ExpatClic Forums: Le lingue in espatrio - ExpatClic Forums

Jump to content

  • 2 Pages +
  • 1
  • 2
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

Le lingue in espatrio

#31 User is offline   pinguino 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 1,315
  • Joined: 17-January 07
  • Gender:Female
  • Location:zurich
  • F/M:Female

Posted 20 June 2008 - 03:25 PM

che belli i vostri interventi..mi avete fatto venire in mente l'altra sera.
Col maritino sono andata a vedere uno spettacolo comico qui in svizzera, era quasi tutto in dialetto svizzero tedesco a parte alcune parti in italiano del sud dato che due interpreti erano italiani. Avro' capito il 10% pero' era divertente..insomma le battute le intuivo.
Vi diro' per me il discorso lingue è un mistero, ho imparato a scuola l'inglese ed ho sempre pensato di parlarlo benino. La gente mi capisce e come ha detto bene qualcuna prima di me è la lingua piu' immediata con cui è facile farsi capire, ora che devo usare il tedesco non vi dico..faccio una fatica atroce. Piu' che altro perchè il tedesco che ora mi serve è quello tecnico, precisissimo..alle volte mi sembra di dover tornare a studiare la fisica in tedesco perchè non c'è una parola che ricordi il corrispettivo in inglese o italiano sad.gif
ora che devo leggere un report tecnico in questa lingua è questa la mia impressione...ore e ore a capire un concetto che probabilmente conosco gia'.

Tornando al discorso della lingua parlata, mi ripetero' ma per me la situazione in questo paese è tragica e a tratti comica come solo qui puo' essere..tutti parlano una lingua che comprendo a fatica. Io studio il tedesco ma tutti parlano svizzero, per fortuna incontro molti italiani e alle volte mi capita ancora di parlare la mia lingua. Ovvio sono italiani cresciuti qui quindi gli strafalcioni si sprecano..non ho ancora conosciuto un italiano nato qui che sappia usare correttamente ill congiuntivo, tutti dicono " se avrei" invece di "se avessi".
Tutti mi ripetono di far passare qualche anno in modo da imparare il dialetto, vi diro' non è che ci tenga molto perchè i tedeschi proprio non lo capiscono e non mi sarebbe di alcuna utilita' pero' è vero che al lavoro e fuori mi sento alle volte isolata perchè non capisco quello che dicono, se parlano piano posso capire ma se parlano velocemente non ho alcuna chance.
Esprimere i miei sentimenti in tedesco è ancora troppo difficile per me quindi mi sento proprio frustrata alle volte perchè non so essere divertente quanto lo sono nella mia lingua madre..al lavoro ho risolto assumendo un'altra identita', mi chiamo Anna e sono diversissima da come sono fuori, parlo poco e solo per dire l'essenziale e ascolto molto.
Annalia
Svizzera (Zurigo)- 2006-?

Blog personale: http://tramuccheecio...
Svizzera tedesca: http://incontritaliani.wordpress.com, http://incontritaliani.forumfree.it
0

#32 User is offline   Fly 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 687
  • Joined: 13-February 06
  • Gender:Female

Posted 20 June 2008 - 03:48 PM

Anna ... mi sa che devi davvero sforzarti e cercare d'imparare lo spagnolo. laugh.gif Due settimane fa ero a Valencia, dove ho incontrato un corrispondente Australiano (sì. il mondo è davvero piccolo laugh.gif ) approdato dalle mie parti proprio per imparare lo Spagnolo, perchè ... è la 2a lingua più parlata nel mondo, dopo il cinese laugh.gif blink.gif

Contrariamente a te, mi affascina sempre imparare una nuova lingua ... proprio perchè mi piace poter esprimere i miei sentimenti con tutti. E' anche vero che ho questo (benedetto) dono di natura di apprendere le lingue con estrema facilità ... e una (ancora rolleyes.gif ) notevole memoria, il che aiuta parecchio. Pensa che quando abitavo a Londra avevo imparato persino il loro dialetto, il cockney, che è davvero allucinante. Dai, provaci ... son sicura che ce la farai. Oltretutto le frasi d'amore in spagnolo sono così romantiche ... wub.gif

This post has been edited by Fly: 20 June 2008 - 03:48 PM

0

#33 User is offline   selena 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 539
  • Joined: 01-January 08
  • Gender:Female
  • Location:Nerja, Spain
  • Interests:fotografia, cucina, viaggi, libri, letteratura sudamericana e giapponese, lingue
  • F/M:Female

Posted 20 June 2008 - 10:52 PM

il tema linguistico mi ha sempre appassionato.

ebbene, da quando vivo a nerja devo utilizzare, quotidianamente, anche l'inglese, non solo lo spagnolo. come avevo giá spiegato, lo spagnolo per me é come una prima lingua, la parlo e scrivo bene, fortuna anche per la passione che é nata in questi anni e per i vari lavori dove dovevo utilizzarla in ogni settore.

ora al lavoro devo parlare inglese con una collega, non é ammesso lo spagnolo perché lei, anche se vive qui da due anni, non lo sa bene. e la cosa risulta problematica, perché un conto é utilizzare l'inglese con i clienti, come faccio da anni, un'altra é raccontare vicende e fatti, o sentimenti, e li che succede? che io passo dallo spagnolo all'inglese, cercando di parlare inglese rapidamente e riccamente come lo spagnolo, ma aimé, non ci riesco, e mi sento la lingua annodata!!! piú che nebbia mentale come qualcuno la definisce, per me é un blocco che m'innervosisce e mi sprona a migliorare, ad apprendere. sará forse perché sono una gran chiccherona? jejeje
comunque miglioro. eppoi, ho vissuto in inghilterra nel 2000, normale che abbia dimenticato molte cose. mettiamo poi clienti tedeschi che capisco, ma con i quali riesco a dire poche cose, anche se il tedesco lo sapevo...insomma, se non si utilizzano le lingue queste si dimenticano, non abbiamo la fortuna di tenerle in un angolino mentale e utilizzarle quando capita. strano poi che se ho clienti francesi o portoghesi, o anche olandesi, riesca a capire ció che vogliono anche se non o mai studiato ste lingue, ai cuali, naturalmente, mi faccio capire a gesti, ejeje.

ma c'è un'altro dilemma: scrivere.
in che lingua ci si esprime meglio? lí naturalmente l'italiano! anche se la mia competenza in spagnolo é buona, l'italiano é l'unica forma in cui posso esprimere tutto. stranamente peró quando lo devo parlare mi blocco, come se non riuscissi piú a connettere il significato con le parole. quindi il mio caso atipico é che scrivo in italiano ma penso e parlo in spagnolo. e questo dopo solo 4 anni che vivo qui. tra 10 anni, se va avanti cosí, magari avró dimenticato anche la mia lingua materna...
España: 2004-hoy

Visita mi Fotoblog
0

#34 User is offline   Fly 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 687
  • Joined: 13-February 06
  • Gender:Female

Posted 21 June 2008 - 08:58 AM

QUOTE (selena @ 20.06.2008 à 22:52) <{POST_SNAPBACK}>
insomma, se non si utilizzano le lingue queste si dimenticano, non abbiamo la fortuna di tenerle in un angolino mentale e utilizzarle quando capita. strano poi che se ho clienti francesi o portoghesi, o anche olandesi, riesca a capire ció che vogliono anche se non o mai studiato ste lingue, ai cuali, naturalmente, mi faccio capire a gesti, ejeje.

ma c'è un'altro dilemma: scrivere.
in che lingua ci si esprime meglio? lí naturalmente l'italiano! anche se la mia competenza in spagnolo é buona, l'italiano é l'unica forma in cui posso esprimere tutto. stranamente peró quando lo devo parlare mi blocco, come se non riuscissi piú a connettere il significato con le parole. quindi il mio caso atipico é che scrivo in italiano ma penso e parlo in spagnolo. e questo dopo solo 4 anni che vivo qui. tra 10 anni, se va avanti cosí, magari avró dimenticato anche la mia lingua materna...


E' vero: le lingue si dimenticano ... però son come andare in bicicletta: basta riprovarci 'in loco' e, come per magia, cominci a ricordare qualcosa. Insomma, si tratta solo di rimettere in movimento gli ingranaggi del cervello ... et voilà, tutto ritorna! laugh.gif Io non parlo francese da oltre 20 anni blink.gif però Natale scorso ho trascorso una settimana in Provenza e, oltre a capire tutto quel che mi dicevano (miracolo!) in automatico ho pure cominciato a formulare semplici frasette di risposta. Se rimanessi 2 o 3 mesi credo che potrei riuscire a tornare fluente come un tempo ... unsure.gif sad.gif

In che lingua ci si esprime meglio? Mah, secondo me in tutte, a patto di pensare direttamente nella lingua specifica e conoscerla abbastanza bene. Non solo l'italiano ha tante sfumature, anche lo spagnolo e l'inglese e qualsiasi altra lingua. Io per esempio fino a 2 anni fa ho avuto il cervello perennemente in 'sovraccarico' da questo punto di vista. In casa parlavo italiano col marito (che con le lingue proprio non ha feeling ...), spagnolo fuori di casa (e gestivo la parte amministrativa della sua attività ...) ed inglese coi miei corrispondenti sparsi per il mondo. C'erano giorni (e ci sono ancora ph34r.gif ) in cui mi si intorcinavano le parole ecco. Un disastro! Questo però non mi ha impedito di denunciare il Sindaco di Alicante al Defensor del Pueblo 4 anni fa (e mi han dato ragione! laugh.gif ) e di rimettere al suo posto, senza dar adito a dubbi di sorta, un americano arrogante e maleducato ... oltre a litigare con l'INPS italiana per un pasticcio contributivo. laugh.gif laugh.gif laugh.gif Ho scoperto che quando m'arrabbio, di qualunque lingua si tratti, mi affiora alla mente l'intero vocabolario, regole di grammatica incluse ph34r.gif ph34r.gif ph34r.gif laugh.gif
0

#35 User is offline   rubia 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 129
  • Joined: 27-February 08
  • Gender:Female
  • Location:Mallorca, Spain

Posted 21 June 2008 - 03:51 PM

che bel topic!!!!!!
anche io nata con la passione per le lingue, pero' ho fatto lo scientifico (a Milano c'è solo 1 liceo pubblico e io non volevo la scuola privata!) e poi lingue all'università. Sono sempre stata molto portata...un grande orecchioche mi permette di assimilare gli accenti e le cadenze...in Usa nessuno credeva ch fossi italiana per l'ottimo accento americano ( e per i miei capelli biondi hehe).
In Messico pure mi son sempre potuta integrare grazie all'ottimo accento...ormai anche per me lo spagnolo è lingua madre, sono 18 anni che lo parlo, è curioso pero' che sono cambati gli accenti, anche se il messicano mi rimane un po' nel dna, ora invece dopo ann di frequentazioni cubane logicamente uso vocaboli e cadenze cubane, ma so che quando saremo in Spagna saro' sicuramente influenzata nuovamente (anche se non mi piace molto l'accento spagnolo.... :blush:hehe ).
Melela il catalano che ho sentito a Mallorca (mallorquino ok) era davvero indecifrabile, mentre quando lo leggo capisco abbastanza...beh speriamo di riuscire ad iampararlo in fretta, sia per aiutare mia figlia a scuola, sia per sentirmi meglio integrata, per me è davvero impensabile non sapere la lingua del posto...speriamo che noostante la "vecchiaia" riesca ad impararlo in fretta come ho sempre fatto.

Comunque, per tutto ci vuole solo un grande allenamento. Quando vivevo in Messico non parlavo MAI l'italiano e quindi facevo un po' di fatica a riprenderlo...invece quando lavoravo sulle navi tutte le attività venivano fatte in 5 lingue...e con un po' di pratica alla fine era davvero impressionante come riuscissi a fare annunci e attività in 5 lingue con una facilità estrema. Ma è tutto merito della pratica, all'inizio andavo in palla!!!!!!

Comuqnue, con mia figlia i primi 3 anni ho parlato spagnolo. Per me era la lingua dell'amore, e comunque mi veniva naturale cosi'. Ora, dopo 8 anni d vita in Italia, non so se ci riuscirei ancora, e poi trasferendoci avro' la necessità inversa, cioè di insegnare al nuovo nascituro l'italiano laugh.gif
0

#36 User is offline   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 21 June 2008 - 04:37 PM

Claudia !!!!!!!!! Vuoi dire che......... wub.gif wub.gif ????????

Vuoi dire che aprirai tu il topic "W le mamme 2009" rolleyes.gif laugh.gif ?????

Facci sognare !!!!!!!!

QUOTE
le lingue si dimenticano ... però son come andare in bicicletta


Sai Flaminia che questa mattina, mentre lo portavo a scuola, mio figlio Alessandro mi ha detto la stessa identica cosa w00t.gif w00t.gif ???
Gli avevo espresso il mio timore che quando sarà installato in Francia potrà dimenticare lo spagnolo..... per me è fantastico sentirli esprimersi in spagnolo con tale scioltezza, la lingua fa parte intrinsecamente della loro personalità, e l'idea che possano perderla perchè li portiam via da un ambiente ispanico mi dà molta tristezza, è un po' come toglier loro un pezzo della loro personalità, del loro vissuto, non so wub.gif

Comunque vedo che tutte ritengono importante poter esprimere i propri sentimenti in un'altra lingua, e anche secondo me è fondamentale (e molto femminile wub.gif). E' interessante vedere come quando si parla dell'integrazione di un'altra lingua si divida l'espressività in sfere laugh.gif Ad esempio anch'io, Flaminia, mi beo di poter far valere i miei diritti in spagnolo, di poterci litigare... in fondo padroneggiare un'altra lingua è questo, no? Poter comunicare sui sentimenti...

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#37 User is offline   selena 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 539
  • Joined: 01-January 08
  • Gender:Female
  • Location:Nerja, Spain
  • Interests:fotografia, cucina, viaggi, libri, letteratura sudamericana e giapponese, lingue
  • F/M:Female

Posted 22 June 2008 - 11:33 AM

o si!!! per litigare o far valere i nostri diritti siamo dei geni! giuro, se litigo con lui il mio spagnolo é fenomenale, tanto quanto poi in inglese o italiano. sará forse un fattore di sopravvivenza, ma in quei momenti non ci son dubbi!

in quanto al mallorquino, claudia, non ti preoccupare. farai fatica i primi mesi, ma anche se non riuscissi a parlarlo, come me, che dopo 4 anni ho dentro un blocco incredibile, dato anche per il fatto che il mio dialetto friulano é cosí simile, l'importante é capirlo. vedrai, i mallorquini son chiusi in sto argomento, ma se tu li capisci ti rispetteranno di piú.

soprattutto negli uffici. sai, anni fa, in ospedale, chiedendo la tessera, la segretarie si son messe a parlar tra loro in mallorquino, riferendosi a me, ed io son riuscita a capirlo e rispondere loro in spagnolo...loro hanno fatto una figura penosa pensando di poter parlare senza farsi capire, io invece ho avuto rispetto...e lo stesso vale per il catalano. ma vedrai che il mallorquino risulterá piú facile di quel che pensi, visto che ha molte parole italiane, come fenestra, formatge, e varie!
e la mia pronuncia cambia sempre...giá sto prendendo l'andalusa, ejeje. anche se la gente continua a chiedermi se son portoghese! laugh.gif

in quanto a figli, che ci stiamo provando e vediamo se abbiamo fortuna (continuo a sognare, da 2 settimane, di essere incinta), sicuramente gli parleró in italiano, per aiutarlo e far si che si abitui fin da piccolo ad apprendere le lingue senza problemi.
España: 2004-hoy

Visita mi Fotoblog
0

#38 Guest_fiordaliso_Invité

  • Group: Invités

  Posted 22 June 2008 - 11:13 PM

Ho visto sulla sezione francese oggi il termine 'expatclicceuses' che mi ha molto incuriosito (ero bravissima in francese fino a 19 anni e poi... wub.gif insomma beh, sono passati dunque .. 23 anni w00t.gif e mi sono concentrata su altre lingue tanto da averlo quasi completamente dimenticato....). Il termine mi piace molto e pensavo a come sarebbe in italiano, ma mi rivolgo a voi VIAGGIATRICI POLIGLOTTE piu' di me wub.gif . Che ne dite di Expatcliccatrici?? tongue.gif Devo ammettere che se questa e' la traduzione, mi piace di piu' in francese .... ninja.gif
0

#39 Guest_fiordaliso_Invité

  • Group: Invités

Posted 22 June 2008 - 11:16 PM

Scusate, come volevasi dimostrare ho messo una 'c' di troppo nel termine ... blush.gif
0

#40 User is offline   rubia 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 129
  • Joined: 27-February 08
  • Gender:Female
  • Location:Mallorca, Spain

Posted 23 June 2008 - 03:14 PM

QUOTE
Claudia !!!!!!!!! Vuoi dire che......... wub.gif wub.gif ????????

Vuoi dire che aprirai tu il topic "W le mamme 2009" rolleyes.gif laugh.gif ?????

Facci sognare !!!!!!!!


ehm wub.gif siiiiii. Purtroppo non posso fare annunci plateali per la delicata situazione al lavoro...ho sempre paura che qualcuno venga a leggere qui blink.gif Spero si risolva tutto al più presto per potervi raccontare più cosucce......

0

#41 User is offline   shekerim 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 65
  • Joined: 27-September 12
  • Gender:Female
  • Location:zurich
  • Interests:travelling, reading, all kind of music, cinema, sports, art
  • F/M:Female

Posted 11 October 2012 - 09:11 AM

Bello questo topic e quante lingue!!!
COmplimenti alle mamme di bimbi che parlano 2-3-4 lingue!!!!
Allora...noi siamo tutti e tra italiani. Io, mio marito e nostro figlio Marco di quasi 4 anni.
Quando aveva tra mesi ci siamo trasferiti in Francia e lui aveva una nounou francese e capiva il francese anche se, ovviamente, non lo parlava... ancora adesso capisce alcune cose tipo il "non toccare" "stai attento" ecc ecc...
da Due anni e mezzo viviamo a Zurigo, siamo arrivati qui quando Marco aveva un anno e mezzo...ed è iniziata la lotta con il tedesco e lo svizzero tedesco...lui (Marco) odia questa lingua, dice che non la capisce, che non riesce, che gli fa schifo (non offendetevi) nonostante sia stato al nido tedesco ed ora sia in una scuola italo-tedesca (per aiutralo un pochino a socializzare, cosa che col solo tedesco non riesce a fare).
Io e mio marito siamo due capre in tedesco, parliamo altre lingue e le abbiamo imparate senza alcuna difficoltà (io ad es. ho preso il diploma di turco in 6 mesi e credevo e credo di essere portata per le lingue)...col tedesco mi ci picchio e , ad essere sincera, non mi affascina particolarmente.

Negli anni passati, quando mi son trasferita da single in spagna per imparare lo spagnolo, mi buttavo come se nulla fosse...piuttosto mi inventavo le parole ma ci provavo, ora la paura è molto più grande :))

Per chi parla lo spagnolo, le racconto la mia prima volta in farmacia:

Ero appena arrivata nella casa degli studenti ed era sera tardi, la mia camera era uno schifo e puzzava così ho dormito con la finestra aperta e con addosso il cappotto dal momento che le coperte si muovevano da sole...
Al mattino mi sveglio con un male terrificante alla spalla e alla cervicale e decido coraggiosamente di andare in farmacia munita di dizionario per chiedere aiuto...ecco il dialogo:

_ hola...tengo un problema...con los Hombres... (volevo dire con le spalle che però si dice Hombros))
_ disculpe...con que o quien tiene problema usted??
_con los Hombres...me duele todo y no conseguì dormir por toda la noche por lo que ha entrado por la ventana...estoy desesperada...puede ayudarme?
_ :huh: :o :unsure: :rolleyes: <_< :blink:

la ragazza giustamente mi guardava come se fossi una pazza...e la gente dietro se la rideva alla grande...finalmente mi decido a far segno con la mano che mi faceva male il collo e le spalle...
Ecco...in quella farmacia non ci son più tornata...


questa è solo una...in francia (sempre in farmacia...guarda caso) ho chiesto se aveva uno shampoo per la caduta di cavalli (capelli), in turchia (in farmacia...ovvio) non potete immaginare cosa ho combinato per chiedere gli assorbenti interni... mentre in inghilterra, quando un ragazzo di cui ero cotta mi chiese "where is Ismael (un amico)?" ed io da analfabeta avevo creduto mi chiedesse "dov'è il tuo sorriso?" (where is your smile?) ho iniziato a sorridere a 1000denti come una cretina indicando la mia bocca e dicendo "look is here" --> :D so solo che il ragazzo se n'è andato squotendo la testa... In rep. Ceca a capodanno volevamo fare lo zampone, così giravo per il supermercato indicando il mio braccio e facendo il verso del maiale...
Peccato che ne faccia parecchie anche in Italiano (tipo abbracciare un uomo sconosciuto credendo sia il mio e appoggiamri dolcemente alla sua spalla e fargli i pizzicotti alle maniglie dell'amore mentre era intento a guardare dei dvd in vendita...ma questa è colpa del fatto che non ci vedo bene, non che sono stordita :P

insomma...nonostante le mie papere sono sopravvissuta alla lingua straniera :D spero che mio figlio riesca presto a far sua la lingua del posto perchè vederlo così insicuro ed impaurito mi spiace molto :(
Francesca

Salamanca 2002 - 2003
Istanbul 2003 - 2005
Ecuador 2006
Le Havre 2009 - 2010
Zurich 2010 - 2013
Paris 2013 - ...
0

#42 User is offline   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 11 October 2012 - 09:47 AM

:D :D :D :D :D :D :D :D sto maleeeeeeeeeeeeeeeeeee :P :P :P :P :P :P :P

Giuro che quella del "ho problemi con los hombres" è veramente spettacolare :stuart: :stuart: :stuart:

Io non ricordo di aver mai fatto grossi strafalcioni in questo senso, l'unica cosa che è abbastanza passata alla storia in famiglia è quando ho portato il mio cucciolotto (Mitch, che è morto un anno fa :crying:) dal veterinario in Honduras. Parlavo spagnolo da poco e soprattutto non avevo mai parlato di cani in quella lingua. Una signora vede il cagnone, mi si avvicina e mi chiede: "es bravo?" (che in spagnolo vuol dire "è feroce") e io, orgogliosissima, "bravissimo!!" (ovviamente intendendo il senso italiano)..... quando ho visto la poverina sussultare e tirarsi indietro mi sono ricordata del significato della parola :stuart: :stuart:

Comunque per tornare a palla sul tema, non può essere che Marco rifiuti la lingua perchè sente che non è una cosa comune a voi? Cioè che è uno strumento che non ritrova in nessun contesto famigliare? Mah...a volte le reazioni di fronte alle lingue son misteriose forti :rolleyes: :rolleyes:

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#43 User is offline   shekerim 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 65
  • Joined: 27-September 12
  • Gender:Female
  • Location:zurich
  • Interests:travelling, reading, all kind of music, cinema, sports, art
  • F/M:Female

Posted 11 October 2012 - 10:45 AM

View PostClaudiaexpat, on 11 October 2012 - 09:47 AM, said:

:D :D :D :D :D :D :D :D sto maleeeeeeeeeeeeeeeeeee :P :P :P :P :P :P :P

Giuro che quella del "ho problemi con los hombres" è veramente spettacolare :stuart: :stuart: :stuart:

Io non ricordo di aver mai fatto grossi strafalcioni in questo senso, l'unica cosa che è abbastanza passata alla storia in famiglia è quando ho portato il mio cucciolotto (Mitch, che è morto un anno fa :crying:) dal veterinario in Honduras. Parlavo spagnolo da poco e soprattutto non avevo mai parlato di cani in quella lingua. Una signora vede il cagnone, mi si avvicina e mi chiede: "es bravo?" (che in spagnolo vuol dire "è feroce") e io, orgogliosissima, "bravissimo!!" (ovviamente intendendo il senso italiano)..... quando ho visto la poverina sussultare e tirarsi indietro mi sono ricordata del significato della parola :stuart: :stuart:

Comunque per tornare a palla sul tema, non può essere che Marco rifiuti la lingua perchè sente che non è una cosa comune a voi? Cioè che è uno strumento che non ritrova in nessun contesto famigliare? Mah...a volte le reazioni di fronte alle lingue son misteriose forti :rolleyes: :rolleyes:




ahahahah immagino la poveretta!!!!
Con lo spagnolo è facile fare papere...mia mamma no so a chi (lei vive nelle baleari da 10 anni ma non oarla mezza parola...) ha detto che era imbarazzata....ovviamente lo spagnolo che l'ascoltava ha capito embarazada e, dal momento che mia mamma ha 70 anni, è rimasto senza parole e con la mascella che appoggiava sul ginocchio :)
Comunque credo sia di famiglia...mia nonna in viaggio di nozze a siliglia al cameriere continuava a dire "burro, por favor..." e non capiva perchè il ragazzo la guardasse male e la servisse controvoglia :)

quello che dici è possibile anche se noi in casa cerchiamo di fare il possibile. Prima della nanna guardiamo un libro di disegni con parole in tedesco, cerchiamo di mettere i cartoni in tedesco, io mi sforzo di stare con lui e seguire la cosa ma lui si spazientisce subito e se ne va... davvero non so che fare! Pure in macchina abbiamo un cd (aiutoooo) di musica svizzera per bambini...da tirare testate al volante ed ingoiare l'airbag :)) ma lui inizia ad urlare e dire che vuole bruce springteen (amore di mamma). Sarà che pure qui in ch ha molti amichetti Italiani quindi non sente il bisogno assoluto di comunicare con quelli svizzeri, se lo capiscono bene altrimenti affari loro... A volte lo vedo che inizia a raccontare la rava e la fava (è un po' logorroico e non sta mai zitto) ai bimbi svizzeri che ovviamente, non capendolo, per un po' lo guardano cercando di capire che diavolo sta dicendo...e poi se ne vanno. Lui, imperterrito, li segue continuando a parlare parlare parlare parlare parlare.... poi si gira e se ne va da altri...
Francesca

Salamanca 2002 - 2003
Istanbul 2003 - 2005
Ecuador 2006
Le Havre 2009 - 2010
Zurich 2010 - 2013
Paris 2013 - ...
0

#44 User is offline   Paola82 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 190
  • Joined: 26-December 10
  • Gender:Female
  • Location:Paris
  • Interests:concerts, cats, books, movies, swimming, pilates, zumba :)
  • F/M:Female

Posted 11 October 2012 - 12:21 PM

L'altro giorno in piscina l'istruttore ci ha detto che lui ha la moglie tedesca ma nonostante i suoi sforzi di parlare ai bambini sempre in tedesco, questi rispondono ormai in francese, il francese insomma é la loro lingua madre, quella che parleranno ai loro figli.
E quindi rivolgendosi a noi, "anche Gael parlerá francese ai suoi figli... il francese é la sua lingua madre".
Onestamente ho avuto i brividi, io che gli parlo sempre in italiano. Ho il terrore che invece questa lingua la perda...
In casa si parla francese, tv francese etc. Salvo futuri trasferimenti :rolleyes: quindi Gael sará francese e basta. Con una scuola internazionale magari le cose cambiano un pó? Peró é vero che non puó avere due lingue sue. Deve essercene per forza una, secondo me.

Wroclaw (Polska)2005
Carrick-On-Shannon & Dublin (Ireland) 2007
St Helens (UK) 2008
Barcelona (España) 2008-2011
Paris (France) 2012-...
0

#45 User is offline   Giuliettaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Equipe ExpatClic italiana
  • Posts: 1,912
  • Joined: 19-September 06
  • Gender:Female
  • Location:Los altos CA
  • F/M:Female

Posted 11 October 2012 - 05:21 PM

Una lingua sara' sempre dominante nei bambini che vivono in contesti internazionali e in contesti nei quali la loro lingua materna la si parla solo in casa e magari nenache completamente, la dominante nella maggior parte dei casi diventa qualla della scuola e del contesto di socializzazione. Le mie figlie tra loro parlano in francese e lo faranno per tutta la vita penso, nello stesso tempo adesso che viviamo in contesto anglofono e non francofono , paradossalmente parlano piu italiano con noi genitori, nel senso che a domanda in italiano rispondono in italiano un po' piu di prima quando per pigrizia il rancese era predominante....l'altro giorno pero' la mia piu piccole per spiegarmi un compito di scuola di colpo mi ha parlato in inglese...eh si il contesto e' inglese...
si dice che i bambini ad esempio nel caso della scuola te la raccontino nella lingua nella quale la vivono!!
E' bello studiare questi meccanismo e non si deve avere paura, una lingua non ne scaccia un'altra... un bambino plurilingue non avra' lingue monche, avra' delle lingue che magari usa di piu in certi cntesti che in altri....
Per i bambini e' tutto piu' facile e anche quando sembrano rifiutare una lingua in realta' la lingua e' li che cresce e si sviluppa in loro....io ho il caso di mio nipote, il terso di tre, madre italiana, padre inglese, vive in Francia, con le sue sorelle nessun problema, dall'inizio italiano con la mamma, inglese con il papa', francese fuori casa, lui fino a 6 anni non ha voluto parlare inglese, diceva "l'inglese non non lo so..." poi un giorno ha parlato inglese, ma non come uno che incominciava, come le sue sorelle.... aveva forse bisogno di digerirlo!!
Per concludere vi faccio ridere: mi e' capitato di trovarmi in contesti in cui devo passare da una lingua all'altra, come tutti, dall'italiano passo senza difficolta' a qualsiasi lingua, dal francese ad esempio per passare all'inglese, a utomaticamente prima di settarmi sull'inglese passo attraverso qualche parola in italiano, come se il mio cervello avesse bisogno di resettare l'ingformazzione il lingua e azzerarsi all'italiano per passare ad un nuovo sistema linguistico....mah...
Giuliettaexpat
Redazione di Expatclic.com
giuliettaexpat@expatclic.com

Francia, Giappone, India, Francia, San Francisco Bay Area California USA
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!



Seguite le nostre avventure su http://icerrutiinindia.blogspot.com/
Il mio sito personale: http://www.racontemoiunehistoire.com
0

#46 User is offline   Poci 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 476
  • Joined: 13-November 07

Posted 12 October 2012 - 06:56 AM

Sono passati 4 anni dal mio precedente intervento in cui parlavo delle mie difficolta' con il francese.

Devo dire che in 4 anni ho fatto tanti progressi ed adesso riesco a comunicare tranquillamente e a comprendere quasi tutto, pure al telefono (la mia bestia nera). Ho fatto un corso di francese all'universita' che mi ha sicuramente aiutata a progredire anche se le mie basi grammaticali sono ancora molto scarse e il mio francese scritto e' pietoso.

Detto questo sono contenta del mio livello, credo che se non avessi avuto questa avversione per la lingua a questo punto sarei molto piu' avanti, ma a volte bisogna anche essere indulgenti con se stessi e accettare le proprie debolezze.

Sono anche molto contenta che il mio inglese sia sempre ad un buon livello sia scritto che orale. Ho continuato a parlarlo con amici e ad ascoltarlo alla TV (santa TV inglese con tutti i suoi meravigliosi programmi di cucina e di case). L'altro giorno una signora inglese che non mi conosceva sentendomi parlare mi ha chiesto se ero British e il mio ego ha gongolato. L'inglese e' proprio la lingua che sento mia, la parlo ancora con una grande fluidita' e con ricchezza di termini, nonostante le scarse opportunita' che ho di parlarla qui.

Altro momento di gloria e' stata una piccola conversazione in tedesco che ho tenuto con una signora tedesca che si e' complimentata per il mio livello e anche la pronuncia.

Non volendo passare per una Wonder Woman linguistica, vi dico che invece il mio spagnolo fa abbastanza schifo non avendolo piu' praticato da tanto tempo. Recentemente ho aiutato una famiglia di spagnoli ad Eurodisney. Mentre ho capito benissimo tutto quello che mi hanno detto, le parole che uscivano dalla mia bocca erano un misto di italiano, francese e spagnolo, miscuglio che ad esempio non faccio assolutamente quando parlo in inglese o in tedesco. Forse essendo il francese, l'italiano e lo spagnolo delle lingue simili e' piu' facile confondersi.


Per quanto riguarda le mie bambine, la grande e' assolutamente bilingue. Mi sorprende la facilita' con cui passa dall'italiano al francese, anche se ovviamente la sua lingua dominante e' il francese. Credo sia anche interessata alle lingue perche' spesso mi chiede come si dice una parola in un'altra lingua.

La piu' piccola per il momento risponde quasi sempre in francese. Solo adesso che rimane con me durante la giornata (prima andava al nido) noto che inizia a rispondere in italiano piu' spesso.

Mi piacerebbe che le mie bimbe iniziassero anche l'inglese, una lingua tanto cara a me. Devo solo trovare un modo per esporle a questa lingua.
Limerick (Ireland) 1998-1999
München (Deutschland) 1999-2000
Belfast (UK) 2000-2007
Caen (France) 2007-2012
Lyon (France) 2012-.........
0

#47 User is offline   rosi 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 136
  • Joined: 22-September 10
  • Gender:Female
  • Location:Geneva
  • F/M:Female

Posted 16 October 2012 - 06:56 PM

Mi era sfuggito questo post interessantissimo! Mi sento proprio chiamata in causa e, leggere le vostre testimonianze mi aiuta e mi tranquillizza.
Come forse qualcuna sa, io sono italiana, mio marito brasiliano e viviamo a Miami. Quotidianamente siamo tutti esposti a 4 lingue: a casa io parlo con I bimbi in italiano, mentre mio marito in portoghese. Al lavoro e al nido si parla, oltre all'inglese, lo spagnolo (quasi più' parlato qui a Miami dell'inglese). Io e' da quando sono arrivata che sto cercando di "oppormi" allo spagnolo. Sia ben chiaro, non ho nulla contro questa splendida lingua, anzi, ma se la assecondo, posso scordarmi di usare l'inglese.
Le mie preoccupazioni sorgono pensando ai miei bimbi. Il più' grande sta iniziando finalmente a parlare, e per ora mischia le lingue. L'italiano lo capisce molto bene, sa tutto l'alfabeto e I numeri fino a 10. Il portoghese lo capisce anche ma ho l'impressione che lo parli meno. A scuola invece mi dicono che l'inglese lo parla abbastanza, e ogni tanto lo usa anche con me. Sempre a scuola e' esposto allo spagnolo, una delle maestra parla inglese ma con un accento fortissimo e spesso sento che si rivolge ai bimbi in spagnolo. E la conferma dei miei dubbi e' arrivata quando una mattina Gianluca mi ha detto "Mamma, vamos para alla"! :/

Insomma, spero proprio che tutte queste lingue non creino troppa confusione. A casa cerchiamo di non usare, o comunque limitare, l'inglese, in modo tale che I bambini imparino le nostre lingue. So bene che loro hanno una straordinaria capacita' di imparare, distinguere e passare da una lingua all'altra, ma ho sempre paura che 3/4 siano troppe. E comunque per ora Felipe, il più' piccolo, non e' ancora "parlante"; sono curiosa di capire in che lingua comunicherà' con il fratello, credo proprio sara' in inglese dato che diventerà' la loro lingua del gioco.

Giulietta, il tuo post mi ha rasserenata, soprattutto quando racconti della situazione di tua sorella.

Un bacione a tutte :)
Rosi

Paris 2002-2006, Milan 2007, Miami 2008-2014, Geneva 2014-...
0

#48 User is offline   rosi 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 136
  • Joined: 22-September 10
  • Gender:Female
  • Location:Geneva
  • F/M:Female

Posted 16 October 2012 - 06:56 PM

Mi era sfuggito questo post interessantissimo! Mi sento proprio chiamata in causa e, leggere le vostre testimonianze mi aiuta e mi tranquillizza.
Come forse qualcuna sa, io sono italiana, mio marito brasiliano e viviamo a Miami. Quotidianamente siamo tutti esposti a 4 lingue: a casa io parlo con I bimbi in italiano, mentre mio marito in portoghese. Al lavoro e al nido si parla, oltre all'inglese, lo spagnolo (quasi più' parlato qui a Miami dell'inglese). Io e' da quando sono arrivata che sto cercando di "oppormi" allo spagnolo. Sia ben chiaro, non ho nulla contro questa splendida lingua, anzi, ma se la assecondo, posso scordarmi di usare l'inglese.
Le mie preoccupazioni sorgono pensando ai miei bimbi. Il più' grande sta iniziando finalmente a parlare, e per ora mischia le lingue. L'italiano lo capisce molto bene, sa tutto l'alfabeto e I numeri fino a 10. Il portoghese lo capisce anche ma ho l'impressione che lo parli meno. A scuola invece mi dicono che l'inglese lo parla abbastanza, e ogni tanto lo usa anche con me. Sempre a scuola e' esposto allo spagnolo, una delle maestra parla inglese ma con un accento fortissimo e spesso sento che si rivolge ai bimbi in spagnolo. E la conferma dei miei dubbi e' arrivata quando una mattina Gianluca mi ha detto "Mamma, vamos para alla"! :/

Insomma, spero proprio che tutte queste lingue non creino troppa confusione. A casa cerchiamo di non usare, o comunque limitare, l'inglese, in modo tale che I bambini imparino le nostre lingue. So bene che loro hanno una straordinaria capacita' di imparare, distinguere e passare da una lingua all'altra, ma ho sempre paura che 3/4 siano troppe. E comunque per ora Felipe, il più' piccolo, non e' ancora "parlante"; sono curiosa di capire in che lingua comunicherà' con il fratello, credo proprio sara' in inglese dato che diventerà' la loro lingua del gioco.

Giulietta, il tuo post mi ha rasserenata, soprattutto quando racconti della situazione di tua sorella.

Un bacione a tutte :)
Rosi

Paris 2002-2006, Milan 2007, Miami 2008-2014, Geneva 2014-...
0

Share this topic:


  • 2 Pages +
  • 1
  • 2
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

1 User(s) are reading this topic
0 members, 1 guests, 0 anonymous users