ExpatClic Forums: Cosa c'è nella valigia? - ExpatClic Forums

Jump to content

Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

Cosa c'è nella valigia?

#1 User is offline   Phaedra 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 44
  • Joined: 18-September 12
  • Gender:Female
  • Interests:Astronomy, Geology, Botany, cooking, writing, embroidery, graphics
  • F/M:Female

Posted 07 October 2012 - 01:14 PM

Ogni volta che si parte, anche solo per un viaggio di qualche giorno, ci si porta dietro una valigia carica di cose: vestiti, libri, lo spazzolino, ma anche sogni e speranze, curiosità per la meta scelta, spirito d'avventura, desiderio di sperimentare una cucina diversa e così via.

Quando si parte per un espatrio è più complesso, sono molte di più le cose che ci dobbiamo portare e quelle che dobbiamo scegliere se tenere o riporre in un cassetto.

Io sono al primo espatrio, ma fare i bagagli non è stato difficile. Qualche vestito, tanti libri, il computer e alcuni attrezzi da cucina, perchè cucinare è una parte di me, e non potrei mai separarmene. Per dire, sono partita con un solo paio di scarpe, ma nella valigia non mancava la macchinetta per fare la pasta e vari altri attrezzi da cucina.
C'era anche il desiderio di iniziare la nuova vita con mio marito, determinazione e tanta curiosità per quella che sarebbe diventata la mia nuova casa, e di cui sapevo pochissimo.
Partendo ho cercato di lasciare la timidezza e l'insicurezza, quelle che mi hanno sempre bloccato e reso le cose difficili in molte situazioni. Più a malincuore ho lasciato delle amicizie: siamo ancora in contatto, ma la mia vita è cambiata, mentre loro sono rimasti lì, a vivere la vita di sempre, con le persone di sempre, e quando ci sentiamo i punti in comune sono sempre meno.
E voi? Cosa c'è nella vostra valigia, e cosa avete lasciato lungo la strada?
La mente è come un paracadute: funziona solo se si apre.

Blog personale: From another point of view
0

#2 User is online   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 07 October 2012 - 06:21 PM

Moooolto simpatico questo topic Phaedra :wub: :wub:

La composizione delle mie valigie è naturalmente cambiata nel corso degli anni: quando i bimbi erano piccoli ci stipavo anche le loro cose, oltre che alle mie. Adesso viaggiano con i loro bagagli, autonomamente, e nella mia valigia ci sono sempre tanti, troppi libri (per il peso, intendo :rolleyes:). Senza una buona scorta di libri non mi muovo. Mi piace anche portarmi quelle cosine che so che difficilmente troverò modo di sostituire - il mio deodorante, le pastiglie contro il mal di testa che sono abituata a usare, i dadi per farmi il risotto... Beh, il computer, ovviamente, ma quello viaggia nel bagaglio a mano con me :)

Cosa non metto in valigia...uhuhummmm...cibi troppo ingombranti, chiaro, mi piace avere la coscia di prosciutto rientrando, o il pezzettone di parmigiano, ma le cose più buone sono anche quelle che pesano di più, e i libri per me sono al primo posto in assoluto, ed essenziali, e pesano anche loro.

Quello che mi porto a ogni nuovo espatrio è la curiosità, l'aspettativa...il desiderio di rimettermi alla prova, ogni volta con qualche esperienza accumulata in più. E l'incredibile energia che ogni viaggio mi procura.

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#3 User is offline   Gogo 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 267
  • Joined: 05-April 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 17 October 2012 - 03:44 PM

nella mia valigia pre-espatrio ci sono solo vestiti, vestiti e vestiti.

Ma sbagliavo! ora penso che porterei solo poche cose, per godermi lo shopping di ogni tipo nel posto dove arrivo :D
1988- Crema, Italy
2009 - Tokyo, Japan
2010 - Bergamo, Italy
2011 - London, UK
2011 - Leeds, UK.
2012 - Milan, Italy
2013 - London, UK
2014 - Lisbon, Portugal

0

#4 User is offline   pinguino 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 1,315
  • Joined: 17-January 07
  • Gender:Female
  • Location:zurich
  • F/M:Female

Posted 19 October 2012 - 08:47 AM

piace anche a me questo topic!

Come nel caso di Phaedra anche io ho cominciato la mia vita a due in espatrio e nella mia prima valigia forse non c'era neanche lo spazzolino ma solo qualche vestito. Ho ricostruito quasi tutto qui, infatti la mia camera in italia è rimasta pressoché come l'avevo arredata e riempita solo un anno prima di partire.
Con il tempo ho portato alcune cose a cui non volevo rinunciare, piu' che altro quando abbiamo avuto piu' spazio, quindi via libera ai miei libri, cd e null'altro. Il resto me lo sono comprata in svizzera e quello che serviva per la casa l'aveva già lui o l'abbiamo preso dopo il matrimonio.
A livello personale ho perso qualcosa di mio che a fatica ho ricostruito qui in svizzera: l'aspetto comunicativo, ho imparato ad ascoltare tanto non potendo parlare bene la lingua del posto e ora forse per compensazione non sto piu' zitta, incastrandomi in traduzioni in tedesco che fanno storcere il naso a mio marito.
Forse l'ho scritto in altri post ma mi sono costruita una identità un po' diversa da quella italiana, alla fine non la sentivo veramente mia ma con il tempo ho imparato a conviverci e mi sono resa conto che non dipende solo dal paese ma anche dal fatto che sono cambiata io. Nel mio caso forse perché l'espatrio ha coinciso con il passare da essere figlia a moglie.
Non potendo scindere questo aspetto dall'espatrio non so come sarebbe se espatriassimo di nuovo, cosa che prima o poi penso ci capiterà. Mi ci vedo a vivere qui ancora a lungo ma non penso che ci invecchiero' :D
Annalia
Svizzera (Zurigo)- 2006-?

Blog personale: http://tramuccheecio...
Svizzera tedesca: http://incontritaliani.wordpress.com, http://incontritaliani.forumfree.it
0

#5 User is offline   Giuliettaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Equipe ExpatClic italiana
  • Posts: 1,912
  • Joined: 19-September 06
  • Gender:Female
  • Location:Los altos CA
  • F/M:Female

Posted 20 October 2012 - 02:07 AM

anch'io ho incominciato il mi primo espatrio con la nostra vita a due in una castta che Paolo aveva messo su da solo e dove un po' avevo messo il naso.... ci abbiamo portato tutte le cose scelte insieme (ad esempio i regali di nozze), all'inizio ho portato vestiti, libri qualche ricordo e foto alle quali ero particolarmente affezionata, ma la nostra casa nasceva un po' li e eravamo coontentissimi di costruirla insieme.... nel tempo pero' quello a cui non potro' rinunciare mai e' espatriare con tutte le mie cose, noi ci portiamo dietro praticamente tutto, almeno tutto cio' a cui teniamo, mobili compresi, e questo mi piace perche' sono cose comprate e scelte nel tempo che rispecchiano anche la nostra vita passata e i posti in cui abbiamo vissuto, non potrei partire con due borse e via!!
Dovessi scegliere... ma non saprei, difficilmente potrei rinunciare ai miei libri, ai miei oggetti, ai quadri appesi al muro...e poi anch'io ai miei attrezzi da cucina, sarebbe terribile!
L'ltimo trasloco, appena chiuso, sigillato e partito il container mi sono accorta che i traslocatori non avevano svuotato la colonna del forno, dentro c'erano ancora tutte le mie teglie, i miei stampi di silicone, le mie pentolone di ghisa.... mi e' venuto male.... mi hanno detto signora ci faccia una stima del prezzo la rimborseremo, costa troppo caro far riaprire un container.... no ho detto voglio le mie cose, alla fine ho vinto io, me le hanno mandate con un trasloco successivo le ho ricevute due mesi dopo e adesso faccio dolci a gogo!!
Giuliettaexpat
Redazione di Expatclic.com
giuliettaexpat@expatclic.com

Francia, Giappone, India, Francia, San Francisco Bay Area California USA
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!



Seguite le nostre avventure su http://icerrutiinindia.blogspot.com/
Il mio sito personale: http://www.racontemoiunehistoire.com
0

#6 User is offline   Elenaex 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 305
  • Joined: 14-March 10
  • Gender:Female
  • Location:Melbourne
  • F/M:Female

Posted 20 October 2012 - 05:42 AM

Al contrario di Giulietta, io invece con i traslochi ho imparato che posso vivere anche senza portarmi dietro ogni volta tutto, posso vivere anche con meno e con poco, posso insomma ricominciare ogni volta e avere solo quello che mi serve. E, se all'inizio e' successo un po' per caso, perche' siamo partiti con la prospettiva di stare via solo per un anno (quindi abbiamo lasciato tutto in italia), poi e' diventato una scelta.
Nei traslochi porto solo poche scatole e le valigie con i vestiti. I bambini scelgono alcuni giochi, le cose a cui tengono molto in quel preciso momento. Il resto, si lascia e si ricostruira' nella nuova casa.
Non so, ho come imparato che meno possiedo, piu' mi sento libera di muovermi e ricostruirmi uno scorcio di vita nuovo e comunque ricco (non di oggetti), coinvolgente, interessante, speciale.

Saro' mica diventata no global ?!?!?!?! :o sara' mica l'eta' :(
Elenaexpat
Redazione di Expatclic.com
elenaexpat@expatclic.com
Italia - 12,815 giorni; Boston, MA - 1,226 giorni; Melbourne, VIC - 781 giorni

Sostieni Expatclic
Visita il nostro sportello Espatrio!
0

#7 User is offline   Sere 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 53
  • Joined: 08-April 12
  • Gender:Male
  • F/M:Female

Posted 21 October 2012 - 09:45 AM

Anch'io come Elena ho imparato che piu' mi muovo e piu' mi alleggerisco! Quello che serve e' anche bello comprarlo nel posto nuovo dove si va a vivere anche se qui in Oz e' tutto cosi pazzescamente caro che a volte ho quasi rimpianto di non essermi inviata un container ma ho risolto con un compromesso facendomi inviare qualche pacco dall'Italia e il resto mi arrangio.
Devo dire che sogno da sempre di avere un'unica casa in cui vivere che raccolga tutti i miei libri, i ricordi di viaggio, le foto ecc..e in parte ci ero quasi riuscita ma in realta' ho sempre vissuto fra piu' case e piu' citta' anche quando stavo in Italia e adesso vivo fra due continenti quindi la vedo ancora piu'dura! :(

Io pero' non mi arrendo e continuo a sognare di costrurmi un unico nido con il mio compagno anche se nel frattempo mi sorprendo a constatare che sto davvero imparando a fare a meno di tante cose e senza rancore ma piuttosto con un gran senso di liberta' che mi riporta alle tanto amate sensazioni di viaggio e infatti sono arrivata qui con la valigia pronta per un'avventura esplorativa che come sempre conteneva: l'immancabile torcia, tappi per orecchie anti rumore, mascherina per dormire e farmaci per ogni evenienza, scarpe comode e maschera per immersioni, diario e due macchine fotografiche, due i pod, qualche abito multiuso e mutistagioni e la guida con fogli sparsi pieni di informazioni o ritagli di giornale e libri vari sul posto dove andavo, be', insomma la mia valigia la diceva lunga su quanto la mia voglia di avventura sia ancora li intatta mentre ora magari mi faccio spedire lo zafferano per fare il risotto! ;)

I libri sono un problema perche' leggo troppo velocemente e troppo e quindi non bastavano mai ma questo mi ha fatto scoprire tanti autori nuovi poiche' in crisi di astinenza da lettura mi impegnavo a cercare libri usati, scambiavo i miei o prendevo in prestito quello che trovavo strada facendo e li compravo ovviamente e questo mi ha costretto a leggere in lingue diverse quindi alla fine e' stato un bene ma ora mi sono arresa e ho comprato il kindle quindi quando mi saro' decisa ad usarlo magari avro' risolto questo problema! :huh:

Devo dire ceh questa leggerezza qui in Australia la stiamo sperimentando anche riguardo ai mobili perche' quei pochi che abbiamo nel nostro piccolo appartamentino li abbiamo trovati per strada! :)
Pero' devo anche aggiungere che abbiamo avuto fortuna per le condizioni sia estetiche che qualitative del nostro tesoro trovato! ;)
In fondo per noi vivere all'estero e' stata una scelta soprattutto di liberta' e quindi credo che anche il rapporto con le cose lasciate rispecchi un po' queste motivazioni anche se va da se che a volte mi mancano da matti i miei libri lasciati la in Italia o i miei diarii o le mie mille foto di viaggi passati cosi come magari la mia bella casa toscana con il suo carattere forte e tutte le mie comodita' italiane e i ricordi e gli amici ..ma queste cose in valigia non si possono mettere allora io le ho "cantate" tutte prima di lasciarle e ora sono pronta a proseguire con alti e bassi ma l'avventura continua! :)
0

Share this topic:


Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

1 User(s) are reading this topic
0 members, 1 guests, 0 anonymous users