ExpatClic Forums: Belle e brutte sorprese dei vostri paesi d'accoglienza in cucina - ExpatClic Forums

Jump to content

Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

Belle e brutte sorprese dei vostri paesi d'accoglienza in cucina

#1 User is offline   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 01 April 2012 - 01:38 PM

Ragazze mie,
stiamo per cambiare topic (tra qualche giorno :rolleyes: :rolleyes:) ma non abbiamo fatto neanche mezzo commento ai succosi articoli che abbiamo preparato e rivalutato per voi questo mese, parlando di cucina in espatrio :w00t: :w00t:

Allora prendo spunto da questo, le impressioni di una giornalista rumena che si è stabilita a vivere in Francia, e che come per molti altri aspetti della cultura francese, ha avuto anche belle e brutte sorprese per quanto riguarda la gastronomia.

E voi? Quali sono state le vostre sorprese ovunque vi trovate?

Io avrei voluto scrivervi un articolo sul cibo qui a Gerusalemme, avevo fatto anche delle bellissime foto, ma il tempo mi è nemico, troppe traduzioni e riletture a cui star dietro :blush:

Ma una cosa ve la posso dire. Quello che mi piace da matti qui a Gerusalemme (e in tutta la Palestina) è che il cibo fa parte della vita della strada. Non che non me lo aspettassi, so che nella cultura araba è così, ma un conto è saperlo e un altro viverlo :stuart: E' bellissimo passeggiare per la città vecchia e passare dal baracchino in cui ti preparano il succo di frutta fresco (con pompelmi, arance e coloratissimi melograni in bella vista), al posto in cui ti siedi sugli sgabellini bassi e bevi un forte tè alla menta, molto zuccherato (adorooooooooooo :w00t:), per poi passare davanti a un negozietto che fa i falafel e vedere il gerente che ti tende un falafel appena fritto, croccante e saporito, mentre alle tue spalle passa un ragazzo con un vassoio pieno di tè e succhi di frutta... I mercati sono uno spettacolo, con tutta la frutta e verdura profumate, e poi ci sono le vecchine, dio, le vecchine :wub: :wub: :wub: Se ne stanno sedute per terra e magari vendono solo menta, o solo prezzemolo, o solo foglie di vite, e restano magari lì tutto il giorno a vendere la loro magra (ma deliziosa) mercanzia.

La sorpresa per me qui è stato il pompelmone - non so come si chiami in italiano, è un pompelmo grosso il doppio di quello normale, si mangia solo la polpa e prima di arrivarci bisogna liberarlo di tutta la buccia molto spessa e della parte bianca tutt'intorno, ma ha una consistenza e un sapore meravigliosi, un dolce un po' asprino, compatto... vado a mangiarmene uno!

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#2 User is offline   mariav 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 190
  • Joined: 30-June 10
  • Gender:Female
  • Location:London
  • F/M:Female

Posted 02 April 2012 - 04:01 AM

Qui in Myanmar si chiama Pomelo a anche io lo adoro!

Be', qui ho scoperto le Mangustine, questo frutto dolcissimo con la buccia spessa spessa e di un colore fucsia intensissimo...e' favoloso!

Poi mi piace tantissimo un'insalatina che si chiama Lapeto fatta con le foglie di the', pomodori, agli fritto, tante noccioline e a volte gamberetti secchi. Suona orrenda a descriverla ma e' deliziosa.
0

#3 User is offline   Cricchellina 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 963
  • Joined: 17-September 08
  • Gender:Female
  • Location:Leatherhead, Surrey
  • Interests:Camminare, Saxophone, leggere
  • F/M:Female

Posted 02 April 2012 - 12:05 PM

L'Inghilterra non e' esattamente famosa per la sua cucina, ma dopo quasi 4 anni ho scoperto che la loro cucine e' si povera e non molto variegata, ma con dei sapori molto buoni. E poi vogliamo mttere i dolci???? :wub: La bilancia se n'e' accorta subito :lol:
I sogni si realizzano; senza questa possibilità, la natura non c'inciterebbe a farne. - J. Updike

Spagna 1991- 2001
Inghilterra 2008-2010
7 mesi a Singapore fino maggio 2011... poi di nuovo in UK
0

#4 User is offline   Silviaex 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 2,197
  • Joined: 06-December 06
  • Gender:Female
  • Location:Berlin, Germany
  • F/M:Female

Posted 03 April 2012 - 07:51 AM

Uhhhh, qualche giorno fa ho parlato ehm... non bene della cucina inglese ad un amico londinese :blush:

Quasi mi stritola!!!! E poi mi ha fatto tutto un peana su un grande cuoco famoso a livello internazionale James Something.... che vergogna!! :blush: :blush:
Insomma, è proprio vero, paese che vai, cucina e gusti che trovi....

Silviaexpat
Redazione di Expatclic.com
silviaexpat@expatclic.com

Personal blog: http://silviadelogu.wordpress.com
1992-93: Siria / 1995-98: Pakistan / 1998-99: India / 1999-00: Germany / 2000-02: Armenia / 2002-05: Pakistan / 2006-2008: Macedonia / 2009: Sudan / 2010: Tanzania / 2011: Berlin, Germany
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#5 User is offline   mariav 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 190
  • Joined: 30-June 10
  • Gender:Female
  • Location:London
  • F/M:Female

Posted 03 April 2012 - 08:13 AM

Forse Jamie Oliver?! Devo dire che e' proprio bravo pero' attinge molto alla cucina italiana...va be', io mi sono sposato un inglese che Domenica mi ha fatto i ravioli fatti in casa!!!! :rolleyes:
0

#6 User is offline   Camilla 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 411
  • Joined: 22-July 10
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 03 April 2012 - 09:21 AM

Beh, qui posso sicuramente scatenarmi (sulle brutte sorprese, naturalmente :ph34r: :ph34r: :ph34r: ).

Che la (non) cucina olandese sia la peggiore del mondo e' deducibile dal numero di ristoranti olandesi che si trovano in giro per il mondo. Voi che siete delle globe trotter, ditemi, quanti ristoranti olandesi avete trovato nei vostri viaggi in giro per il globo? Immagino 0, ma forse riuscirete a sorprendermi... basta dire che i ristoranti olandesi si fa fatica a trovarli anche in Olanda, quando qualcuno in visita mi chiede di consigliarne uno in genere vado in tilt!

Allora, una brutta sopresa puo' essere vedere la gente che mangia dal muro (i famosi Febos). Ci sono dei muri, con degli sportellini, con in vista golosita' varie tipo frikandellen e loempias del secolo scorso, tu metti la monetina, lo sportello si apre e tu ti magni questa prelibatezza... io ho provato una sola volta e, per chi ha letto Bar Sport, mi son sentita come quel commesso viaggiatore che aveva mangiato la Luisona. :blink: :blink: :blink:
Tutto e' fritto, impastellato, unto e bisunto, mai un goccio di olio d'oliva, sempre quell'assurdo grasso artificiale per friggere. Il burro per issi fa male (eppure e' una delle cose piu' buone che abbiamo) e si va di margarina, possibilmente light, che invece fa benissimo, a sentir loro!!!!!

Ma veniamo al bello. Direi che, per chi ama il genere, l'aringa cruda con la cipolla cruda mangiata tenendola per la codina e' ancora una delle tradizioni migliori. Loro poi ci bevono dietro un bel bicchiere di latte o un capuccino, ma qui ricadiamo nel trucido. Poi gli stroopwaffels fatti al momento al mercato e cosparsi di sciroppo d'acero, anche se io li ho mangiati i primi due anni e poi ti stufano (troppo dolci). E poi i pannekoeken (pancakes) dolci e salati, mangiati al pannekoeken restaurant in mezzo alla campagna, con una bella birra bianca con limone.

This post has been edited by Camilla: 03 April 2012 - 09:22 AM

0

#7 User is offline   alessandra.s 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 160
  • Joined: 27-October 09
  • Gender:Female
  • Location:Budapest

Posted 03 April 2012 - 01:53 PM

Jamie Olivier "culinariamente" parlando è più italiano che inglese. Le sue basi professionali gli arrivano da Gennaro Contaldo, un bravissimo chef della costiera amalfitana
che gli ha insegnato tutto quello che doveva sapere sulla cucina italiana, è stato il suo maestro.
A me lui piace molto, lo trovo simpatico, si diverte, trasmette passione per la cucina e comunque fa le cose "fatte bene"!!!!!!! e non è pomposo come tanti altri.

Io ho odiato la cucina inglese da bambina, andavo spesso in Inghilterra per via di un nonno inglese e ricordo che mangiavo solo a colazione e alle 5!!!!, gli altri pasti erano un incubo!!!!!
Crescendo ho imparato ad apprezzare alcuni piatti, è una cucina che va scoperta ......







View Postmariav, on 03 April 2012 - 08:13 AM, said:

Forse Jamie Oliver?! Devo dire che e' proprio bravo pero' attinge molto alla cucina italiana...va be', io mi sono sposato un inglese che Domenica mi ha fatto i ravioli fatti in casa!!!! :rolleyes:

Antigua,Mauritius,Budapest,Cairo,Budapest ...
0

#8 User is offline   alessandra.s 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 160
  • Joined: 27-October 09
  • Gender:Female
  • Location:Budapest

Posted 03 April 2012 - 01:57 PM

Ciaoo Camilla!!
volevo mangiare qualcosa e con tutto quel grasso olandese mi hai fatto passare la voglia!!!!!!!!!
:D

View PostCamilla, on 03 April 2012 - 09:21 AM, said:

Beh, qui posso sicuramente scatenarmi (sulle brutte sorprese, naturalmente :ph34r: :ph34r: :ph34r: ).

Che la (non) cucina olandese sia la peggiore del mondo e' deducibile dal numero di ristoranti olandesi che si trovano in giro per il mondo. Voi che siete delle globe trotter, ditemi, quanti ristoranti olandesi avete trovato nei vostri viaggi in giro per il globo? Immagino 0, ma forse riuscirete a sorprendermi... basta dire che i ristoranti olandesi si fa fatica a trovarli anche in Olanda, quando qualcuno in visita mi chiede di consigliarne uno in genere vado in tilt!

Allora, una brutta sopresa puo' essere vedere la gente che mangia dal muro (i famosi Febos). Ci sono dei muri, con degli sportellini, con in vista golosita' varie tipo frikandellen e loempias del secolo scorso, tu metti la monetina, lo sportello si apre e tu ti magni questa prelibatezza... io ho provato una sola volta e, per chi ha letto Bar Sport, mi son sentita come quel commesso viaggiatore che aveva mangiato la Luisona. :blink: :blink: :blink:
Tutto e' fritto, impastellato, unto e bisunto, mai un goccio di olio d'oliva, sempre quell'assurdo grasso artificiale per friggere. Il burro per issi fa male (eppure e' una delle cose piu' buone che abbiamo) e si va di margarina, possibilmente light, che invece fa benissimo, a sentir loro!!!!!

Ma veniamo al bello. Direi che, per chi ama il genere, l'aringa cruda con la cipolla cruda mangiata tenendola per la codina e' ancora una delle tradizioni migliori. Loro poi ci bevono dietro un bel bicchiere di latte o un capuccino, ma qui ricadiamo nel trucido. Poi gli stroopwaffels fatti al momento al mercato e cosparsi di sciroppo d'acero, anche se io li ho mangiati i primi due anni e poi ti stufano (troppo dolci). E poi i pannekoeken (pancakes) dolci e salati, mangiati al pannekoeken restaurant in mezzo alla campagna, con una bella birra bianca con limone.

Antigua,Mauritius,Budapest,Cairo,Budapest ...
0

#9 User is offline   Camilla 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 411
  • Joined: 22-July 10
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 03 April 2012 - 03:05 PM

Oddio, mi dispiace :blush: :blush: :blush: se fossi un'altra ti direi che ti ho aiutato a fare la dieta, ma se la memoria non mi inganna e il millenaris non era troppo buio quel giorno di febbraio 2010 io ti ricordo gia' magra :unsure: :unsure: che poi ha senso, essendo tu la moglie di un cuoco (i figli del calzolaio han sempre le scarpe rotte, no?).
0

#10 User is offline   alessandra.s 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 160
  • Joined: 27-October 09
  • Gender:Female
  • Location:Budapest

Posted 03 April 2012 - 06:47 PM

"centrato in pieno"!!!!! :D

non sono ingrassata da allora nonostante tutti i meravigliosi dolcetti al miele, i pistacchi , frutta secca che ho mangiato qui, così ritorno sul topic!!!!!!!
e la storia del calzolaio è pure vera .... , anche se assaggio e critico gli "esperimenti, ... una cavia praticamente!!!:rolleyes:





View PostCamilla, on 03 April 2012 - 03:05 PM, said:

Oddio, mi dispiace :blush: :blush: :blush: se fossi un'altra ti direi che ti ho aiutato a fare la dieta, ma se la memoria non mi inganna e il millenaris non era troppo buio quel giorno di febbraio 2010 io ti ricordo gia' magra :unsure: :unsure: che poi ha senso, essendo tu la moglie di un cuoco (i figli del calzolaio han sempre le scarpe rotte, no?).

Antigua,Mauritius,Budapest,Cairo,Budapest ...
0

#11 User is offline   pinguino 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 1,315
  • Joined: 17-January 07
  • Gender:Female
  • Location:zurich
  • F/M:Female

Posted 03 April 2012 - 06:52 PM

cucina..gnam..adoro mangiare! Camilla mi hai fatto morire con la Luisona..io di Luisone ne ho trovate in UK, dove si mangia anche bene, solo che i dolci sono più belli da vedere che buoni, inglesi all'ascolto correggetemi se sbaglio :rolleyes:
in svizzera grosse sorprese non ne ho avute, a parte la fondue che il mio stomaco proprio rifiuta, mentre tutto il resto mi va benissimo..quindi cervela (la salsiccia tipica di qui), bratwurst (usato anche in baviera) e il rösti che è da provare, a me le patate piacciono in tutti i modi quindi anche così ..invece a proposito dell'articolo io se ricordo bene sulla torre eiffel ci ho mangiato, beh avevo 8 anni quindi mi sa che lo chef di cui parla non c'era, non mi ricordo di aver mangiato bene infatti poi in francia ho avuto sorprese incredibilmente positive in alsazia, normandia e provenza e sorprese urende, passatemi il termine, nella loira e a parigi :huh:
il croque monsieur pero' lo adoro e me lo faccio ogni tanto a casa coi formaggi svizzeri..il croque madame no, non vado matta per le uova :P
Annalia
Svizzera (Zurigo)- 2006-?

Blog personale: http://tramuccheecio...
Svizzera tedesca: http://incontritaliani.wordpress.com, http://incontritaliani.forumfree.it
0

#12 User is offline   simmy 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 340
  • Joined: 06-February 09
  • Gender:Female

Posted 04 April 2012 - 06:23 AM

Due brutte sorprese quando sono arrivata qui in CH sono state, una i soffitti delle case quasi tutti bassi e l'altra il fatto che tutti gli appartamenti in affitto sono già dotati di una cucina, percio' ho dovuto a malincuore lasciare in Italia il mio bellissimo armadio nuovo e la mia adorata cucina :unsure: Belle sorprese.... il fatto che si ha solo una chiave (preziosissima peraltro, nel senso che se la si perde poi sono grane) per aprire portoncino, porta d'ingresso, cassetta della posta, garage e cantina :rolleyes: e tutta la burocrazia in generale, quasi inesistente per certe pratiche, i mezzi che funzionano non bene ma di piu', pecore, mucche e cavalli in quasi tutti i paesini circondati dal verde, piste ciclabili a non finire e che altro? Ah ecco la sorpresa piu bella, Zurigo, che io personalmente trovo un bijoux!!
0

#13 User is offline   Cinzia 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 465
  • Joined: 05-December 08
  • Gender:Female
  • Location:London
  • F/M:Female

Posted 04 April 2012 - 07:15 AM

Camilla, qui a Londra un ristorante olandese c'e' , anzi ci sono tre - si chiamam ' My old Dutch' ed e' una pancake house ovviamente adattata ai gusti locali/internazionali. A me piace e ogni tanto se mi capita di passarci davanti un pancake salato me lo mangio anche :P

Alessandra , Gennaro Contaldo mi piace un sacco ( e' vero, ha insegnato tutto sulla cucina italiana a Jamie Oliver ) recentemente ha fatto anche un programma televisivo con Antonio Carluccio chiamato ' Two greedy Italians' che era spassosissimo ma con loro due che giravano l'Italia alla ricerca di ricette deliziose soprattutto della loro infanzia.

La cucina inglese e l'amore degli inglesi per il cibo negli ultimi 10/20 anni ha fatto passi da gigante, certo, attingono da tante cucine europee e non solo, pero' il livello della cucina e dei cuochi inglesi e' cresciuta in modo esponenziale. Tanti di questi che si spacciano per chef d'alta classe non sono altro che cuochi che si sanno vendere bene pero' si trovano anche tanti chef davvero eccezionali come ad esempio Angela Hartnett :wub: senza passare troppo tempo sotto i riflettori televisivi.

I dolci inglesi non mi fanno impazzire , li mangio se devo, per esempio ad una cena, ma li trovo troppo 'pesanti' e molto invernali.

La cucina inglese e' un po' sempre la stessa cosa; 'meat and two veg' come dicono qui. Apprezzo anche le verdure locali tipo le rape e il ravizzone (un tipo di cavolo ricciuto - il kale) che qui vanno alla grandissima perche' crescono in loco.

Il pesce e' fantastico e freschissimo, l'ho comprato e cucinato in ogni modo :)

La colazione inglese, non la classica full English, ma un uovo in camicia ( o fatto in qualsiasi altro modo) su una fetta di pane tostato trovo sia un ottimo modo per cominciare la giornata soprattutto nel fine settimana.

Un'altra piacevole scoperta e' stato il porridge ( fiocchi d'avena cotti in acqua o latte ) di cui non potrei piu' fare a meno. All'inzio non riuscivo a capire come potesse essere appetibile, poi ho cominciato a sperimentare e mangiarlo alla mattina prima di andare in ufficio: non tanto, giusto un po' per darmi la carica di affrontare una mattinata fino all'ora di pranzo e adesso non posso farne a meno. Dalla descrizione sembra orribile , lo so, ma lo si impara ad apprezzare ;)

La vera chicca inglese e' pero' il the' . Lo bevono tutti, dalla regina alla working class, la familiarita' com la tazza del the' ( dalla porcellana al mug, da Lady Gray a builders' tea ) non conosce distinzioni di ceto o razza. Poi magari torno a raccontarvi meglio di questa affascianante bevanda :)
Cinzia
A Londra dal 2002

”Twenty years from now you will be more disappointed by the things that you didn’t do than by the ones you did do. So throw off the bowlines. Sail away from the safe harbor. Catch the trade winds in your sails. Explore. Dream. Discover” Mark Twain.
0

#14 User is offline   Silviaex 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 2,197
  • Joined: 06-December 06
  • Gender:Female
  • Location:Berlin, Germany
  • F/M:Female

Posted 04 April 2012 - 07:45 AM

Be', visto che io ormai sono una tedesca Berlinese Brandeburghese d'adozione non posso che parlar bene della cucina prussiana!

E anche se raramente mi concedo pranzi o cene nelle trattorie tradizionali, ho comunque avuto modo di apprezzare i piatti tipici, a base di maiale e patate, crauti e pesce del nord e dolci e altri manicaretti che non sto qui a dire primo, perchè non ne ricordo i nomi altisonanti :blushing: e secondo perchè sennò mi viene fame e sono appena le 9:38 am... :P
Comunque la più bella scoperta è stata quella di una cucina molto variegata, che offre in modi prelibati e succulenti tantissimi piatti a base di ingredienti base (maiale, patate, crauti e rote beete...), sempre gli stessi ma lontani mille miglie dalla triste fettina di maiale o dalle patate semi secche di Roma... (a scuola... per dire... :whistling: ) ...

Also... laß' dir schmecken!! :)

Silviaexpat
Redazione di Expatclic.com
silviaexpat@expatclic.com

Personal blog: http://silviadelogu.wordpress.com
1992-93: Siria / 1995-98: Pakistan / 1998-99: India / 1999-00: Germany / 2000-02: Armenia / 2002-05: Pakistan / 2006-2008: Macedonia / 2009: Sudan / 2010: Tanzania / 2011: Berlin, Germany
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#15 User is offline   perlina 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 412
  • Joined: 28-May 08
  • Gender:Female
  • Location:Tripoli (Libia)
  • F/M:Female

Posted 04 April 2012 - 02:26 PM

Di sorprese belle e brutte ne ho trovate in quel paese pittoresco che è la Libia: riguardo al cibo sono squisiti gli shawarma che però non sono venduti nei baracchini (rarissimi) ma in negozietti stabili aperti a tutte le ore della notte, al pari di quasi tutte le attività commerciali (altra sorpresa piacevole).
I datteri freschi, di color rosa/arancio ancora nel grappolo, sono totalmente diversi da quelli stagionati. Poi i panifici che usano ancora la panificazione tradizionale e, quasi sempre, il forno a legna.

Sorpresa nel sapere che usavo l'acqua "fossile" cioè non di sorgente ma di giacimento, come il petrolio, che si trovava nel deserto a migliaia di km da me, più preziosa della benzina.
Bella sorpresa che i fast food locali, halal ovviamente, sono buonissimi e per ultimo, sorpresa che il limone spremuto nella zuppa calda (Shorba Libya) è squisito.
Di contro, sempre limitandomi al cibo, non ricordo di di aver subito sorprese particolarmente traumatiche (ma la mia memoria è ridotta al lumicino...Posted Image): bè le testa del kharuf (il montone) che ho visto cuocere con la fiamma ossidrica lungo la strada non era molto invitante e nemmeno il boccone di cuscus servito direttamente in bocca dalle mani del padrone di casa non mi metteva l'acquolina.
Prometto che se avrò altre chicche sarete le prime a saperlo...Posted Image
0

#16 User is offline   pinguino 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 1,315
  • Joined: 17-January 07
  • Gender:Female
  • Location:zurich
  • F/M:Female

Posted 04 April 2012 - 06:57 PM

Quote

La vera chicca inglese e' pero' il the' . Lo bevono tutti, dalla regina alla working class, la familiarita' com la tazza del the' ( dalla porcellana al mug, da Lady Gray a builders' tea ) non conosce distinzioni di ceto o razza. Poi magari torno a raccontarvi meglio di questa affascianante bevanda

io non bevo caffè ma te' da quando avevo 8 anni, dici che dovevo nascere inglese :D
Annalia
Svizzera (Zurigo)- 2006-?

Blog personale: http://tramuccheecio...
Svizzera tedesca: http://incontritaliani.wordpress.com, http://incontritaliani.forumfree.it
0

#17 User is offline   Elenaex 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 305
  • Joined: 14-March 10
  • Gender:Female
  • Location:Melbourne
  • F/M:Female

Posted 05 April 2012 - 03:34 AM

Pronta a sfidare la cucina olandese con quella...australiana...esistono ristoranti australiani? Qui no, ve lo assicuro :lol:

Al mercatino dei farmers qui da noi c'e' sempre un pancheccaro (come si chiama l'omino che fa i pancakes?) olandese e adesso che mi hai messo la pulce nell'orecchio Camilla, la prossima volta li assaggio!

Tornando alle delizie della (non) cucina (mi associo: qui per cucinare ad esempio intendono togliere l'insalata dal sacchetto e metterla in una ciotola :blink: ) australiana:
avete mai sentito parlare di vegemite? E' una crema a base di lievito (giuro, non scherzo), ha piu' o meno il sapore e la consistenza del dado liebig che usava la mia nonna per fare i raviolini.
Ecco, gli australiani se la spalmano sul pane e se la mangiano (compresa mia figlia, quella piccola, che un giorno mi ha detto "mamma mi compri il vegemite? sai, e' marrone come la nutella, ma non e' di cioccolato - te credo :unsure: )

Ah, poi non posso non citare il BBQ: questo penso sia la vera cucina australiana (almeno in citta', non saprei su nel bush...)

La parte migliore e' la enorme varieta' di ristoranti etnici che si possono trovare: una scelta mai vista anche nei piccoli quartieri. Nel nostro quartiere ricordo almeno questi: greco, italiano, spagnolo, messicano, giapponese, cinese, thai, croato, vietnamita, indiano sicuramente ne ho dimenticato qualcuno.

Cinzia, io sono interessatissima a questa cosa del te'. Anche qui non manca mai, ad ogni ora e in ogni circostanza (cosi' come birra e vino, ma questa e' un'altra storia)
Elenaexpat
Redazione di Expatclic.com
elenaexpat@expatclic.com
Italia - 12,815 giorni; Boston, MA - 1,226 giorni; Melbourne, VIC - 781 giorni

Sostieni Expatclic
Visita il nostro sportello Espatrio!
0

#18 User is offline   Camilla 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 411
  • Joined: 22-July 10
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 05 April 2012 - 07:47 AM

:sick: :sick: :sick: il vegemite non e' altro che la versione aussie dell'orribile Marmite, che per le mamme inglesi rappresenta il non plus ultra da spalmare sul pane per i loro ragazzini :crying: :crying: :crying: una mia amica giappo-brasiliana, che pero' ha vissuto tanti anni in UK e ha fatto una figlia con un inglese ha tentato di rifilarlo a riccioli d'oro un giorno, sostenendo che faceva benissimo. lui per fortuna non ha gradito...

eh si', perche' a ste robe brutte ci si abitua fin da piccoli e come la tua piccola, elena, anche il mio mi chiede di spalmargli il pane di pindakaas (peanuts butter) o margarina con hagesla (specie di codine di topo da fissare sullo strato di margarina), e quando io gli rispondo "in questa casa non si mangia hagesla e pindakaas a pranzo, tutt' al piu' a merenda" quello mi risponde "ma a scuola ce lo danno a pranzo!".

te che sei maestra, a quel punto che gli si risponde? :blushing: :blushing:

This post has been edited by Camilla: 05 April 2012 - 07:48 AM

0

#19 User is offline   alessandra.s 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 160
  • Joined: 27-October 09
  • Gender:Female
  • Location:Budapest

Posted 05 April 2012 - 10:57 AM

Io ho avuto un problema simile con la piccolina quando andava in un asilo anglo ungherese ma con cibo solo ungherese, che volendo non è male tranne per alcune cose veramente per me non accettabili. la colazione la faceva a casa, bella abbondante, così evitava i wurstel o il peperone crudo. e poi le abbiamo insegnato con molto tatto cosa scegliere a pranzo, merenda la saltava perchè sapeva di farla con noi quando si andava a prenderla, per il gusto di farla insieme con la sorella, etc.
un colpo mi era venuto i primi tempi quando ho scoperto che a merenda mangiavano spesso pane con spalmato su, ora non mi ricordo il nome, una crema fatta con il grasso di maiale. considerando che io le ho cresciute con pane e olio di oliva, diventando sempre matta a cercarmelo buono, etc, ...... la consolazione mi è venuta vedendo che anche le altre mamme non erano d'accordo, anche quelle ungare, ritenendo queste vecchie abitudini alimentari insane. La grande, si portava da mangiare da casa e poco dopo anche i suoi compagni l'hanno seguita. e frequentava una scuola internazionale dove anche gli insegnanti avevano il loro lunch box!!!

A Mauritius e anche qui al Cairo il problema non si pone perchè le scuole non danno i pasti, ed è molto molto meglio!!

Trova il modo, ma fallo mangiare sano il più possibile, poi è quando sono piccolini che prendono le buone abitudini.

Poi ci stanno anche i cibi No, ma devono essere eccezioni , almeno secondo me.
comunque voglio sentire anche l'opinione della maestra!!!!!





View PostCamilla, on 05 April 2012 - 07:47 AM, said:

:sick: :sick: :sick: il vegemite non e' altro che la versione aussie dell'orribile Marmite, che per le mamme inglesi rappresenta il non plus ultra da spalmare sul pane per i loro ragazzini :crying: :crying: :crying: una mia amica giappo-brasiliana, che pero' ha vissuto tanti anni in UK e ha fatto una figlia con un inglese ha tentato di rifilarlo a riccioli d'oro un giorno, sostenendo che faceva benissimo. lui per fortuna non ha gradito...

eh si', perche' a ste robe brutte ci si abitua fin da piccoli e come la tua piccola, elena, anche il mio mi chiede di spalmargli il pane di pindakaas (peanuts butter) o margarina con hagesla (specie di codine di topo da fissare sullo strato di margarina), e quando io gli rispondo "in questa casa non si mangia hagesla e pindakaas a pranzo, tutt' al piu' a merenda" quello mi risponde "ma a scuola ce lo danno a pranzo!".

te che sei maestra, a quel punto che gli si risponde? :blushing: :blushing:

Antigua,Mauritius,Budapest,Cairo,Budapest ...
0

#20 User is offline   perlina 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 412
  • Joined: 28-May 08
  • Gender:Female
  • Location:Tripoli (Libia)
  • F/M:Female

Posted 05 April 2012 - 12:25 PM

Come siamo messi male col cibo per i ragazzini... teniamo duro finché riusciamo e diamo loro sane abitudini mediterranee anche nella presentazione del cibo, come ad esempio mangiare seduti a tavola (io poi ho la fissa di tovaglie e tovagliette che fanno molto Italia e molto "I care").
Tra l'altro dobbiamo fare attenzione a un componente pessimo che abbonda in queste creme e pure. ahimè, nella nutella e, paradosso, nella margarina che ci spacciano per leggera: l'olio di palma che oltre ad essere più tossico del burro, (che perlomeno è buonissimo e da preferire crudo). La coltivazione intensiva di palme sta facendo distruggere ettari di foresta in Asia e massacrare migliaia di orango grandi e cuccioli (per chi volesse capirne di più qui: http://www.greenthefilm.com/?cat=49 ). Ormai sta in tantissimi prodotti, quando leggiamo olio vegetale dietro si nasconde quello di palma.... Ecco una sorpresa, si trova pure in un formaggio candido da spalmare Posted Image
Ma lasciamo crescere le palme solo per i datteri, l'ananas, le banane e il cocco!!
0

#21 User is offline   Paola82 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 190
  • Joined: 26-December 10
  • Gender:Female
  • Location:Paris
  • Interests:concerts, cats, books, movies, swimming, pilates, zumba :)
  • F/M:Female

Posted 06 April 2012 - 03:56 PM

View PostCinzia, on 04 April 2012 - 07:15 AM, said:


Un'altra piacevole scoperta e' stato il porridge ( fiocchi d'avena cotti in acqua o latte ) di cui non potrei piu' fare a meno. All'inzio non riuscivo a capire come potesse essere appetibile, poi ho cominciato a sperimentare e mangiarlo alla mattina prima di andare in ufficio: non tanto, giusto un po' per darmi la carica di affrontare una mattinata fino all'ora di pranzo e adesso non posso farne a meno. Dalla descrizione sembra orribile , lo so, ma lo si impara ad apprezzare ;)



Io adoro il Porridge!!! lo faccio con il latte e lo mangio con frutti di bosco freschi & cannella :wub: purtroppo l'ho scoperto dopo che ho lasciato l'Inghilterra, quindi non ho mai provato un porridge originale.... :unsure:

Wroclaw (Polska)2005
Carrick-On-Shannon & Dublin (Ireland) 2007
St Helens (UK) 2008
Barcelona (España) 2008-2011
Paris (France) 2012-...
0

#22 User is offline   Guadalupe 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 36
  • Joined: 07-April 12
  • Gender:Female
  • Location:La Paz, BCS, Mexico
  • Interests:history, photography, recycling, DIY
  • F/M:Female

Posted 08 April 2012 - 08:29 PM

Che bello questo topic!

Per quanto riguarda la cucina messicana... beh, io la adoro! E non è vero che tutto deve per forza essere sempre piccantissimo, certo il piccante c`è e si sente, ma la cosa bella è che solitamente uno può dosare da sè il quanto.

Anche qui si mangia per lo più per strada e nei mercati. Ad ogni angolo c'è sempre un carrettino con qualche signora indaffarata dietro a enormi pentoloni o con una griglia per la carne. Sono spuntini veloci, un paio di tacos e via.
Ecco, diciamo che essere vegetariani in Messico potrebbe avere le sue difficoltà nel senso che le verdure abbondano, ma è pressochè impossibile trovarle nei piatti tipici. Si mangia soprattutto carne (manzo, maiale, pollo, montone, capra) che può essere alla griglia o stufata (e in questo caso si parla di birria).

Quello che adoro è andare a comprare le tortillas fresche e vedere le signore che le impastano e cuociono di fronte ai tuoi occhi con quel profumo che ricorda la piada romagnola. E anche il fruttarolo che ti vende la frutta già sbucciata e tagliata artisticamente (e te la condisce con limone e peperoncino, da provare!!).

Direi che in 6 anni di brutte sorprese non ce ne sono state, certo però nel sud si mangiano cose strane, tipo le chapulines (cavallette). Te le servono come stuzzichini quando prendi l'aperitivo, giusto per non bere a stomaco vuoto, e poi in effetti sono talmente speziate/marinate che mica ci si rende conto che ti stai mangiando degli insetti (oddio, a mio marito non sono piaciute :rolleyes: ). Il sapore è leggermente acido, la sensazione croccante, insomma, io le ho dovute provare! :P
Hanoi 2001
Berlin 2002
Dublin 2006
Los Angeles 2007
Guatemala, Panama, Costa Rica, Mexico 2008-2009
La Paz, BCS, Mexico 2010- ?
0

#23 User is offline   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 09 April 2012 - 11:46 AM

Coraggiosa, Guadalupe :w00t: :w00t:

L'unica cosa non proprio ortodossa che io sono riuscita a provare in vita mia è stato il boa :blink: :blink: A Brazzaville, mi ero lasciata convincere da un'amica. Ma per dirvi, non sono mai riuscita ad assaggiare il coccodrillo, che lì andava per la maggiore, nè il cuy (porcellino d'India) in Perù, e se è per quello neppure le lumache :w00t: :w00t:

Sai Guadalupe, mi hai fatto venire in mente che a Masada, vicino a Managua, c'era un ristorante messicano che adoravamo!!!!!! Ci siamo andati un sacco di volte, e ogni volta, che mangiate :w00t:

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#24 User is offline   Guadalupe 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 36
  • Joined: 07-April 12
  • Gender:Female
  • Location:La Paz, BCS, Mexico
  • Interests:history, photography, recycling, DIY
  • F/M:Female

Posted 09 April 2012 - 03:17 PM

View PostClaudiaexpat, on 09 April 2012 - 11:46 AM, said:

Coraggiosa, Guadalupe :w00t: :w00t:

L'unica cosa non proprio ortodossa che io sono riuscita a provare in vita mia è stato il boa :blink: :blink: A Brazzaville, mi ero lasciata convincere da un'amica. Ma per dirvi, non sono mai riuscita ad assaggiare il coccodrillo, che lì andava per la maggiore, nè il cuy (porcellino d'India) in Perù, e se è per quello neppure le lumache :w00t: :w00t:

Sai Guadalupe, mi hai fatto venire in mente che a Masada, vicino a Managua, c'era un ristorante messicano che adoravamo!!!!!! Ci siamo andati un sacco di volte, e ogni volta, che mangiate :w00t:



Eheh! Hai ragione, i Messicani con la cucina se la cavano davvero bene! Sarà perchè essenzialmente adorano mangiare!!

Parlando di stranezze invece ricordo che mi portarono in un mercato vicino ad Hanoi (Vietnam) dove praticamente vendevano solo cibi "speciali", tra cui scarrafoni fritti, larve e quant'altro. Siccome accompagnavo un'amica vietnamita che era super entusiasta all'idea di passare la giornata tra queste prelibatezze :blink: sono stata pure costretta ad assaggiare qui e là e devo dire che, superato lo scoglio iniziale, poi alla fine il sapore di fritto aiuta! In un'altra cena diciamo così "speciale" invece era tutto a base di serpenti di vario tipo, devo dire gustosi, simili all'anguilla.

Invece in San Salvador ho mangiato l'iguana, che incredibilmente ha un gusto simile al pollo :lol: però non sono mai riuscita ad ordinare l'armadillo, che ho sempre trovato molto grazioso e non mi andava di vedermelo nel piatto (anche se mi hanno riferito essere buonissimo) :P
Hanoi 2001
Berlin 2002
Dublin 2006
Los Angeles 2007
Guatemala, Panama, Costa Rica, Mexico 2008-2009
La Paz, BCS, Mexico 2010- ?
0

#25 User is offline   Elenaex 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 305
  • Joined: 14-March 10
  • Gender:Female
  • Location:Melbourne
  • F/M:Female

Posted 11 April 2012 - 04:11 AM

View PostCamilla, on 05 April 2012 - 07:47 AM, said:

:sick: :sick: :sick: il vegemite non e' altro che la versione aussie dell'orribile Marmite, che per le mamme inglesi rappresenta il non plus ultra da spalmare sul pane per i loro ragazzini :crying: :crying: :crying: una mia amica giappo-brasiliana, che pero' ha vissuto tanti anni in UK e ha fatto una figlia con un inglese ha tentato di rifilarlo a riccioli d'oro un giorno, sostenendo che faceva benissimo. lui per fortuna non ha gradito...

eh si', perche' a ste robe brutte ci si abitua fin da piccoli e come la tua piccola, elena, anche il mio mi chiede di spalmargli il pane di pindakaas (peanuts butter) o margarina con hagesla (specie di codine di topo da fissare sullo strato di margarina), e quando io gli rispondo "in questa casa non si mangia hagesla e pindakaas a pranzo, tutt' al piu' a merenda" quello mi risponde "ma a scuola ce lo danno a pranzo!".

te che sei maestra, a quel punto che gli si risponde? :blushing: :blushing:


Questo è l'altro problema che ci portiamo dietro, noi italiani.
Perché da un lato quello che la cucina locale offre è per noi poco attraente :blink: dall'altro manca completamente il concetto di pasto
intendo quello che si mette la tovaglia e i tovaglioli, piatti bicchieri e posate e si aspetta che tutti siano in casa per sedersi a tavola e mangiare.

Non so cosa ne pensate voi, ma io ho scoperto che qui non esiste ( e qui siamo messi meglio che negli US dove una serie di mie conoscenti non avevano nemmeno il tavolo e mangiavano sul couch :o )

I miei figli, la prima volta che hanno sentito un'amica che per cena aveva pancakes, hanno fatto le facce più allibite :o esattamente come fanno i loro amici quando vengono a cena da noi.
Quindi, io vi diro'...medio un po'

Pur mantenendo un regime alimentare mediterraneo, a volte chiudo tutti e due gli occhi e si mangia all'australiana...
I bimbi ne sono consapevoli e...se per una volta hanno pane e marmellata per pranzo...si sa che non si fa...è solo che giochiamo a fare il pic nic, o ...la mamma ha fatto lo sciopero della cucina :lol:
Elenaexpat
Redazione di Expatclic.com
elenaexpat@expatclic.com
Italia - 12,815 giorni; Boston, MA - 1,226 giorni; Melbourne, VIC - 781 giorni

Sostieni Expatclic
Visita il nostro sportello Espatrio!
0

#26 User is offline   perlina 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 412
  • Joined: 28-May 08
  • Gender:Female
  • Location:Tripoli (Libia)
  • F/M:Female

Posted 11 April 2012 - 10:29 AM

View PostElenaexpat, on 11 April 2012 - 04:11 AM, said:

Pur mantenendo un regime alimentare mediterraneo, a volte chiudo tutti e due gli occhi e si mangia all'australiana...
I bimbi ne sono consapevoli e...se per una volta hanno pane e marmellata per pranzo...si sa che non si fa...è solo che giochiamo a fare il pic nic, o ...la mamma ha fatto lo sciopero della cucina :lol:

Sìììì. nonostante le mie tovaglie e tovagliette, io per prima mi diverto come una fanciulla trasgredire e mangiare sotto "la grotta" che sarebbe la mia scrivania oscurata con una coperta e illuminata da una lucina ikea; il menù di solito è fatto di pizzette che non chiedono posate. Il guaio è che non avendo più vent'anni dopo un po' la mia schiena grida vendetta, nonostante io sia tascabilePosted Image
E coraggiosa sì Guadalupe, io sono talmente curiosa di cibo esotico che sarei tentata di assaggiare alcune carni, ma polpa, non scarrafoni con gambe e corazza, brrrr Posted Image
0

#27 User is offline   Guadalupe 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 36
  • Joined: 07-April 12
  • Gender:Female
  • Location:La Paz, BCS, Mexico
  • Interests:history, photography, recycling, DIY
  • F/M:Female

Posted 11 April 2012 - 06:54 PM

View PostElenaexpat, on 11 April 2012 - 04:11 AM, said:


Questo è l'altro problema che ci portiamo dietro, noi italiani.
Perché da un lato quello che la cucina locale offre è per noi poco attraente :blink: dall'altro manca completamente il concetto di pasto
intendo quello che si mette la tovaglia e i tovaglioli, piatti bicchieri e posate e si aspetta che tutti siano in casa per sedersi a tavola e mangiare.

Non so cosa ne pensate voi, ma io ho scoperto che qui non esiste ( e qui siamo messi meglio che negli US dove una serie di mie conoscenti non avevano nemmeno il tavolo e mangiavano sul couch :o )




Quanto è vera questa cosa! Il primo periodo che passai negli Stati Uniti facevo spesso la babysitter e non riuscivo mai a far sedere a tavola nessuno. Non riuscivo proprio ad abituarmi a questi che giravano col piatto mangiando in piedi o dove capita e mai allo stesso orario. :blink: Quello che mi ha fatto riflettere è che anche amici italiani che vivono in California da 20 anni si comportano così, anzi alcuni hanno proprio eliminato il tavolo perchè "tanto non lo usavamo più" :blink: :blink: :D


Devo dire che invece in Messico la cultura del pasto è più vicina a quella italiana. Lo spuntino veloce per lo più in piedi è contemplato, ma è una cosa che si fa al mercato o in strada. Quando si mangia in famiglia/a casa invece ci si siede intorno al tavolo, spesso anche con la tovaglia. :lol:
Hanoi 2001
Berlin 2002
Dublin 2006
Los Angeles 2007
Guatemala, Panama, Costa Rica, Mexico 2008-2009
La Paz, BCS, Mexico 2010- ?
0

#28 User is offline   Gogo 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 267
  • Joined: 05-April 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 15 April 2012 - 12:15 AM

avendo problemi di intolleranze varie qui in UK mi sto trovando un pochetto male...però è anche vero che sono una golosona.

=P

comunque sia, la cucina inglese è troppo troppo povera, non mi piace quasi per nulla...si salvano giusto una o due ricette...

This post has been edited by Gogo: 15 April 2012 - 12:16 AM

1988- Crema, Italy
2009 - Tokyo, Japan
2010 - Bergamo, Italy
2011 - London, UK
2011 - Leeds, UK.
2012 - Milan, Italy
2013 - London, UK
2014 - Lisbon, Portugal

0

Share this topic:


Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

1 User(s) are reading this topic
0 members, 1 guests, 0 anonymous users