene fa scoprire tante cose non solo del mondo ma soprattutto su noi stessi, sul nostro paese d'origine, magari non sappiamo dove andiamo ma ci aiuta a capire meglio da dove veniamo e cosa conta davvero per noi.
Niente e' piu' scontato, bisogna ricrearsi mappe mentali, tutto cio' che ci era familiare non c'e' piu' e quindi bisogna fare uno sforzo per ricreare equilibri e rapporti e magari questo non e' da tutti ma dire che tu non sei normale e che ti troverai sola all'estero e sarai condannata ad una vita grama e solitaria...be' un po' eccessivo noo?
E poi secondo me si puo' anche rinunciare a partire per chi si ama ma se davvero questa spinta dentro c'e', poi torna fuori e rompe di nuovo la calma delle tanto ambita vita normale!
Secondo me bisogna partire anche solo per poter tornare ma non vale se non si parte mai, per me equivale a non evolversi e a vivere in un campo ristretto ma magari si e' pure piu' felici a casa a volte.
Quante volte ognuna di noi avra' maledetto il giorno che e' salita su quell'aereo..ma poi sono certa che le soddisfazioni che si ricavano da questa esperienza di vita ripagano di tutti i sacrifici quindi io dico vai!! :)
0

#3 User is offline   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 29 May 2012 - 05:23 AM

Straquoto Sere, cosa c'é di anormale nel fatto di volersi lanciare in una vita all'estero :blink: ? Attenzione, non lasciare che il tuo lui ponga l'accento su aspetti che non corrispondono alle tue scelte. Tu non scegli di "allontarnarti dai tuoi genitori", e tantomeno da lui o dalle persone a te care (che care lo resteranno sempre), scegli di realizzarti professionalmente e umanamente in un ambito che ti attira molto di piú di quello italiano. A me onestamente tutto questo sembra molto "normale".

Che poi l'espatrio comporti dei sacrifici e ci imponga delle scelte non sempre gradite, su questo non ci piove, ma ognuno fa i propri calcoli, mette sulla bilancia i suoi pro e i suoi contro, e prende le sue decisioni serenamente. E sarebbe auspicabile avere meno pressioni possibili.

Forse il tuo ragazzo porta avanti questo discorso perché é addolorato all'idea di perderti - e penso proprio che se tu continui sulla tua strada all'estero e lui non intende muoversi, prima o poi il rapporto si svilirá. Ma se tu senti questa pulsione interna, anche constringendoti (ammesso che trovi lavoro) a una vita che ti sta stretta, non si risolve il problema, e prima o poi la pulsione torna fuori.

Coraggio, che ci siamo passate in tante! Qui - lo sai - la maggior parte di frequentatrici ha fatto il salto per seguire il proprio lui. Una scelta che nella stragrande maggioranza dei casi si é rivelata azzeccata.

Ascolta il tuo cuore, e vedrai che andrá tutto bene :sorcerer:

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#4 User is offline   ManuelaRossi 

  • Member
  • PipPip
  • Group: Members
  • Posts: 24
  • Joined: 16-April 12
  • Gender:Female
  • Location:Le Havre - Francia 2009-2012
  • F/M:Female

Posted 29 May 2012 - 06:33 AM

Ciao Gogo,
quoto, riquoto e straquoto sia Sere che Claudiaexpat...
Spesso accade, che la scelta di espatriare,non venga capita da chi ci è accanto...ed a volte nemmeno accettata. Questo può riguardare amici e parenti...e purtroppo , a volte anche i nostri/le nostre, compagni/e.

E credo che la differenza stia proprio qui, nell'accettare una scelta , anche se non capita fino in fondo: la spinta ad allontanarsi dal proprio paese d'origine è qualcosa di estremamente personale,difficile da spiegare a chi non condivide questa pulsione, a chi è felice nel suo giardinetto a 100 mt da casa di mammma e papa ( sia chiaro che sto estremizzando e che non c'è nulla di male in questo, perchè ognuno di noi deve fare ciò che lo rende felice).

Ti dico questo perchè agli inizi della mia avventura io ero "il tuo ragazzo", nel senso che non capivo perchè il mio ragazzo, avesse bisogno di mollare tutto, compresa me, dopo 10 anni di relazione ( ...non brustoline :stuart: ), in Italia , per andare incontro ad una esperienza solitaria e difficile in Africa. Ma ho accettato la sua scelta, perchè infondo non potevo fare altro. Non potevo costringerlo a rinunciare a ciò che la sua natura lo spingeva a fare...sono sicura che in caso contrario un giorno avrei pagato un caro prezzo...più alto di quello richiesto per la mia benedizione alla sua partenza.

Sono inoltre convinta che anche per lui non fu facile andarsene ( e tu me ne dai conferma), sapendo che il non essere capito da me metteva a serio rischio la notra relazione.

Ma abbiamo deciso di darci FIDUCIA e TEMPO: fiducia in quello che avevamo costruito in 10 anni e tempo per accettare e capire le scelte fatte.

E di tempo ce n'è voluto, non è stato facile...ma alla fine i nostri binari si sono riuniti, e sono sicura che sia accaduto solo perchè " ci siamo lasciamo liberi", liberi di seguire i nostri percorsi personali senza forzature da entrambi le parti.
E alla fine devo ammettere che era lui ad averci visto lungo, che aveva immaginato la nostra vita insieme in espatriazione e , sicuro che fosse la scelta giusta per noi, ha fatto di tutto per realizzarla..ed io oggi ne sono fiera e felice.( e ti giuro che mai e poi mai in vita mia avrei pensato di diventare espatriata...puoi chiedere ad amici e parenti :P ).

Quindi cara Gogo, ti chiedi se sei anormale? Beh forse si, come tutte qui del resto :whistling: ...ma che male c'è in questo? Ricordati che "normale" non è sinonimo di "giusto"...ma solo di "convenzionale". Quindi se ti piace di più, puoi definirti anticonvenzionale... :original:

E permettendomi di amplificare un pensiero di Claudiaexpat "...e quando poi davanti a te si apriranno tante strade e tu non saprai quale prendere, non imboccarne una a caso, ma siediti e spetta. Respira con la profondità fiduciosa con cui hai respirato il giorno in cui sei venuta al mondo, senza farti distrarre da nulla, aspetta e aspetta ancora. Stai ferma in silenzio e ascolta il tuo cuore. Quando poi ti parla, alzati e và dove lui ti porta."...sarà sempre la scelta giusta.

Un grande in bocca al lupo ed un abbraccio
M.
0

#5 User is offline   Cricchellina 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 963
  • Joined: 17-September 08
  • Gender:Female
  • Location:Leatherhead, Surrey
  • Interests:Camminare, Saxophone, leggere
  • F/M:Female

Posted 29 May 2012 - 06:39 AM

Carissima Gogo,
Le parole del tuo ragazzo mi hanno fatto saltare alla mente una sola parola: PAURA. Il tuo ragazzo ha paura non di perderti, ma di avere il suo mondo sconvolto. Ci vuole coraggio ad affrontare un espatrio, allontanarsi dalla cerchia famigliare e dagli amici e questo tuo coraggio spaventa molto il tuo lui.
Al leggerti mi sono venute in mente le parole di mio cognato "giovane e figo architetto rampante" che non ha accettato un lavoro a Milano perche' troppo lontano dalla sua famiglia nel Montefeltro... :rolleyes: : "Ve ne andrete e sarete da soli, senza famiglia, lontani dagli affetti e solo per guadagnare qualcosina in piu'".... ti suonano queste parole? "la mia risposta e' stata che gli amici avrebbero sostituito temporaneamente la famiglia e che con i soldi inpiu' potevamo permetterci di andare a trovarli piu' spesso.
E mio marito un lavoro ce l'aveva, "ben pagato" secondo gli standard italiani, ma il modo di trattare le persone, il non valorizzarle, il sentirsi promettere posizioni di prestigio in Italia, poi risultate inventate, solo per essere mandati per mesi all'estero senza la famiglia perche' costava troppo... insomma non era vita.
Se veramente il tuo ragazzo ti ama dovra' fare il sacrificio di seguirti o di lasciarti andare, ma MAI dirti che non sei normale!
La normalita' non e' uguale per tutti, per lui e' normale uscire con gli amici ogni giovedi' sera per la pizza alla "bella Napoli"... a me solo l'idea di un appuntamento fisso fa venire l'orticaria :P
Per lui e' avventuroso andare al mare a Cesenatico per te e' normale pensare di prendere un aereo, 14 ore di volo, un altro aereo per un'ora, un'ora di taxi e 40 min di barcone (e' questo il viaggio che ti aspetta se decidono di prenderti alle Perenthian :D ) per vivere un'esperienza unica che ti arricchisce.
Molte volte quando torno in Italia sembra quasi che li' il tempo si sia fermato... sempre le solite facce, i soliti giri, i soliti ritrovi... A volte mi chiedo perche' telefono alle amiche, la loro risposta viaggiasempre sulla falsariga del "tutto come al solito". Certo, e' bello avere la sicurezza di un punto fermo, ma a molti questa staticita' puo' dare l'impressione di aridita' verso la vita.
Tu sei uno spirito libero, questo non vuol dire che non ami i tuoi genitori, amici o il tuo ragazzo, i tuoi l'hanno capito e ti appoggiano, ora devi farlo capire al tuo lui.
Ho scritto di getto e forse in modo caotico ma spero di essermi spiegata
I sogni si realizzano; senza questa possibilità, la natura non c'inciterebbe a farne. - J. Updike

Spagna 1991- 2001
Inghilterra 2008-2010
7 mesi a Singapore fino maggio 2011... poi di nuovo in UK
0

#6 User is offline   Gogo 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 267
  • Joined: 05-April 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 29 May 2012 - 12:44 PM

il punto è che sto avendo molti molti molti problemi anche solo a trovare uno stage non pagato (figuriamoci un lavoro) non solo in Italia ma anche all'estero (come in UK)... vuoi per un po' di sfortuna, vuoi perchè non ho studiato le facoltà "giuste" e mi sono intestardita nel rimanere nell'ambito umanistico.. vuoi perchè non ho esperienza.. faccio molta difficoltà.
Proprio oggi ho ricevuto un no sia da londra che da milano.

anche se mi piacerebbe pensare a sistemarmi, casa famiglia eccetera, sono presa dal fatto che vorrei trovare almeno uno stage e poi forse un giorno diventare indipendente!
Cosa che per ora vedo più possibile all'estero, ok magari mi dicono di no anche lì, ma almeno cercando anche all'estero le possibilità sono maggiori! no?


lui ha paura di perdermi, ma mi ha garantito la sua immobilità sia fisica che di opinione nei confronti dell'espatrio. E quando abbiamo parlato di lasciarsi, si è dichiarato d'accordo (anche se molto triste) perchè evidentemente non siamo compatibili.

e io che pensavo che l'amore potesse superare tutto!

evidentemente lui una famiglia la vuole fare con i suoi genitori a casa in italia, e non con me chissà dove. :unsure:

comunque: in cuor mio ho già capito cosa devo fare, è solo che non ho il coraggio quindi come mi ha consigliato una di voi "mi siedo e aspetto"

mi siedo e aspetto di avere l'illuminazione
che lui abbia l'illuminazione
che il mondo del lavoro abbia una illuminazione nei miei confronti
e attendo le risposte da malesia e giappone, per ora le uniche due possibilità concrete.


e prima o poi troverò il coraggio di fare quello che so che devo fare da taaanto tempo ormai.. però sarà un peccato, molte di voi sono partite lasciando la famiglia ma raggiungendo un compagno, un marito, i figli, un amore. Io invece partirò sola e sarà difficile togliermi quelle brutte parole dalla mente "sarai sì all'estero, ma sola"



:unsure: che depresscion... :unsure:

This post has been edited by Gogo: 29 May 2012 - 12:46 PM

1988- Crema, Italy
2009 - Tokyo, Japan
2010 - Bergamo, Italy
2011 - London, UK
2011 - Leeds, UK.
2012 - Milan, Italy
2013 - London, UK
2014 - Lisbon, Portugal

0

#7 User is offline   Gogo 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 267
  • Joined: 05-April 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 29 May 2012 - 01:02 PM

View PostCricchellina, on 29 May 2012 - 06:39 AM, said:


Per lui e' avventuroso andare al mare a Cesenatico per te e' normale pensare di prendere un aereo, 14 ore di volo, un altro aereo per un'ora, un'ora di taxi e 40 min di barcone (e' questo il viaggio che ti aspetta se decidono di prenderti alle Perenthian :D ) per vivere un'esperienza unica che ti arricchisce.


ahah :D siii tutte quelle ore mi spaventano da morire!(io sono terrorizzata dai voli in aereo!)
ma mi rendono anche VIVA!

lui è anche stato bravo dal punto di vista dei viaggi, è venuto nello Yorkshire (davvero uno sforzo IMMENSO, non sono ironica, fu proprio così) a Leeds, a Londra, a Parigi, a Malta, a Libsona, a Bergamo (dove ci ho vissuto per un anno)... aveva la possibilità di andare in Giappone (mio padre, che adora il mio ragazzo, si era anche offerto di pagare volo e hotel, la risposta fu un'offesa di livelli inimmaginabili) a trovarmi..sarebbe stato meraviglioso passeggiare insieme per Tokyo, fargli vedere un pezzo di mondo... ma per lui è tutto troppo costoso: finchè è europa ok, poi diventa costoso.

lui ha già acquistato casa, cioè, i suoi genitori gli hanno comprato casa e lui la sta ripagano a loro, (quindi non è un mutuo con una banca), questa benedetta casa, è a 20 metri da quella dei suoi genitori...e tutti attorno a me non capiscono perchè io non ci sia andata a vivere. (come invece faranno suo fratello e la sua fidanzata in un'altra casa acquistata sempre dai genitori)

mi viene la morte nel cuore a sapermi lì a vivere. Sono parole dure lo so, ma è quello che provo, che vi devo dire.. lui sa di tutto questo..

vorrei solo decidere della mia vita, decidere cn lui dove andare a vivere (e di sicuro non 20 metri dai suoi o dai miei), non so..seguire gli interessi.. andare in una città diversa.. un'avventura!qualcosa insomma signur!

è ovvio che anche per me è una sofferenza: rinuncio a molte cose con l'espatrio! A parte il mio ragazzo, i miei genitori, mio papà che amo più di chiunque altro ragazzo compreso, mio fratello, le amiche.. rinuncio anche ad un cane che desidero da almeno 4 anni T.T non vedo l'ora di dare amore a quel patuffolo di pelo che nn è ancora nato ma so che mi aspetta!
ok, non sarà un bimbo, ma ho 24 anni e per quanto mi riguarda è già tanto che voglio accudire un cane.

se andassi in quella villetta acquistata a convivere, avrei anche da subito la possibilità di sfruttare il giardinetto per la mia bellissima futura Principessa Filippa.

Ahhhh ma me la prendo eh, datemi solo il tempo di sistemarmi in un qualunque paese del mondo.


comunque, sto divagando... =.=

This post has been edited by Gogo: 29 May 2012 - 01:03 PM

1988- Crema, Italy
2009 - Tokyo, Japan
2010 - Bergamo, Italy
2011 - London, UK
2011 - Leeds, UK.
2012 - Milan, Italy
2013 - London, UK
2014 - Lisbon, Portugal

0

#8 User is offline   antonellaa 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 209
  • Joined: 25-April 08
  • Gender:Female
  • Location:Malta
  • Interests:Arts, Design, travels, comics, sailing
  • F/M:Female

Posted 29 May 2012 - 01:11 PM

CHE DIRE?!
Prima di tutto non sarai sola ma avrai Expatclic :lol: :unsure: che forse non è fisicamente presente e sicuramente non vale come fidanzato ma sempre pronte ad accogliere e a rispondere.
Secondo, scusa la brutalità ma mi viene da dire meglio soli che male accompagnati .
Voglio dire che non sempre la solitudine è una condizione negativa anzi ....
ma bisogna essere pronti per affrontarla . Come da citazione siedi respirando profondamente e aspetta che ti venga l'ispirazione o semplicemente cerca un segno come risposta .
Poi è ovvio che sta a te decidere, ma ricorda che rimanere in Italia non garantisce dal rimanere sola.
Per esempio non hai detto tu stessa che ti senti un 'aliena a volte e ti senti " normale " solo quando scrivi su questo forum ???
Rifletti anche sulla possibilità di avere rimpianti e sui danni fisici che può causare non ascoltare la propria anima.
Auguri
http://antonellaanto...
http://www.flickr.co...
Labuan 2008, Abu Dhabi 2009, Malta 2012
0

#9 User is offline   Silviaex 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 2,197
  • Joined: 06-December 06
  • Gender:Female
  • Location:Berlin, Germany
  • F/M:Female

Posted 29 May 2012 - 01:47 PM

Mah, ragazze, non vorrei essere tranchant ma oggi lo sono, chè mi è pure venuto addosso un TrANSIT mentre ero ferma in bici aspettando il nio turno.

Amore, Gogo? ma di quale amore stiamo parlando? senti, gioia, capisco che è difficile (:blink: ) ma prendi il primo volo e vai, scappa lontano da chi si fa comprare la villetta a 20 m da mamma e papa, da chi ti lancia degli anatemi di quel tipo "sarai sì all'estero, ma sola", da uno che alla fin fine non ci metterebbe poi tanto a rifarsi una vita, con una mogliettina seria e senza troppe lune che sta li' ferma ad accudire bambini e... suoceri... giuro, solo l'idea mi fa venire una specie di tremarella da claustrofobia incontrollata :angry:

E' stato bravo ad andare nello Yorkshire???? o a BERGAMO???? no, dico, e io che sono andata allegra e contenta e INNAMORATA sui monti dell Hindukush ????? o chi ha seguito innamorato/ marito/ compagno/ etc OVUNQUE ?anche dall'altra parte del mondo???? dai, Gogo, a 24 mi sembri molto ben messa, vai, scappa gioia, vai... e se poi ti vuoi portare un cagnolino, why not? tutte noi abbiamo qualcuno a 4 zampe, anzi, conoscevo una coppia di pazzi inglesi che girava con uccelli del Paradiso e quant'altro in Afghanistan nei '90 quindi TUTTO si può fare.

Anche solo mollare tutto e ricominciare.

Ti abbraccio forte!!!!
:wub:
Silviaexpat
Redazione di Expatclic.com
silviaexpat@expatclic.com

Personal blog: http://silviadelogu.wordpress.com
1992-93: Siria / 1995-98: Pakistan / 1998-99: India / 1999-00: Germany / 2000-02: Armenia / 2002-05: Pakistan / 2006-2008: Macedonia / 2009: Sudan / 2010: Tanzania / 2011: Berlin, Germany
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#10 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 29 May 2012 - 02:10 PM

Cara Gogo :wub: io, devo dire, sono d'accordo con Silvia.

E' stato difficile partire? Certo, mica mi fa piacere poter vedere i miei genitori o le mie sorelle solo una volta l'anno! E i nipotini?!? E installarsi in un posto completamente nuovo? E non capire quello che ti dicono? E non riuscire a farsi capire?

Lo rifarei? Un milione di volte! E non solo per il lavoro e i soldi (dopotutto, sono partita con un lavoro da scienziata, e mi sono evoluta in una SAHM (Stay at home mom)), ma per la sfida di adattarsi a posti/abitudini/persone/modi di pensare diversi, per la ricchezza degli scambi, per la meraviglia di vedere le mie bimbe passare dall'italiano all'inglese come se niente fosse (che invidia, mi fanno!!! :wub: :wub: ) e per dare a loro la possibilita' di crescere sapendo che il mondo e' piu' grande di quello che passa sotto il loro nasino ;)

Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#11 User is offline   Cricchellina 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 963
  • Joined: 17-September 08
  • Gender:Female
  • Location:Leatherhead, Surrey
  • Interests:Camminare, Saxophone, leggere
  • F/M:Female

Posted 29 May 2012 - 02:52 PM

Devo ammettere che Silvia ha espresso quello che magari per pudore non osavo....
I genitori di mio marito ci hanno provato a tenerlo vicino a loro (un appartamento proprio sotto il loro nel paesino di 2000 anime... pensa che fortuna :rolleyes: !) Quando lui si e' spostato a FANO!!!, a ben 80 km di distanza!!! ci avevano fatto una malattia e lui ogni venerdi' sera tornava da mamma e ripartiva il lunedi' mattina.
Poi sono arrivata io, la "forestiera", la "spagnola" conosciuta in internet (orrore!!!) che non solo dopo un anno di convivenza se l'e' pure sposato (litigando per poterlo fare in Spagna con i miei amici) ma pure non si e' opposta quando e' arrivata l'offerta in UK!!
Ora anche mio marito si rende conto che, nonostante le difficolta' iniziali (il suo inglese era poco piu' di scolastico) il fatto di essere lontani dalle nostre famiglie di origine ci ha fatto scoprire piu' forti come coppia, litighiamo di meno.

A leggere la descrizione del tuo ragazzo, scusami tanto, ma mi sono immaginata te rinchiusa in una cella sotterranea e il rumore di una chiave che, dopo aver chiuso una porta robusta, veniva inghiottita :P
Magari arriverai nella tua nuova avventura da sola, ma chi ti dice che non conoscerai una persona brava, con i tuoi stessi interessi, che renda completa la tua vita? Ho appena conosciuto una ragazza italiana residente nel paesino dove sto che si e' sposata con un inglese conosciuto mentre faceva uno stage in Mexico a "contare pesci" del golfo... e l'ha conosciuto quando aveva 28 anni...

VIVI!!!
I sogni si realizzano; senza questa possibilità, la natura non c'inciterebbe a farne. - J. Updike

Spagna 1991- 2001
Inghilterra 2008-2010
7 mesi a Singapore fino maggio 2011... poi di nuovo in UK
0

#12 User is offline   pinguino 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 1,315
  • Joined: 17-January 07
  • Gender:Female
  • Location:zurich
  • F/M:Female

Posted 29 May 2012 - 06:42 PM

che dire che le altre non ti hanno già detto?? nulla mi sa, l'amore e' complicato a volte e sarà una frase fatta ma l'amore alle volte e' anche guardare nella stessa direzione: lui mi pare che non prova neanche a guardare te o mi sbaglio? :unsure:
se ti ama ti ama per quello che sei, avventurosa e curiosa di scoprire il mondo...
l'espatrio sono d'accordo con cric mette a dura prova la coppia, meglio essere sicuri di aver voglia di fare il passo ;)
Annalia
Svizzera (Zurigo)- 2006-?

Blog personale: http://tramuccheecio...
Svizzera tedesca: http://incontritaliani.wordpress.com, http://incontritaliani.forumfree.it
0

#13 User is offline   chiarapavesi 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 236
  • Joined: 01-May 09
  • Gender:Female
  • Location:Inverurie (Aberdeenshire) UK
  • Interests:famiglia, bambini, amici per il mondo, fotografia,cucina, libri...
  • F/M:Female

Posted 29 May 2012 - 07:13 PM

Gogo, che aggiungere?
vai vai! parti per la tua vita. Se poi le cose con lui funzionano (ma chissà perchè...dubito...) allora vi ritroverete. Altrimenti ci sarà qualcun'altro! oppure imparerai a stare da sola... cosa che non credo sia negativa! Posted Image
In bocca al lupo!!!
Abbi fiducia in te stessa e sii forte del sostegno dei tuoi familiari! loro non li perderai mai perchè ti amano per ciò che sei....Posted Image
Ti abbraccio
New Delhi, India 2007 -2009
Fort Worth, TX, USA 2009 -2010
Stavanger, Norway 2010- 2012

Aberdeenshire, Scozia, UK 2012 ....


0

#14 User is offline   Giuliettaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Equipe ExpatClic italiana
  • Posts: 1,912
  • Joined: 19-September 06
  • Gender:Female
  • Location:Los altos CA
  • F/M:Female

Posted 29 May 2012 - 08:46 PM

mi sono leta diligentemente tutto dall'inizio
ho due piccole considerazioni:
la prima: anch'io nella prima fase della mia vita ho fatto la parte del tuo ragazzo, nel senso che all'allora mio fidanzato che abitava a Londra e al quale anzichè n ritorno in Italia gli si apriva davanti a neanche 2 anni un lavoro "esattamente come voleva lui" a Parigi, dissi vai e forse un giorno ci incontreremo di nuovo quando e se deciderai di rientrare in Italia
stavamo insieme da 7 anni....beh com'è andata a finire... alla fine a Parigi ci sono andata io e 15 anni dopo e tre figli dopo ti assicuro che non c'è giorno in cui non mi dica che ho fatto la cosa giusta, e devo anche dirti che spesso è lui a dirmi che senza di me non avrebbe fatto tutte qs scelte!!!
consiederazione numero due: ma perchè solo i genitori italiani hanno il dono di legare a doppia mandata i figli comprando loro la casa aventi metri?? :blink: :blink: :blink: io sarei morta
con questo cara Gogo vai per la tua strada e vedrai che se è "vero" amore il tuo ragazzo di seguirà!
Giuliettaexpat
Redazione di Expatclic.com
giuliettaexpat@expatclic.com

Francia, Giappone, India, Francia, San Francisco Bay Area California USA
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!



Seguite le nostre avventure su http://icerrutiinindia.blogspot.com/
Il mio sito personale: http://www.racontemoiunehistoire.com
0

#15 User is offline   pinguino 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 1,315
  • Joined: 17-January 07
  • Gender:Female
  • Location:zurich
  • F/M:Female

Posted 30 May 2012 - 04:50 AM

giulietta hai ragione sulla doppia mandata, noto, magari perché a mio marito e' successo quindi generalizzo, che lo fanno piu coi maschi.. delle donne si pensa forse che seguiranno il marito mentre l'uomo e' proprietà della famiglia d'origine :(
che tristezza! ai genitori si vuole bene e gli si e' grati per tutto ma bisognerebbe spiccare il volo e pensare alla propria vita e alla propria famiglia!
per alcuni e' molto difficile anche solo da concepire :blink:
Annalia
Svizzera (Zurigo)- 2006-?

Blog personale: http://tramuccheecio...
Svizzera tedesca: http://incontritaliani.wordpress.com, http://incontritaliani.forumfree.it
0

#16 User is offline   Camilla 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 411
  • Joined: 22-July 10
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 30 May 2012 - 08:19 AM

Ciao Gogo, agli ottimi consigli che ti hanno dato le ragazze, aggiungerei che il fatto di essere senza un fidanzato (almeno per un po') non vuol dire necessariamente essere sole, e che sei giovane e entusiasta e, si sente dai tuoi post, molto curiosa del mondo, quindi parti senza remore. E con lui vedrai, puo' darsi che lui cambi idea, puo' darsi che tu dopo una settimana alle perenthian ti venga il mal di pancia all'idea di tornare da lui, puo' darsi che conosci un malese ganzissimo che ti fa girare la testa e ti segue in capo al mondo, puo' darsi tutto e niente.

Ci son donne solissime pur vivendo al paese loro con marito e figli a venti metri dalla famiglia, ci son donne espatriate con il marito che son lo stesso malate di solitudine (leggi qualche volta anche qui le loro storie), ci son donne espatriate felici e contente, ci son donne sole come me che vivono all'estero e non vorrebbero nessuno tra piedi (almeno in questo momento, mai dire mai).

Noi siamo qui a sostenerti, e il tuo moroso lascialo friggere nel suo brodo. Tanto se si sente triste ha la mamma che gli fa le lasagne e gli rammenda i calzini :P :P
0

#17 User is offline   Gogo 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 267
  • Joined: 05-April 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 30 May 2012 - 08:55 AM

oddio quante risposte!! :blink: grazie mille ragazze :blush: ne ho parlato con mia mamma, e vi da ragione (anche se lei adora il mio ragazzo, perchè è adorabile davvero da un punto di vista di un genitore XD

ora mi metto qui e rispondo a tutte!!
1988- Crema, Italy
2009 - Tokyo, Japan
2010 - Bergamo, Italy
2011 - London, UK
2011 - Leeds, UK.
2012 - Milan, Italy
2013 - London, UK
2014 - Lisbon, Portugal

0

#18 User is offline   Gogo 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 267
  • Joined: 05-April 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 30 May 2012 - 09:19 AM

Fuori uno:
Antonella: concordo sulla possibilità di danni fisici e psicologici (e spesso in una donna le due cose sono legate) che si possono avere non seguendo il proprio istinto e il proprio cuore.

Sere: concordo, si può anche partire per poi tornare.. la vita dev'essere vissuta in libertà! e sono d'accordo anche sul fatto che se una persona ha tale slancio dentro, non riuscirà a soffocarlo. Oppure se lo soffoca ritornerà a fare danni prima o poi.


Claudiaexpat: La distinzione che hai fatto mi ha colpiita, in effetti è vero: io nn voglio volontariamente allontanarmi dai miei, alla base c'è un discorso diverso.. l'espatrio comporta sacrifici e chi meglio di voi può dirlo.. cercherò di ascoltare il mio cuore :) alla fine è sempre la cosa migliore da fare..

ManuelaRossi: come già sai, ho adorato la tua frase... quindi farò così, mi siedo e aspetto. :) hai ragione, mi definirò non convenzionale da oggi XD grazie mille :)

Silviaexpat: io proprio non lo so come si possa comprare la villetta a 20 metri da mamma e papà... non so come l'hanno cresciuto, ma mia mamma in particolare mi ha sempre detto che va bene amare i genitori, ma mai stare troppo vicini, e mi ha sempre fatto capire che ho le possibilità del mondo intero tra le mie mani. Sarà questo il vero motivo del mio slancio verso l'espatrio?
eheh capisco che bergamo e lo yorkshire non siano equiparabili a dove sei stata tu :lol: però ogni persona è diversa e ha limiti differenti.. :)

Annaexpat: ti invidio tanto perchè sei così serena nella tua situazione da Stay At Home Mum! la cosa più bella che possa capitare nella vita è quella di sentirsi bene in quello che si fa. E poi, vivi in un paese meraviglioso.. ho cercato visti, passaggi, convenzioni, TUTTO pur di venire a lavorare (anche solo per poco) lì dove abiti tu! :) comunque sono d'accordo,ai figli puoi insegnare molte cose stando a casa in italia e non muovendoti mai, però l'insegnamento di vita che dai con l'espatrio penso sia inequiparabile. Ed è la stessa cosa che mi piacerebbe dare ai miei figli un futuro (un bel po' lontano)

Cricchellina: conosco bene la sensazione, è la stessa che provo io nei confronti dei suoi genitori! Io sono quella che pur vivendo a otto kilometri dal loro paesino, sono quella che lo porta lontano, che lo sfida un po' troppo, che lo vuole portare in giappone in vacanza, che gli fa spendere tanti tanti soldi che potrebbero essere spesi in..case. (loro non solo hanno un lavoro, ma sono imprenditori, acquistano case e le affittano manco fosse uno sport). 80 km? hai detto nulla! :P per dei genitori così è l'apocalisse!

PInguino: purtroppo è vero, guardiamo due direzioni opposte, e lui non ha mai fatto molti sforzi a girare la testa.. diciamo che ha sempre mantenuto lo sguardo nella sua direzione, aspettando che anche io mi adeguassi (praticamente è da due anni che vivo all'estero e lui mi ha sempre aspettata, non mi ha mai fatto una sola storia per la lontananza, né scenate di gelosia...che da un pugliese è strano eh :D ovviamente scherzo i pugliesi sono fantastici )

Chiarapavesi: so che quello che hai detto è ragionevole, nel senso che la ragione dice "beh, può accadere che vi incontriate di nuovo".. però... non so perchè... anche io dubito.. sarà questo dubbio che mi mette paura a prendere il volo e andare :/

Giuliettaexpat: il tuo è stato un post rivelazione :o eri tu quella che non voleva??? ma eri tu?? XD davvero?? :D hai fatto bene, hai fatto un'ottima scelta, ma chissà perchè ho il sospetto che le donne siano più propense a fare tale scelta.. :P sei la prova che ci si può mettere alla prova e cambiare! Chissà magari anche il mio ragazzo un giorno farà così e ci ritroveremo a vivere in India o a Parigi :wub: (ok, sto sognando)

Camilla: sai che quando ho letto il tuo nome tra le ultime risposte, ho avuto un pochetto paura :P mi sono detta "ok, ora arriva lei e mi riempie di parolacce in stile che ci fai ancora qui muoviti ad andare #@!!!#@#¶§ (non so se si possono dire parolacce qui XD) Il malese? Ma magari :D no scherzi a parte, in questo momento sono più sul "se davvero ci si molla non voglio fidanzarmi per almeno i prossimi dieci anni"... perchè è davvero difficile, è un continuo pensare e pensare e pensare e soffrirci e sentirsi in colpa.. il malese lo lascio a qualcun'altro più sano di mente! e comunque... Lasagne? E CHE LASAGNE camì fattelo dire!!!


puff e pant!


il mio ragazzo viene tra due giorni qui a Leeds per accompagnarmi al ballo di fine anno (tappeto rosso, vestito lungo.. (sono già terrorizzata, io che se fosse per me ci andrei in jeans) ne parleremo, non so se proprio questo week end, o dopo il mio ritorno in terra italiana per le vacanze (il 7 giugno)... ma di sicuro dobbiamo parlarne..


vi ringrazio tantissimo, se avete qualcos'altro da dire scrivete pure qui, siete la linfa di cui avevo e avrò bisogno nei momenti bui sia quest'estate che in futuro in un possibile espatrio!
sono molto molto fortunata ad aver incotnrato donne come voi in questo forum..

non capite quanto mi avete fatto riflettere.. grazie a tutte :)

This post has been edited by Gogo: 30 May 2012 - 09:30 AM

1988- Crema, Italy
2009 - Tokyo, Japan
2010 - Bergamo, Italy
2011 - London, UK
2011 - Leeds, UK.
2012 - Milan, Italy
2013 - London, UK
2014 - Lisbon, Portugal

0

#19 User is offline   alessandra.s 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 160
  • Joined: 27-October 09
  • Gender:Female
  • Location:Budapest

Posted 30 May 2012 - 09:08 PM

Arrivo tardi ..., non sto scrivendo ultimamente perchè in fase "d'impacchettamento", ma appena posso vengo a leggere qualche post ...

Io quoto praticamente tutte, non vorrei ripetermi. Ti dico solo che i rapporti d'amore si basano su rispetto e condivisione di
tutto. Lui deve rispettare la tua voglia di espatrio, non importa se non la capisce. Chi stabilisce una vita normale da una che non lo
è? Per me è normale la mia, con i trasferimenti, i traslochi ... ma anche i viaggi con occhi diversi, le bimbe ... come sono contenta
per loro .... mi stanno crescendo benissimo , sono grandi, mature e ... incredibile a dirsi, "visto che sono espatriate", davvero felici!!!!!!!!
Mi sentirei soffocare in una vita tuttaprogrammata con casa ad un passo dai suoceri, etc , diciamo che non fa per me, ma rispetto
chi fa queste scelte.
Per salvare la vostra coppia dovete venirvi incontro, lui accettare le tue esigenze di espatrio e tu condividere le lasagne della
suocera in una vacanza italiana. Non perdere occasioni importanti solo per far piacere al tuo fidanzato, il rischio poi è di
rinfacciarglielo prima o poi. Sei giovane, il mondo in mano ...... VAIIIIIIIII:P

Stiamo lasciando il Cairo. E' stata un'esperienza incredibile per tutti noi. Non ti dico che è stato sempre facile, anzi .... ma sono
stata proprio contenta di quest'espatrio.
Antigua,Mauritius,Budapest,Cairo,Budapest ...
0

#20 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 30 May 2012 - 11:07 PM

Una nota "frivola": un giorno a casa di una signora (che sembrava del tutto "normale", ma che ho poi scoperto non esserlo completamente, nel senso stretto del termine ;) ) ho trovato un quadretto che diceva cosi':

Normal is just a setting in your dryer.

Ho riso mezz'ora, e me lo sono scritto sul frigo, tanto per non dimenticarmelo ;)

(e no, le parolacce non si possono dire, qui... ma abbiamo capito benissimo lo stesso, direi :whistling: :lol: :lol: :lol: )

Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#21 User is offline   ManuelaRossi 

  • Member
  • PipPip
  • Group: Members
  • Posts: 24
  • Joined: 16-April 12
  • Gender:Female
  • Location:Le Havre - Francia 2009-2012
  • F/M:Female

Posted 01 June 2012 - 05:19 AM

View PostCamilla, on 30 May 2012 - 08:19 AM, said:

Ci son donne solissime pur vivendo al paese loro con marito e figli a venti metri dalla famiglia, ci son donne espatriate con il marito che son lo stesso malate di solitudine (leggi qualche volta anche qui le loro storie), ci son donne espatriate felici e contente, ci son donne sole come me che vivono all'estero e non vorrebbero nessuno tra piedi (almeno in questo momento, mai dire mai).


Sono daccordissimo con te Camilla!
Pensieri ed azioni sono troppe volte condizionati dai luoghi comuni.

Gogo, ricordati che non potrai mai decidere per la vita del tuo ragazzo , ma puoi, anzi devi, decidere per la tua. Ciò che farai, poi, ma sopratutto come lo farai, si rifletterà inevitabilemnte sulle persone che ti circondano, nel bene e nel male.
Valuta bene cosa provi per questa persona e non prendere decisioni affrettate, perchè se non sbaglio ( credo di averlo letto, ma adesso non ricordo :unsure: ) state insieme da non poco tempo , e questo significherà pure qualcosa.
Non fare l'errore sopra citato, non basarti sui luoghi comuni...a volte anche le persone più "statiche" possono cambiare idea ... basta lasciare loro la possibilità ed il tempo di farlo. Te lo dico per eseprienza!(...e a quanto pare Giuliettaexapt può confermare :lol: )

Se invece alla fine le vostre strade prenderanno direzioni diverse, saprai di non aver lasciato nulla di intentato e questo di darà la possibilità di voltare pagina con più serenità ( anche se nella fine di una relazione...di sereno c'è ben poco :( ...ma poi passa eh!! :) )

Auguri per il ballo ma sopratutto DIVERTITI!!! ( i Jeans li puoi mettere tutti i giorni della tua vita..ma un abito da sera...quando ti ricapita'?? ;))

Ciao M.
0

#22 User is offline   whatisthewhat 

  • Member
  • PipPip
  • Group: Members
  • Posts: 28
  • Joined: 08-March 10
  • Gender:Female

Posted 03 June 2012 - 04:42 PM

Ciao Gogo,
sono Margherita, in Nigeria... in solitaria (ma con perro!!) x lavoro.
Sono giusto andata in Japan in vacanza da sola lo scorso natale... uhm devo dire ke preferisco la nigeria...x i miei gusti in Japan 1 po' troppo tutto organizzato...e si inkinano in continuazione :rolleyes:

Bando alle sciocchezze, il tuo post mi ha colpito... x' sono decisamente piu' anziana di te (37 ormai, sigh)...ma mi ritrovo spesso a pensare all'anatema lanciato dal tuo fidanzato.

Eppure, fin da quando avevo la tua eta' ero instankabilmente refrattaria a "fermarmi"... iniziando a cambiare lavoro in Italia ogni 2/3 anni per noia... voglia d'altro... e poi decollata per il Qatar e 2 anni fa per la Nigeria... e ogni volta perdendoci il compagno del momento...ma la folgorante carriera di break-up seriali era iniziata a 16anni quando il fidanzatino dell'epoca mi lascio x' decisi di andare negli States x 6 mesi di studio... era 1 segno...

Nella mia piccola esperienza... gli uomini non seguono ...le donne si' ... ho conosciuto moltissime donne expat di qsiasi nazionalita' all'estero, al seguito dei loro compagni. Uomini... credo di poterli contare sulle dita di 1 mano... entrano in gioco temo troppi elementi culturali, sociali... di identita' che non permettono agli uomini di fare il salto.

Io adesso "sogno" di trovar lavoro in Colombia e mi sento dire "ah, ma e' pericolosa" ... no ma dico, da uomini che vivono in Nigeria. Battono i coperchi... ma di base... in Nigeria hanno 1 ruolo, 1 posizione, abitudini, relazioni sociali... e kosa farebbero in Colombia? Caffe' con le signore expat? ah ah ah sarebbe bello da vedere :blink:

Le relazioni sono sempre compromessi e "purtroppo" dal mio punto di vista... sono ancora le donne a doverli/ saperli fare ...almeno quando si parla di expat. E..tra expat e' anche peggio x' si sa che si e' solo temporanei...ke ognuno ha radici e strade diverse, si finisce x incontrare "expat di professione"...oggi siamo qui...domani kissa'...ki dovrebbe seguire ki? ki mette nel cassetto salario, sacrifici, ambizioni? Uhm... Io anke poka voglia...

E quindi l'anatema del tuo fidanzato... ke mi sono sentita tante volte... 1 po' devo dire.. puo' esser vero.. ma d'altra parte... io so per certo che se tornassi indietro...ripartirei...e di sicuro non seguirei un uomo rinunciando al mio lavoro... x' e' piu' forte di me... x' kissa' quante cose ci sono la' fuori ke mi interessano e ankora non lo so... 1 uomo...ce ne sara' 1 altro (poi soffro come 1 cane ogni porca volta...e l'eta' ha insegnato niente!) ... xo' 1 altro c'e' sempre ... e x la vekkiaia... conto sempre sull'esempio di Sharon Stone ... :unsure:

Insomma, come sempre...ogni decisione si porta dietro 1 rinuncia... xo' credo molto nel seguire la propria vocazione... almeno niente rimpianti
In bocca al lupo!
Margherita
0

#23 User is offline   Gogo 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 267
  • Joined: 05-April 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 04 June 2012 - 11:28 AM

sono una "bidona"... non ce la feci...

prossimo round prossimamente :(
1988- Crema, Italy
2009 - Tokyo, Japan
2010 - Bergamo, Italy
2011 - London, UK
2011 - Leeds, UK.
2012 - Milan, Italy
2013 - London, UK
2014 - Lisbon, Portugal

0

#24 User is offline   _elli_ 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 172
  • Joined: 22-March 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 04 June 2012 - 08:58 PM

Ciao Gogo,
leggo anche io solo ora il tuo post ... Quoto tutte!!! (Bellissimi interventi, che rafforzano ogni giorni ciò che si porta avanti)
La mia prima esperienza di espatrio fu quando avevo 20 anni, ero felicemente innamorata e fidanzata da 3 anni ed il mio ragazzo era un tipo come il tuo, come dire convenzionale. La nostra storia non è durata e ti dirò .. per fortuna!! Ora è felicemente sposato con una ragazza del suo paesello e vivono vicini ai rispettivi genitori ...

La nostra curiosità, la nostra voglia di vivere deve andare al di là di tutto ... gli affetti se sono solidi rimangono e se non rimangono, bhe, meglio perderli che dover esser costretti a vivere e a fare qualcosa che non ti appartiene.
La scelta è veramente difficile ma hai veramente tutta la vita davanti, non perdere tempo adesso, non devi permettere a nessuno di farti perdere tempo, VAI!!!
E' difficile andare via da soli ma è altrettanto entusiasmante, puoi conoscere nuove persone, nuovi posti, è tutto un'avventura ed alla tua età te lo puoi strapermettere, a qualsiasi età uno può fare questo tipo di scelta ma quando non si hanno legami come figli, mariti, i vincoli sono diversi, devi rendere conto solo a te stessa.
Ti dirò, ci vuole un po' di incoscienza a fare tutto ciò, ma quando rivedi ciò che hai fatto ci si sente bene, ricchi di esperienze, di conoscenza degli altri ma soprattutto di se stessi. E se già pensi al futuro dei tuoi figli (non imminente), cosa c'è di meglio nel farli crescere in questo Mondo.

Vai, Vai,Vai!!!!!! e soprattutto segui il tuo cuore!!!!

un grosso in bocca al lupo per tutto e se non riesci a prendere il toro per le corna vai lo stesso e vedi come si evolve la cosa ... non sempre bisogna farla finita prima di iniziare una nuova vita, a volte le cose cambiano da sole ;)
_elli_
Italia: 9.713 giorni - Germania: 915 giorni - Francia: 695 giorni - Uk: 232 giorni - Spagna: in progress
0

#25 User is offline   Gogo 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 267
  • Joined: 05-April 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 04 June 2012 - 10:44 PM

grazie mille elli... utilizzo questo spazio non solo per parlare di me, ma anche per raccontare come a volte può essere difficile tutto questo.


ne ho parlato con il mio lui.. ne ho parlato con le mie amiche.. e mi sento come se nessuno riuscisse a capirmi.

l'unica persona che mi ha veramente tranquillizzata è stata...il mio ragazzo. è stato lui a dirmi di seguire il mio cuore, di non seguire nessun consiglio, di fare quello che mi rende felice.E sono questi momenti in cui capisco quanto io lo stimi e l'apprezzi.

prendere il toro per le corna è molto ma molto ma molto più difficile di quanto pensassi.. forse sono io una persona complicata, cioè, so di esserlo.
è che sono stufa che tutto venga deciso da qualcun'altro al di fuori di me, ho bisogno di TEMPO per capire che diavolo voglio, e non riesco a farlo capire alle persone con cui parlo.
i miei che sono già pronti a prendermi il biglietto per chissàdove
i sentimenti per il mio ragazzo, fortissimi
le amiche che mi dicono "non si può vivere così alla cavolo, devi programmare, non puoi viaggiare per sempre, non puoi scappare sempre"
e la mia mente che un giorno dice "lo amo troppo" e il giorno dopo dice "io non voglio tutto questo, voglio un futuro diverso" e quello dopo ancora dice "non ci sto capendo una mazza".

sento di aver bisogno di stare tranquilla, meditare, di avere una guida. Ecco, una Guida con la G maiuscola.

Quindi per ora, mi limito a tornare a casa, tanto quello lo dovevo fare per forza. Domani e nelle prossime settimane mi aspetta un trasloco non da poco.
Tornare a casa in Italia è un'arma a doppio taglio.

Da un lato sento il bisogno di pensare solo a me stessa, meditare, e per una volta ritagliarsi un momento al di fuori del mondo frenetico. Uscita dal liceo sapevo già l'università da fare. Durante l'università ho lottato per finire nei tre anni. Finito tutto in tre anni, avevo ancora voglia di una corsa verso una specialistica all'estero (ottenuta). Ora sento il bisogno di frenare un attimo, tanto la laurea e la cerimonia ci saranno a dicembre. Sento davvero il bisogno di FERMARMI a pensare. E stare a casa può aiutarmi molto.

Dall'altro, a casa ci sono quelli che io chiami " i grandi opinionisti". Cioè quelli che nella mia vita mi hanno sempre consigliata (bene, tra l'altro): mio papà, mia mamma, il mio ragazzo.
Tuttavia questa volta vorrei che stessero TUTTI ZITTI, in silenzio, ad aspettare cos'ho da dire io.
Ma in questa vita frenetica, tutti si aspettano che al mio ritorno ci sia già un progetto: un viaggio, un lavoro, uno stage, uno studio.
Perchè in questa cavolo di Italia sembra che il giovane non possa fermarsi un solo secondo a pensare a cosa vuole:
è ovvio. Ti sei laureato: lavora.
lavora e compra casa.
compra casa e fidanzati.
fidanzati e sposati.
sposati e fai figli.
fai figli e compra un'altra casa.
risparmiando e spendendo coscienziosamente.




è una trottola.. DEVO uscirne,e in tutto questo continuo a rileggere le vostre parole... siete anche voi nel gruppo dei grandi opinionisti, solo che voi siete più "leggere" da leggere (scusate il gioco di parole).
tutte voi mi consigliate solo una cosa.


e io voglio seguire per ora una sola frase: mi siedo, e aspetto.

per una volta.


p.s. di sicuro sembrerò un'idiota, e di sicuro voi donne viaggiatrici avete saputo crescere figli ora magari miei coetanei con meno casini per la testa, più svegli, più sicuri, forse senza alcun bisogno di fermarsi oppure anche loro vi hanno chiesto lo stesso momento di pace che chiedo io.
Mi domando se sia normale..ma per ora ne ho proprio bisogno..

fatemi sapere cosa ne pensate, spero di non smaronarvi con tutti sti ragionamenti!!!
1988- Crema, Italy
2009 - Tokyo, Japan
2010 - Bergamo, Italy
2011 - London, UK
2011 - Leeds, UK.
2012 - Milan, Italy
2013 - London, UK
2014 - Lisbon, Portugal

0

#26 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 04 June 2012 - 11:27 PM

Gogo, non mi sento di dare consigli, opinioni nè alcunchè. Ti ri-dico solo: andare, restare... non c'è UNA risposta, non c'è una via giusta e una sbagliata, la cosa da fare è quello che fa stare bene TE. Spero che tu riesca a prenderti un po' di tempo tutto per te, per pensare e prendere le tue decisioni!

Finchè non sei pronta ad ascoltare consigli... non li ascoltare! Quando li vorrai sentire, prendili comunque con le pinze - ognuno ti da la sua idea basata sulla sua esperienza, che è diversa dalla tua.

Hai iniziato una discussione qui, e credo che ti abbiamo risposto in tante proprio perchè in qualche modo questo è un argomento che tocca molte di noi - se non era il fidanzato, sarà stata l'amica di sempre, o i genitori, o la sorella, o... noi stesse!

Ah! e non sei affato un'idiota ;) e spero che tu non creda davvero che le nostre vite siano perfette, i nostri figli perfetti, le nostre scelte perfette, i nostri consigli perfetti... sarebbe tutto così noioso! :w00t:

Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#27 User is offline   Paola82 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 190
  • Joined: 26-December 10
  • Gender:Female
  • Location:Paris
  • Interests:concerts, cats, books, movies, swimming, pilates, zumba :)
  • F/M:Female

Posted 05 June 2012 - 09:05 AM

All'inizio anche io volevo "consigliarti" di mollare tutto (compreso il ragazzo) e scappare.
Poi a leggere il tuo ultimo intervento mi sono ricordata di com'ero 6 anni fa, dopo la laurea. Mi era venuta una voglia di scappare allucinante. Avevo litigato con i miei genitori, che "non mi capivano", manco fossi un'adolescente impazzita. Volevo andare a Londra a cercare lavoro, cosí, all'avventura.

Poi un giorno, mi sono seduta, calmata e mi sono messa a pensare.

I miei avevano ragione. Che cavolo ci andavo a fare a Londra? Senza un soldo? :ph34r:
Con tutte le mie insicurezze? Mi avevano "impedito" di andare a ti dico, meno male. Sarei tornata sconfitta dopo un paio di giorni. Tra l'altro se ci ripenso, io non ero affatto sicura di andare. Era proprio come un capriccio.
Avevo aspettato qualche mese e trovato la mia occasione in Irlanda, un lavoro sicuro, trovato dall'Italia.
E da lí é iniziato l'espatrio. Irlanda, Inghilterra, Spagna e ora Francia :rolleyes:

In bocca al lupo e.... non c'é nessuna fretta a volte.
un abbraccio!

Wroclaw (Polska)2005
Carrick-On-Shannon & Dublin (Ireland) 2007
St Helens (UK) 2008
Barcelona (España) 2008-2011
Paris (France) 2012-...
0

#28 User is offline   pinguino 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 1,315
  • Joined: 17-January 07
  • Gender:Female
  • Location:zurich
  • F/M:Female

Posted 06 June 2012 - 04:44 PM

il tuo ultimo post chiarisce meglio il tutto e in effetti mi ero resa conto che la confusione era piu’ legata a cosa voler fare nella vita piuttosto che al lascio/non lascio.
Parlo per me ma mi rendo conto che potrei fare un discorso generale: dopo la laurea non è facile sapere cosa si vuole fare o cosa ci riserverà il futuro, mi spiego meglio…si studia tanto e a lungo e si spera di trovare un lavoro nel settore in cui siamo specializzati, alle volte succede alle volte no, la situazione lavorativa nel mondo e in italia in particolare non permette di poter scegliere ma di doversi adattare a volte. Chiaro se si sceglie di non adattarsi e si è pronti a partire le possibilità aumentano..questo i tuoi genitori e il tuo ragazzo immagino che lo capiscano e credimi è già una gran fortuna, per alcuni non è cosi facile.
un giovane puo’ e deve fermarsi a pensare, magari facendo delle esperienze « esplorative » quindi ben venga uno stage (pagato magari, ne esisteranno ancora ?? io all’ultimo anno ne avevo fatto uno e mi aveva aperto molto gli occhi !!)  
Poi tutto il discorso di figli, sposarsi etc..lasciano il tempo che trovano, le cose accadono e anche se le pianifichi in tutti i particolari non andranno mai esattamente come vuoi e fidati questo è il bello della vita a volte, gli imprevisti..senza gli imprevisti non cresciamo e formare una famiglia senza aver le basi di crescita non è facile ! Quindi fregatene di quello che ti dicono gli altri, lo so che è difficile e che è facile per me dirlo dato  che attraverso la fase che stai vivendo ci sono già passata, ma il tempo aiuta !

 
Annalia
Svizzera (Zurigo)- 2006-?

Blog personale: http://tramuccheecio...
Svizzera tedesca: http://incontritaliani.wordpress.com, http://incontritaliani.forumfree.it
0

#29 User is offline   Lea 

  • Member
  • PipPip
  • Group: Members
  • Posts: 12
  • Joined: 10-February 12
  • Gender:Female
  • Interests:Photography
    History
    Anthropology
    Travelling
  • F/M:Female

Posted 28 June 2012 - 08:39 AM

View PostPaola82, on 05 June 2012 - 09:05 AM, said:

All'inizio anche io volevo "consigliarti" di mollare tutto (compreso il ragazzo) e scappare.
Poi a leggere il tuo ultimo intervento mi sono ricordata di com'ero 6 anni fa, dopo la laurea. Mi era venuta una voglia di scappare allucinante. Avevo litigato con i miei genitori, che "non mi capivano", manco fossi un'adolescente impazzita. Volevo andare a Londra a cercare lavoro, cosí, all'avventura.



..bel racconto il tuo :) ...divago un attimo dal punto ragazzo/famiglia e mi soffermo anch'io sul punto "job". Soprattutto negli ultimi tempi è quasi una moda dire "vai all'estero, trovi lavoro".
Intanto: quale lavoro? cosa si può e si è disposti a fare? Chi viene dal ramo umanistico si butta spesso nell'insegnamento dell'italiano e, fino a qualche anno fa, era relativamente semplice. Oggi, almeno in Turchia e anche in Cina (per quel che ho sentito dire), si presta un po' più di attenzione alla selezione degli insegnanti (corsi di laurea, Ditals etc.)
Per gli stage..c'è sempre il programma MAE-CRUI del Ministero degli Esteri che si può provare..
ma vista la giovane età di Gogo c'è anche -forse- tempo per qualche corso professionalizzante (in Italia o all'estero)..Cercando di capire però, almeno un pochetto, cosa vorrebbe fare ;)
Per tutto il resto...la famosa frase "starai in qualche posto da favola ma sola"...la conosco benissimo e ..come tutte le frasi "urticanti" può servire come monito..proprio per evitare quel che più fa paura (solitudine).
USA (1989, 1998, 1999) Denmark (1999), China (2001, 2002), Turkey (2003-2009), Spain (2011, 2012), Italy (2013), Turkey (2014)
...experienced in "short time" (up to six months) relocations...
0

#30 User is offline   Gogo 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 267
  • Joined: 05-April 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 07 July 2012 - 04:02 PM

Ciao a tutte,
vi ringrazio ancora per tutte le risposte che mi avete dato, ho aspettato un po' prima di rispondere perchè la mia vita in questo ultimo mese è stata davvero stravolta, e volevo aspettare di vedere la fine per poi dirvi che è successo..
la fine ovviamente non c'è, perchè semplicemente non può esserci! può esserci al massimo un chiarimento della situazione,ed eccola qua!

dopo tanto cosare di cervella, e invii di cv in ogni parte del mondo, e così via, un giorno mi contatta un'azienda (non vi dico i giri per arrivare a me) che chiamerò TaldeiTali che produce niente popò di meno che cosmetici, che cerca una ragazza neo laureata da inserire nel loro ambito di international business (o meglio: commerciale estero per intenderci).

un po' esitante ho inviato il cv, perchè quest'azienda non è proprio nel posto dove volevo andare a vivere, però lo inviai soprattutto perchè sono una grande grande appassionata di cosmetici, e non posso che augurare a chiunque di andare a lavorare per qualcosa che appassiona. No?

bene, dopo 4 dico 4 ripeto 4 colloqui mi hanno...PRESA.

iniziale momento di disperazione: io lì non ci voglio vivere.
Quel posto non ha nulla di male, anzi, mi piace! Ma lì non era dove avevo previsto, dove da tanto dicevo che volevo andare.

Poi ho parlato con il capo dell'azienda, per capire meglio quale sarebbe il mio lavoro (al terzo colloquio ne abbiamo parlato) ed è... fantastico. Io ancora non posso credere PERCHé diavolo vogliono una persona come me per un lavoro così bello.

fondamentalmente è un lavoro in cui dovrò viaggiare un sacco, loro hanno rapporti con la corea del sud, brasile, francia, e... loro vogliono creare rapporti anche in un dato luogo, che per ragioni di privacy non potrei dire, però vi dico solo che è uno stato molto grande, che ha la maggior concentrazione di obesi del mondo, e si fanno un sacco di film (no, non è l'India..anche perchè penso nn ci siano così tanti obesi).
Se l'avete capito tenetevelo per voi :D

in questo "dato luogo" io dovrei partire e lavorare per almeno una volta ogni due mesi se non ogni mese, perchè loro vogliono aprire un ufficio in una città grandissima (e famosa) della costa Est che solitamente è distrutta dalle catastrofi naturali nei film (capito?). Loro, se vado bene, se sono adatta, eccetera eccetera tra una decina di anni vorrebbero aprire un ufficio e non andrei più avanti e indietro: andrei lì come esperta di cosmesi/commerciale per controllare l'ufficio della costa est e i contatti della costa ovest (città principale dove fanno i film).

che dire: quando mi hanno spiegato tutto questo sono rimasta sconvolta: volevo dire: ma siete proprio sicuri che volete me?

loro però sembrano sicuri! vogliono una neo laureata con un ottimo inglese per poter inviare in questa nazione enorme una persona dinamica, innovativa, giovane, che diventi un'esperta di come si fa affari con loro.

Il punto dolente è il luogo di base, ok che dovrò partire spesso e girare (andrò anche alle fiere in brasile, parigi e la famosissima fiera internazionale di new york) , ma la base è.....

.......

a Crema, dove sono nata, dove ho sempre vissuto, e da dove stavo un po' scappando.

Si lo so, non ci credete: una multinazionale che ha l'headquarters in Crema?

Si.

Si.

Si.

Sono sconvolta anche io.


Io ho accettato, da un lato sono un fascio di gioia dall'altro di nervi, perchè torno a vivere con i miei (qualcuno mi salvi), e per almeno i primi sei mesi non sarò pagata abbastanza per potermi permettere un affitto tutto per me.

Comunque è una bellissima opportunità, e la prendo. Ma la nota dolente si fa sentire ogni giorno e ogni notte, tanto che devo dormire con la valeriana.

Però il lavoro mi piace: mi fa viaggiare, non è il tipico lavoro di ufficio, è perfetto per come sono fatta io!

solo che è... in italia, nemmeno in un nuovo ed exciting posto, ma è dove sono nata e cresciuta.


E comunque tutto questo, e questo avvicinamento, non migliora la situazione con il mio ragazzo. Le persone qui attorno a me sono odiose: tutti, la prima cosa che mi hanno detto alla notizia è stata "ahhh chissà com'è contento il tuo ragazzo che ti avvicini!"

osignur, che odio. Nessuno si chiede se sono contenta io? Ebbene si, sono in un periodo della mia vita in cui voglio solo sentir parlare di Io IO IO Io IO.
Perchè tutti pensano a Lui? Che diavolo c'entra Lui?

Quel Lui che appena ho accettato la proposta mi ha chiesto di andare a convivere: SDRANG una bella mazzata sul collo!

Chissà, forse questo periodo italiano mi aiuterà a capire se e come lasciarlo, processo che inizio a pensare inevitabile. Finchè si sta lontani si tira avanti per qualche strano motivo, ma qui vedendosi ogni giorno si vede ogni giorno il problema. Come se ci fosse un grosso elefante rosa in sala e nessuno che ne parla.

Ovviamente noi ne stiamo parlando, e ogni giorno che passa mi rendo conto che non finirà proprio benissimo...

ma chissà, forse questo periodo vicino alle mie radici mi serve proprio per prendere quelle decisioni che da sola non potrei mai...


vi terrò aggiornate.. :)



gogo
1988- Crema, Italy
2009 - Tokyo, Japan
2010 - Bergamo, Italy
2011 - London, UK
2011 - Leeds, UK.
2012 - Milan, Italy
2013 - London, UK
2014 - Lisbon, Portugal

0

Share this topic:


  • 2 Pages +
  • 1
  • 2
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

1 User(s) are reading this topic
0 members, 1 guests, 0 anonymous users