ExpatClic Forums: cerco lavoro in Australia - ExpatClic Forums

Jump to content

Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

cerco lavoro in Australia qualcuno può aiutarmi a trovare lavoro dall'Italia

#1 User is offline   vero81 

  • New entry
  • Pip
  • Group: Members
  • Posts: 2
  • Joined: 27-October 08
  • Gender:Female
  • Interests:viaggi, animali,teatro
  • F/M:Female

  Posted 19 November 2008 - 12:17 AM

rolleyes.gif salve atutte mi chiamo Veronica ho 27 anni ho scritto già un pò di tempo fa perchè cercavo un'amica per trasferirmi all'estero per un pò e imparare l'inglese ma siccome non è facile trovare la persona giusta con cui partire ho deciso di farlo da sola.tra l'altro ero indecisa in quale paese andare,ma finalmente ho deciso dove andare:AUSTRALIA è decisamente il Paese che fa per me non solo perchè si parla inglese ma mi affascina anche la sua natura incontaminata!il problema però è che vorrei trovarmi un lavoro già dall'Italia e siccome lì non ho conoscenze mi ritroverei da sola con quel poco di inglese che conossco in un paese nuovo.Molti ragazzi italiani mi hanno detto che lì il lavoro c'è se uno si adatta però può capitarti di lavorare qualche giorno da una parte e poi da un'altra,mi hanno sconsigliato anche le Farm perchè dicono che ti spacchi la schiena e a volte ti pagano pure male. vorrei sapere se qualcuna di voi può segnalarmi qualche associazione di donne o di italiani che possono aiutarmi a trovare lavoro dall'Italia o se c'è qualche donna italiana che abiti in Australia e possa aiutarmi a fare questo. perchè così mi sentirei più sicura ed eviterei di girare e magari trovarmi in situazioni spiacevoli sad.gif ! se ci siete perfavore aiutatemi!
0

#2 User is offline   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 19 November 2008 - 10:43 PM

Cara Veronica,
cercherò di spiegarmi bene sperando che le mie parole non vengano prese da te come disinteresse o poca volontà di aiutarti.
La stragrande maggioranza delle donne che frequentano questo forum sono approdate all'estero con un lavoro già in tasca - proprio o del marito - e i contatti che hanno nei paesi sono in generali volti ad altri aspetti. Ovviamente, essendo sul posto, capita anche di sapere quali sono alcuni dei canali per trovare lavoro, ma vanno bene per le persone che sono già sul posto e possono garantire un intervento diretto. Mi spiego: io qui in Perù, dove vivo da 5 anni, posso anche dirti "Veronica ! l'ambasciata belga sta cercando una segretaria !", ma tu dall'Italia che fai? Mandi il curriculum? Spieghi loro che stai vivendo in Italia ma che puoi essere sul primo aereo per prendere il posto di lavoro? Vieni per fare il colloquio? E se poi non ti prendono?

Guarda: io vengo contattata spessissimo da italiani che hanno delle fidanzate peruviane, e il cui sogno sarebbe di trovare lavoro a Lima per poter star vicino a loro. E la risposta che dò a tutti e la stessa. Cioè che a prescindere dal fatto che trovare lavoro è già complicato per i peruviani, l'unica cosa che possono fare è venire in loco, affittarsi un posticino, e sbattersi sul posto per afferrare le occasioni che si presentano.

Questo sempre che non abbiano la fortuna di procurarsi un lavoro dall'Italia, ma come hai constatato tu stessa, non è la cosa più facile. Si può sempre provare, e una volta di più i consigli che ti possiamo dare sono quelli a cui puoi arrivare anche da te: fatti un elenco di ditte, scuole, istituzioni esistenti nella città in cui vuoi andare, e manda il curriculum. Cerca sul sito dell'ICE (Istituto di Commercio Estero), sui siti delle ambasciate, sui siti dei giornali locali. Hai guardato la nostra presentazione di Perth? A volte nelle presentazioni paese indichiamo qualche canale che si può usare per cercare lavoro in loco. Funziona più che altro per chi, appunto, si trova già sul posto, ma magari.......

Insomma Veronica, non è per scoraggiarti, ma credo che un progetto di espatriare, e oltre tutto in un luogo così lontano come l'Australia (lontano in tanti sensi, non solo geograficamente) richieda una preparazione molto profonda e molto senso realistico. Ti posso assicurare che non esistono associazioni di donne che ti aiutano a cercare lavoro in loco (a meno che tu sia un'esule politica o una migrante con una situazione di bisogno, ma non mi pare che tu rientri in quel quadro) e in quanto alle associazioni italiane in loco..... ho serissimi dubbi circa il fatto che possano darti questo tipo di aiuto.

Hai pensato alla possibilità di partire come ragazza alla pari? Forse 27 anni sono già tantini, ma anche questa è una strada che puoi sempre provare..... ti trovi una bella famiglia, e con un tetto sulla testa e una zuppa nel piatto, pian piano ti muovi e prendi contatto in loco con persone che magari si sono lanciate (come ti dicevano quei tuoi amici) a fare un lavoretto qui e uno là e poi si sono sistemate rolleyes.gif

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#3 User is offline   Giuliettaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Equipe ExpatClic italiana
  • Posts: 1,912
  • Joined: 19-September 06
  • Gender:Female
  • Location:Los altos CA
  • F/M:Female

Posted 20 November 2008 - 09:10 AM

mi accodo a Claudia nelle sue riflessioni e aggiungo che il vivere all'estero non e' poi una cosa cosi facile , un salto da fare semplicemente perche' si vuole cambiar vita e voltar pagina. Ci vuole la solidita' necessaria per farlo e con dsolidita' intendo non solo quella fisica, ma soprattutto quella matreiale. Nella congiuntura economica attuale partire all'estero all'avventura puo' essere un vero e proprio salto nel vuoto e non e' poi piu' facile che in italia trovare lavoro.
Certo a 27 anni e' bello pensare di poter rifare il mondo e costruire un qualcosa lontano , ma fai i conti con la realta' dura in cui l'economia mondiale evolve.
L'espatrio e' un'esperienza fantastica e ricca di stimoli, ma anche dura perche' sei confrontato a realta' diverse e spesso sradicanti, quindi bisogna partire parati e con un progetto chiaro e costruito...
qs non per dissuaderti ma per incoraggiarti a buttar le basi dall'Italia e partire solo con delle certezze
Giuliettaexpat
Redazione di Expatclic.com
giuliettaexpat@expatclic.com

Francia, Giappone, India, Francia, San Francisco Bay Area California USA
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!



Seguite le nostre avventure su http://icerrutiinindia.blogspot.com/
Il mio sito personale: http://www.racontemoiunehistoire.com
0

#4 User is offline   Aleexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 1,168
  • Joined: 01-April 06
  • Gender:Female
  • Location:Perth - WA
  • F/M:Female

Posted 20 November 2008 - 09:36 AM

Veronica, trovare lavoro in Australia dall'Italia è una esperienza ardua, e non è detto che, nonostante le conoscenze, tu non ti possa trovare in situazioni come dici tu "spiacevoli".
Ho conosciuto alcune ragazze, da quando vivo qui a Perth, arrivate perchè innamorate del clima e del paesaggio....scappate dopo poco! Una laureata in lettere, l'altra in psicologia...ma se il tuo inglese è cosi' cosi' e non hai grandi esperienze alle spalle, ciò che trovi alla fine sono lavori da cameriera, pulizie e magari impiegata nella fattoria. L'altro giorno ho incontrato una ragazza di Firenze: ora fa la cassiera, ma mi parlava di aver lavorato in una farm, me ne parava con gioia: ti spacchi la schiena, è vero, non sei dietro uno scrivania, ma se ami gli animali e vuoi fare una esperienza "diversa" anche la contadina è un lavoro in sè interessante!

Comunque, cio' che ti posso consigliare è di guardare il sito dell'ambasciata australiana in Italia, contattarla e chiedere magari consigli su come muoverti.
Claudia suggeriva la ragazza alla pari, e non è male, se il tuo budget è limitato. L'Australia è un paese "caro" e anche lei come tutto il mondo del resto sta sentendo della crisi economica del periodo, quindi non sono tutte rose e fiori.

In bocca al lupo.......
Aleexpat
Redazione di Expatclic.com
aleexpat@expatclic.com
2001-2004: Olanda/ 2005-2006: Emirati Arabi/ 2007-...: Western Australia
0

#5 User is offline   selena 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 539
  • Joined: 01-January 08
  • Gender:Female
  • Location:Nerja, Spain
  • Interests:fotografia, cucina, viaggi, libri, letteratura sudamericana e giapponese, lingue
  • F/M:Female

Posted 20 November 2008 - 12:15 PM

non so se possa servire, ti racconto la mia piccola esperienza.

a 21 anni volevo fare un'esperienza all'estero, in inghilterra. ero ancora una studentessa universitaria, ma studiavo lingue, quindi partivo con un piccolo vantaggio. ho scelto la strada "piú facile", ragazza alla pari. ma ho avuto tanta sfortuna da trovarmi una famiglia pazza che mi trattava come una schiava. mettiamoci poi che a 21 anni ero troppo indipendente e che essere alle dipendenze di una famiglia mi pesava troppo, ecco la mia esperienza au-pair é stata un fracasso!!!

son tornata in italia per finire l'universitá, certo, con l'inglese migliorato, ma con tanti traumi!!!!

finita l'universitá, testarda, ci ho riprovato. stavolta spagna, che era la lingua che dovevo migliorare (per non dire imparare, visto che studiarla nei libri e metterla in pratica é ben diverso). stavolta mi son trovata un'agenzia di animazione di hotel in italia, mi hanno inviato a mallorca. ma ho scelto questa solo perché volevo partire al piú presto, giá che poi mi hanno chiamato da altre agenzie con altre mete. ma vabbé, ho iniziato come animatrice, durando per questa agenzia italiana solo 2 mesi, e poi arrangiandomi con altri lavoretti, affittando casa...e tutto il resto é storia!!!

insomma, ch dirti, essere au-pair non é facile, dipende da come si é abituati. molte persone conosciute hanno avuto fortuna trovando buone famiglie, io invece ho poi pensato che la mia scelta non era adatta a me, non riuscivo a convivere con sconosciuti a cui dovevo pulire casa!!

le opzioni come vedi son pochine, ma ce ne sono.
o ti trovi lavori come au-pair, e questo lo puoi fare i tutto il mondo, o come animatrice, con predilizione di mete turistiche, non solo in europa.
é un inizio, poi una volta sul posto avrai tempo per farti strada da sola, trovare casa e lavoro.

ti consiglio, come ti hanno giá detto, di avere una base sicura. non é bello trovarsi sotto un ponte (e spesso mi é quasi capitato...)! soprattutto non avere fretta, cerca, informati, e preparati. viaggiare soli non é facile, soprattutto se ti trovi a grande distanza. l'australia é il tuo sogno? bene, ma prima inizia con mete piú vicine all'italia, che se hai problemi almeno non ti sentirai sola. quindi se vuoi l'inglese, prova con 'inghilterra, alcuni mesi, e poi ti allontani.

niente é impossibile, l'unico problema é solo la fretta laugh.gif


España: 2004-hoy

Visita mi Fotoblog
0

Share this topic:


Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

1 User(s) are reading this topic
0 members, 1 guests, 0 anonymous users