ExpatClic Forums: Stare a casa con i figli … è esser casalinga?? - ExpatClic Forums

Jump to content

Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

Stare a casa con i figli … è esser casalinga??

#1 User is offline   _elli_ 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 172
  • Joined: 22-March 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 05 December 2011 - 12:03 PM

Ciao a tutte, non so se ne avete già parlato da qualche parte e se si mi scuso di non esser riuscita a trovare il topic riguardo questa cosa.
Vi spiego la situazione: quattro anni fa, quando abbiamo deciso di andare a vivere insieme io e il mio compagno, abbiamo scoperto di aspettare un bimbo e così abbiamo preso la decisione che lui avrebbe portato avanti il suo lavoro e la sua carriera e io mi sarei occupata del bimbo … io la mia carriera l'avevo già abbandonata per altri motivi. Sono sempre stata felice di questa scelta motivata ancora di più dall'espatrio e dall'arrivo di un altro figlio in quanto mi piace stare a casa con i bambini (certo non mi sento pienamente realizzata, ma tutto a suo tempo, quando saranno grandi abbastanza potrò fare ciò che desidero) ma mi pesa un po' badare da sola alla casa.
E qui arriviamo al punto: è corretto che chi sta a casa con i bambini debba per forza occuparsi di tutto ciò che concerne alla gestione casalinga? Entro più nello specifico, spesa, pulizie, cucinare, lavatrici, non è più corretto dividersi i compiti specialmente nel week end? Certo non chiedo una domestica che mi cucini mentre sono a casa da sola con i bimbi ma se ci sono due adulti almeno per le grosse faccende di casa si potrebbe fare un po' per uno, chiedo troppo? Sbaglio in qualcosa? Sono egoista?
Mi faccio tutte queste domande in quanto sono motivo di discussione da anni tra me ed il mio compagno … la sua tesi è: io lavoro già fuori e quando sono a casa sono stanco; mentre la mia è: io lavoro 24/24 ore e 7/7 giorni quando stacco???
Beh, chiedo anche a voi un parere perchè ultimamente mi sento molto stressata e stanca e forse non ho fatto la scelta giusta, in somma ho alcuni dubbi a riguardo e vorrei capire se il mio pensiero ha un che di corretto oppure è solo egoismo.
Qualcuna si è trovata a pensare ciò?? Avete trovato delle soluzioni???
Attendo consigli :)
_elli_
Italia: 9.713 giorni - Germania: 915 giorni - Francia: 695 giorni - Uk: 232 giorni - Spagna: in progress
0

#2 User is offline   alessandra.s 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 160
  • Joined: 27-October 09
  • Gender:Female
  • Location:Budapest

Posted 05 December 2011 - 04:17 PM

argomento "spinoso". ahi,ahi, ahi

ti dico di me. ho sempre lavorato, sono sempre stata molto indipendente, molto ma molto impegnata nel mio lavoro. da quando abbiamo deciso di viaggiare, circa 12 anni fa, .. ho dovuto fare delle rinuncie. Qualche volta ho lavorato e altre no. e in tutti e due casi mi sono occupata delle mie bimbe, della casa, e dell'organizzazione dei nostri trasferimenti, etc.
Occuparsi poi dei figli in espatrio è più complicato, non abbiamo i nonni, le zie, le amiche che ci possono aiutare o anche solo accompagnarci nell'educazione e crescita dei nostri figli. Ci siamo noi e basta!! Mi è successo, alle volte, nelle nostre trasferte italiane di sentirmi chiedere sarcasticamente ... e tu? tu cosa fai? non ti
annoierai tutto il giorno?
le persone intelligenti e che ci conoscono bene non lo chiedono. Anche perchè sanno che le bimbe crescono bene, che pur non frequentando la scuola italiana, parlano e scrivono come i loro coetanei in Italia, che in ogni trasferta riesco a ricreare un ambiente piacevole e familiare nella nuova casa, etc. Mi manca il lavoro, tantissimo. Qui al Cairo non è il momento di pensare a me, ci sono delle priorità e in questo espatrio non è il mio lavoro. altrimenti salta tutto il delicato equilibrio.

Riguardo al maritino, non so, io non mai avuto questo problema perchè il mio ama aiutare in casa. Lo ha sempre fatto, se io non ci sono è in grado di stirarsi una camicia, farsi un orlo, che io non so fare, cucinare, etc. E gli piace, gli da un senso d'indipendenza. Le mie figlie aiutano anche loro, nel senso che cercano di gestirsi le loro cose, la loro stanza, apparecchiano, sparecchiano, la grande qualche volta fa la pasta, il sugo, il caffè. Le coinvolgo nella casa, io sono la loro madre, non la loro cameriera, tutti devono fare qualcosa. Fossero stati maschi sarebbe stato lo stesso, questo perchè mi è stato fatto notare che sono fortunata perchè ho due femmine.

Se il tuo non ama le faccende domestiche, non lo vedo un problema se, però, ti organizzi con un aiuto domestico, anche solo saltuario. Non si può neanche morire dietro le faccende, e poi mi sembra di capire che non vanno ancora a scuola . Io qui al Cairo non ho un aiuto in casa, un pò difficile trovare una persona di fiducia, che rientri nei ns canoni, etc, e allora ho creato un ambiente essenziale, minimale, facile da gestire. Le mie figlie vanno a scuola e rientrano dopo le 15.30. Ho il tempo per gestire tutto e, nonostante tutto, mi trovo alle volte a fare dei salti mortali.

Nel tuo caso propongo aiuto domestico, non puoi costringere tuo marito ad aiutarti. Trova un aiuto!!!!!;););)
ciaoooo ale
Antigua,Mauritius,Budapest,Cairo,Budapest ...
0

#3 User is offline   gaia74 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 158
  • Joined: 13-January 10
  • Gender:Female
  • Location:Paris

Posted 05 December 2011 - 09:22 PM

Io mi sono ritrovata a certi livelli per ben due volte, dopo le gravidanze dopo l'allattamento e lo svezzamento e... davo la testa sui muri. Non perchè non volessi occuparmi di casa e famiglia, ma perchè la mia mente aveva bisogno di altro. Ho fatto qualche scenata, molte discussioni col marito e alla fine piano piano grazie al nido ho recuperato degli spazi per me in primis e poi oltre a questi ho trovato lavoro. Della casa ce ne occupiamo in due (90% sempre io) ma non "spingo" per ottenere tutto perfetto. A distanza di qualche anno, lui stira due camicie ogni tanto, rifa i letti ogni tanto, prende pane tutti i giorni , porta le pupe a scuola la mattina, la domenica va al mercato e spesso cucina lui nel fine settimana. Ma siamo a questi "livelli" solo perchè lui ha lamacchina e lavora a 15 minuti da casa. Durerà quindi (il tutto così come è ora) finchè le condizioni del suo ritmo lavorativo e quello della scuola delle bambine combaceranno, poi...

Ma tu non hai proprio qualche ora per te? Scusa ma non ho capito se i figli sono scolarizzati o altro...

E no, non si tratta di egoismo, si tratta del fatto che i figli si fanno in due e si seguono in due, che la casa la si abita (e la si sporca, quindi si deve provvedere alla "manutenzione") in due e che tu sei moglie e madre, prima ancora che colf. I piatti dopo cena potrebbe pulirli , no? Io ancora adesso se trovo la sua biancheria a terra o un mucchio di abiti messi e poi tolti in camera (sull'homme mort) lascio tutto lì, nel suo angolo, ad ammucchiarsi. Ha capito che non vanno da solo in lavatrice e pure che una volta stirati non si "incamminano" in cassetti e armadi....
ciao

This post has been edited by gaia74: 05 December 2011 - 09:27 PM


Germania (1997-1999)
Italia (1999-2002 + 2006-2010)
Austria (2002-2006)
Francia (2010- )

My link
0

#4 User is online   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 06 December 2011 - 06:39 AM

Quoto Gaia, cara Elli, in casa ci si vive in due (+ figli :rolleyes:) e non sta scritto da nessuna parte che solo uno debba occuparsene. Che poi chi non ha un impegno lavorativo fisso possa fare il grosso del lavoro, possiamo anche essere d'accordo, ma questo non esenta l'altro dal tirar giù le maniche e non muovere più un muscolo.

Il problema, da che mondo è mondo, è che il lavoro in casa non viene considerato lavoro (a meno che venga svolto da una donna delle pulizie che alla fine del mese ti presenta il conto), e di conseguenza viene dato per chi scontato. Ma chi non lo porta avanti non ha la minima idea di quanto mangiatempo, mangiaenergie e alienante possa essere :w00t:

E hai ragione quando dici che il fatto che tu abbia scelto di stare a casa coi figli non implica necessariamente che ti accolli tutto il lavoro casalingo. Quantomeno non va dato per scontato.

L'ideale sarebbe veramente che trovaste un aiuto che renda la gestione della pulizia meno pesante e quindi più facilmente condivisibile. Se qualcuno potesse occuparsi "del grosso", vi resterebbero compiti più leggeri da portare avanti. So però che l'aiuto domestico in Europa costa un botto, e non tutti possono e vogliono permetterselo. E poi c'è il discorso dei sensi di colpa (che ci facciamo noi stesse e ci fanno venire gli altri): ma come, oltre a non produrre soldi, ne spendi pure per tenere pulita la casa quando tu non hai un posto di lavoro a cui recarti e un'occupazione retribuita???? Questa è la mentalità, purtroppo, e su questa bisogna trovare strategie di sopravvivenza.

Ci sono uomini che non danno per scontato il fatto che la loro donna debba occuparsi di tutto, e danno volentieri una mano, come e quando possono. Altri che son di coccio e vanno educati. Ognuna di noi sa come fare all'interno della propria coppia - magari ci vuole un po' di tempo e bisogna passare per una serie di momenti conflittuali, ma poi ce la si fa.

Personalmente ho avuto dieci anni di vera pacchia in America Latina perchè l'aiuto domestico era assolutamente abbordabile e la mia Teresa prima e Rosa poi per anni si sono occupate di tutto. Qui a Gerusalemme (ma anche a Milano era così) non abbiamo nessuno perchè i costi sono elevatissimi. Potremmo anche permetterci di fare venire qualcuno una volta alla settimana, ma alla fine ho deciso che preferisco di no, e pulisco tutto io. La casa è grande, il giardino pure, e poi c'è la cucina (questi mangiano :w00t: :w00t: :w00t: ) e la spesa, altro capitolo mangiatempo. Io non mi ammazzo, però. Mi prendo delle mezze giornate dove tento di portarmi avanti, e stiro quando la cesta straripa, mettendo su musica o ascoltando podcasts. Mio marito non si sognerebbe mai di rimproverarmi il fatto che la casa è sporca, ma non so se è perchè lui è un brav'uomo o perchè l'ho educato. Sicuramente nel corso del tempo qualcosa gli devo pur aver trasmesso, sulla mia posizione in generale all'interno della famiglia.

Secondo me dovresti assicurarti che tuo marito capisca il tuo disagio e sconcerto di fronte a questa cosa. Ovviamente non ti si può dire come fare, però credo che sia importante che i tuoi sforzi si concentrino bene in questa direzione. Magari senza aggredirlo o comunque cercando di mantenere il conflitto al minimo, ma lui deve capire che per te questo è un problema. Che poi non sia d'accordo sul tuo modo di intendere la gestione comune, è un altro paio di maniche, ma tu devi fargli capire che così non sei felice, e questa cosa lo riguarda.


Ho ritrovato questo topic, magari ci può ispirare....
Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#5 User is offline   _elli_ 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 172
  • Joined: 22-March 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 06 December 2011 - 01:27 PM

Grazie a tutte per le risposte. I miei bimbi non sono scolarizzati (hanno 3 anni e 9 mesi) e proprio in questi 4 anni ho avuto mille traslochi, due gravidanze e sto uscendo dall'allattamento … forse è per questo che mi sento così stanca e "la Cenerentola della situazione"!!!?!?!! Forse è un po' come dice Gaia, ho bisogno di altro!!

Comunque Claudia hai fatto centro!!! Mi riferivo proprio al fatto che si da per scontato che chi è a casa deve badare alle faccende domestiche. Non che lui non faccia nulla di nulla a volte mi aiuta nelle piccole faccende come apparecchiare/sparecchiare, stendere panni, a volte facciamo la spesa grossa insieme, cucinare solo quando ha l'estro, ora che il piccolo mangia gli da da mangiare, ma per le cose grosse (che per me è fondamentalmente pulire casa, io non stiro perchè non l'ho mai fatto e mi ha conosciuta così e per fortuna non usa camicie :P ) è compito mio come se fosse il mio lavoro e lui non mette mano. Però a volte gli chiedo "e se dovessi lavorare anche io??" lui risponde che prenderemmo una persona d'aiuto perchè a quel punto potremmo permettercela, ma sei io andassi a lavorare i bimbi dovrebbero esser scolarizzati (ora sono a casa con me perchè uno ha 3anni e l'altro 9 mesi) e io trovo che sia un po' strano, quasi assurdo.
Anche io credo che se si è in due in casa si sporca in due (figli compresi) e di conseguenza si pulisce in due … non so i miei mi hanno sempre insegnato ciò e sia io che mio fratello aiutavamo mia mamma a pulire (papà non era mai in casa e aiutava a suo modo)
Non so, forse deve solo passare questo periodo e poi quando i bimbi saranno grandi la cosa peserà meno ed io potrò avere anche delle ore solo per me ;)

Grazie anche per il link all'altro topic … con i bimbi non riesco più ad attuare i trucchi che mi ero inventata, loro mi interrompono sempre e fare una stanza alla volta non è proprio cosa si finisce col fare le cose trecento volte :(, musica o film per me non risolverebbe, anzi risolverebbe molto se lui li portasse fuori mentre io faccio le pulizie magari andando a fare la spesa :P … potrebbe essere un buon accordo ma devo lavorarci sopra :)
_elli_
Italia: 9.713 giorni - Germania: 915 giorni - Francia: 695 giorni - Uk: 232 giorni - Spagna: in progress
0

#6 User is offline   chiarapavesi 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 236
  • Joined: 01-May 09
  • Gender:Female
  • Location:Inverurie (Aberdeenshire) UK
  • Interests:famiglia, bambini, amici per il mondo, fotografia,cucina, libri...
  • F/M:Female

Posted 06 December 2011 - 02:39 PM

Care amiche di expatclic questo topic capita a fagiolo!!! Posted Image
domenica scorsa abbiamo avuto ospiti, persone nuove in casa nostra. Un po' di emozione e vuoi accoglierli al meglio. La casa non era in ordine, l'au pair non aveva sistemato (perche' era impegnata in altro!), io ho cucinato ( ho fatto le tagliatelle in casa, la torta, un pranzo come si deve! Posted Image). Il marito sclerato perche' dopo 3 mesi (o più') ha dovuto tirare l'aspirapolvere e perche' c'era casino! Urli, nervoso, lacrime(mie, ovvio!). Non era mai capitato una scenata del genere da parte sua. Ero molto delusa... e arrabbiata direi! Posted Image

Io mi sono sempre occupata di tutto e lui del suo lavoro.... ma non credo in questa formula. Soprattutto dopo la litigata. Ripensandoci credo sia stata educativa: anch'io faccio fatica a sistemare, tirare l'aspirapolvere, fare i mestieri. Ma la casa e' di entrambi, e' giusto che se ne occupi anche lui. Assolutamente!

Alla sera, dopo la tempesta, mi ha chiesto scusa. Era quello che doveva fare: non era mai venuto meno il rispetto del mio lavoro in casa.
Adesso so che capisce un po' di piu' il mio Lavoro.
E il nostro lavoro di mamme e casalinghe e' davvero un Lavoro con la "L" maiuscola. Non vale meno. E' giusto che anche i nostri uomini lo ricordino, magari le parole contano poco ma una mattina a pulire casa lascia i suoi effetti! Posted Image
Posted Image Spero!!!

Baci!
New Delhi, India 2007 -2009
Fort Worth, TX, USA 2009 -2010
Stavanger, Norway 2010- 2012

Aberdeenshire, Scozia, UK 2012 ....


0

#7 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 06 December 2011 - 03:58 PM

Eh si' carissime, e' un argomento scottante!

Io non lavoro fuori casa da 2 anni e 1/2 - e stare a casa con queste due credo che sia la cosa piu' faticosa che abbia mai fatto. E la piu' gratificante, per la maggior parte del tempo ;) ma non sempre...

Devo dire che mio marito collabora , e nessuno di noi e' particolarmente appassionato di pulizie e cose varie. Non e' che viviamo in un porcile, eh? ma se c'e' polvere sugli scaffali viviamo bene lo stesso, per dire. E quando lui torna dal lavoro, se ci sono cose da fare si fanno insieme (a quel punto, la giornata lavorativa e' finita per entrambi, no?). Certo, a volte quello che a me sembra "da fare" non ha la stessa priorita' nella sua lista (di nuovo l'aspirapolvere??? un altro bucato??? :D) ma ci siamo organizzati abbastanza bene direi.

Pero' ad un certo punto, le bimbe avevano 2 anni e 1/2 e 8 mesi circa, direi, mi sono accorta che stavo per scoppiare. E prima di arrivare a quel punto ho passato alcuni mesi davvero difficili, finche' non ci siamo resi conto (si', mio marito prima di me!) che molto probabilmente si trattava di depressione post-partum. Che sembra una cosa orribile, e che capita sempre a qualcun altro, e che forse e' addirittura immaginaria... ma no, invece e' reale, in forme e modi diversi ci passano in molte, e serve un po' di aiuto per venirne fuori. Nei casi piu' seri, ovviamente, serve un aiuto professionale, e non e' una vergogna cercarlo, ma anzi secondo me doveroso e necessario.

Comunque, non e' che per forza capiti sempre cosi', era per dire come mi trovo io. Cosa ho fatto? Cosa ABBIAMO fatto? Mio marito ha iniziato a BUTTARMI FUORI DI CASA! Vai, alle bimbe ci penso io! Vai! Per la cena ci arrangiamo. Mica semplice, eh? All'inizio non sapevo nemmeno dove andare :D andavo a prendere un caffe', magari, poi ho trovato un gruppo per lavorare a maglia, poi qualcos'altro. E l'altra cosa "difficile" e' stata rilassarmi, una volta che ero fuori. E se Sara piange? E se Emma non mangia? E se lui non trova i pannolini?? Erano tutte scuse per non "liberarmi", lui fa bene tanto come me, anche se in modi diversi, e per le bimbe questi momenti da sole con il papa' sono molto belli.

A volte, anche andare a fare la spesa da sola puo' cambiare la giornata. All'inizio ci andavo appena lui tornava dal lavoro - cena pronta, vado e torno nel tempo in cui loro giocano e basta, poi si cena tutti insieme. Poi una volta ci sono andata subito dopo cena, e quando sono tornata le bimbe erano a letto. Oppure, la cena stavolta NON e' pronta, ci pensi tu? Fantastico! Da ripetere :D

Con un po' di lavoro su me stessa (e sulla famiglia, anche!), mi sono resa conto che:
- non posso/devo fare tutto da sola (si', la casa e' di tutti e 4, tutti si fa qualcosa);
- ero riluttante a lasciar fare a lui perche' pensavo di fare meglio - quando era solo diverso;
- un po' di spazio per me stessa non serve solo a staccare la spina temporaneamente, mi ricarica per i giorni successivi, e non fa bene solo a me ma a tutti e 4;
- questo E' un lavoro! per lo piu' e' piacevole, certo, ed essere li' a vederle crescere giorno per giorno, queste bimbe, lo ritengo anche un privilegio! ma si tratta anche di un lavoro
- nel nostro caso e' stata una scelta (una scelta di entrambi, non solo mia o solo sua) e mi rendo conto di essere fortunata ad averla avuta, la possibilita' di scegliere - e quello che faccio qui dentro ha tanto valore quento quello che lui fa in ufficio. Il bonus di fine anno c'e' sempre e non e' mai monetario, ma e' ben piu' prezioso :wub:


Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#8 User is offline   Annaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 1,639
  • Joined: 14-February 08
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 06 December 2011 - 04:10 PM

E un'altra cosa: la lettura del pensiero e' decisamente sopravvalutata! :blink: :lol: :lol: Se io voglio qualcosa, o qualcosa non mi piace, dirlo ha molto piu' effetto che affidarsi alla telepatia (per quanto sarebbe cosi' comodo :rolleyes: )
Annaexpat
Redazione di Expatclic.com
annaexpat@expatclic.com

USA (CO) 2007 - today
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!
0

#9 User is online   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 07 December 2011 - 06:07 AM

Grazie Anna per questa bella e onesta testimonianza :wub:

Chiara, il marito che si lamenta e innervosisce quando c'è casino in giro mi è suonato, non so perchè, familiare :) :) E' un classico delle famiglie, l'omo che torna a casa la sera e si sente in diritto di essere più stanco perchè ha lavorato fuori casa, e critica la donna perchè non trova le cose come vorrebbe e magari gli tocca rimboccarsi le maniche. E se devo dirvi la verità, gente, il fatto che all'alba del 2011 e con la mentalità aperta che i nostri uomini dovrebbe aver forgiato, un po' mi deprime constatare che ancora troppe di noi sono in ballo con la gestione dei compiti casalinghi.

Io penso comunque che due sono i casi: o i mariti ogni tanto strabordano e gli vien fuori l'educazione di una cultura mascolina con la quale purtroppo son cresciuti, sommata all'insensibilità generale rispetto al tema lavoro in casa non è lavoro, ma poi rientrano nei binari perchè si rendono conto e tornano ad impegnarsi per comportarsi decentemente, o il discorso dei lavori domestici nasconde un disagio più grande che va nel profondo degli accordi e delle dinamiche di coppia.

Nel primo caso sempre meglio, se possibile, prenderla con umorismo e una bella alzata di spalle efficace, sempre che se ne sia in grado. Nel secondo invece è forse il caso di affrontare i nodi che stanno sotto all'iceberg: la punta è la discussione sui lavori domestici, ma probabilmente sotto alle acque si agita qualcosa di più.

Il tutto ovviamente in espatrio è spesso complicato dal fatto che il nostro raggio di sfogo (sanissimo e sacrosanto appoggio che noi donne sappiamo usare così bene) è limitato (vedi mancanza di amiche e magari anche di luoghi e opportunità consone ai nostri bisogni :blush:).

Comunque forza gente :sorcerer: Ieri alla fine mi avete fatto venire voglia di stirare, potete crederci :w00t: :w00t: ? Beh, almeno non mi avete spinta a tirare una pentola in testa al marito :D :D

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#10 User is offline   _elli_ 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 172
  • Joined: 22-March 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 07 December 2011 - 08:40 AM

Grazie, veramente grazie per tutte queste parole preziose su cui pensare, riflettere, commuoversi e sorridere :)

Sai Claudia che anche io ieri ho fatto le cose di casa con più leggerezza?!?!

:D
_elli_
Italia: 9.713 giorni - Germania: 915 giorni - Francia: 695 giorni - Uk: 232 giorni - Spagna: in progress
0

#11 User is offline   _elli_ 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 172
  • Joined: 22-March 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 07 December 2011 - 09:04 AM

Ah, sapete una cosa … il mio maritino era un po' disappointed del post ma ieri sera è arrivato a casa con un fantastico libro di cucina per wok (che io uso per far tutto) :D
Ora potrò dedicarmi alla cucina imparando un pochino di tedesco … dite che qualcosa è arrivato?? ;)
_elli_
Italia: 9.713 giorni - Germania: 915 giorni - Francia: 695 giorni - Uk: 232 giorni - Spagna: in progress
0

#12 User is offline   pinguino 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 1,315
  • Joined: 17-January 07
  • Gender:Female
  • Location:zurich
  • F/M:Female

Posted 07 December 2011 - 09:59 AM

bella idea! anche io all'inizio compravo libri di cucina in tedesco, sia per imparare a cucinare sia per il tedesco :rolleyes:
ti diro' elli io sono abbastanza fortunata, mio marito mi aiuta molto in casa..se proprio devo trovargli un difetto non cucina e quando lo fa ci mette una vita e io non ho pazienza :rolleyes: quindi cucino quasi sempre io e la cosa ogni tanto, diciamo ciclicamente mi pesa!
Credo che Anna abbia ragione ci vuole una fase di assestamento e mettere in chiaro le cose, non aspettare che ci arrivi da solo..magari ti sconsiglio il mio metodo, lamentele dovute allo stress dopo una settimana piena, non fanno bene a nessuno dei due :ph34r:
Claudia poi ha ragione, certe famiglie..quella dei cognati di mio padre per dire, neanche tanto profondo sud :glare: ..insegnano ai maschi che a sparecchiare ci pensa la donna e il maschio aspetta, e mio suocero, sentito con le mie orecchie, mi ha detto che certi mestieri non sono decisamente fatti per l'uomo..tipo stirare :angry2:
Annalia
Svizzera (Zurigo)- 2006-?

Blog personale: http://tramuccheecio...
Svizzera tedesca: http://incontritaliani.wordpress.com, http://incontritaliani.forumfree.it
0

#13 User is offline   Camilla 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 411
  • Joined: 22-July 10
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 07 December 2011 - 11:11 AM

Anche il mio ex marito pensava e diceva cosi', che i maschi non son fatti per certi mestieri, e la sua mamma gli ha sempre detto che gli uomini in cucina non devono mettere neppure piede, ma vi giuro da quando e' andato a vivere da solo si e' trasformato in un perfetto casalingo, e in questi mesi di buona tra me e lui, quindi spesso ospite a casa sua, ero trattata come una regina, nemmeno una forchetta dovevo togliere da tavola, e mi preparava pure la schiscetta per quando tornavo da qualche missione. Pero' purtroppo tra due che si sono tanto amati, e pure tanto odiati, non e' possibile essere amici cosi' intimi, e sono ricominciate ad emergere le vecchie dinamiche di coppia, e da ospite d'onore mi stavo ritrasformando in donna di servizio, quindi ho tagliato la corda definitivamente :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r:

Non ne farei assolutamente una questione di donna casalinga oppure no, succede a moltissime donne che lavorano, spesso anche piu' dei mariti, come nel mio caso. E' una questione di rapporto tra uomo e donna, cultura, stereotipi, esigenze di uno e dell'altro, comunque io preferisco cucinare e cambiare pannolini che lavare l'auto o tagliare il prato, quindi volentieri rinuncio ad una bella dose di parita' per fare quel che mi piace e che mi viene a meglio (ma quel che vale per me non vale per altri, per esempio son sicura che la Cric preferirebbe mille volte scartavetrare la libreria della nonna piuttosto che stirare un paio di camicette :P :P :P :P ).

Detto questo, non fatevi illusioni che quando ai vostri maschietti verranno finalmente le mani di fate sarete soddisfatte. Qui nel Nord del mondo formidabili cambiatori di pannolini e spingitori di aspirapolveri che ne sono a mucchi, eppure le loro volitive e stressate vichingone, non paghe di trattarli come zerbini, li barattano volentieri con un maschio latino che le lascia a casa da sole sei sere su sette o con un marocchino machista di cui diventano volentieri la terza o quarta moglie (non in senso di poligamia, ma nel senso che i marocchini/e cambiano moglie/marito piu' spesso dei calzini).

Come direbbe il mio ex marito, io le donne non le capisco ne le capiro' mai. Tantopiu' che, come dice Anna, troppo spesso usiamo la telepatia come solo mezzo di comunicazione.

This post has been edited by Camilla: 07 December 2011 - 11:12 AM

0

#14 User is offline   Fiordaliso 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 732
  • Joined: 14-May 08
  • Gender:Female
  • Location:Inghilterra (East Midlands)
  • F/M:Female

Posted 07 December 2011 - 12:52 PM

Uh che bel topic!!

Chi mi conosce sa che per me questa e' sempre stata una nota dolente nell'ambito di coppia.

A volte a maschi 'de coccio' ci vogliono segni forti...

Vi racconto questa...

Un giorno di due settimane fa io e mio marito si stava tornando insieme a casa dopo essere stati fuori tutto il giorno (lui per il lavoro io per un giorno di seminari legati al mio occasionale part time d'insegnante d'italiano per adulti). La cucina era molto in disordine. Cosi' l'avevamo lasciata la sera prima e NESSUNO era stato a casa il giorno dopo. Conoscendo 'il tipino' che mio marito e' ho trovato necessario durante il nostro viaggio di ritorno a casa ricordargli lo stato della cucina.

Entriamo in casa e mi assale con male parole (parolacce!) per lo stato della cucina.

Sapete che ho fatto? HO cominciato con il rompere un piatto, cosi' senza dire ne A ne' BA. Il marito continua a inveire incavolato. Io gli spiego che non e' che a me la casa piaccia in disordine, anzi tutto il contrario! E che non solo a lui sarebbe piaciuto arrivare a casa e trovare la cucina in ordine e profumata e coi piatti in lavastoviglie. Lui risponde che non ci crede. E' convinto che a me il disordine piaccia (insomma avrei dovuto mettere a posto anche se non c'ero ... :blink: ) Risposta? Ho rotto un altro piatto.

Mi sembrava di essere in un film quando lui in tutta risposta ha gettato a terra il bel mazzo di rose che mi aveva comprato il giorno stesso ... Che litigio passionale :o :lol: (peccato per le rose pero' e ora mi mancano 2 preziosi piatti ...). Com'e' finita? Tutto ok, non vi preoccupate :D

Il nostro matrimonio continua a sopravvivere (17 anni) ma questa volta mio marito ha DAVVERO capito che dicevo sul serio... :P

This post has been edited by Fiordaliso: 07 December 2011 - 12:56 PM

Laura

Bielefeld (1996-1997), Berlin (1998-1999 e 2001-2002), Wolverhampton (2002-2004), Lincoln (2004-?)
0

#15 User is offline   pinguino 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 1,315
  • Joined: 17-January 07
  • Gender:Female
  • Location:zurich
  • F/M:Female

Posted 07 December 2011 - 01:10 PM

E brava Fiordaliso, ogni tanto a leggerti sembri cosi' delicata..proprio come un fiordaliso e invece basta provocarti :D
Brava brava hai fatto bene..peccato per i piatti, la prossima volta opta per qualche suo oggetto elettronico, fa molto piu' male oh siii :rolleyes:
Annalia
Svizzera (Zurigo)- 2006-?

Blog personale: http://tramuccheecio...
Svizzera tedesca: http://incontritaliani.wordpress.com, http://incontritaliani.forumfree.it
0

#16 User is offline   Camilla 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 411
  • Joined: 22-July 10
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 07 December 2011 - 01:13 PM

Grandissima Fiordaliso!!! Mi sa che in questo momento sei veramente tutte noi, o almeno la gran parte... ;) ;) ;)
0

#17 User is offline   Elisa* 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 94
  • Joined: 21-August 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 07 December 2011 - 02:45 PM

Vi adoro donne!!! :lol:
0

#18 User is offline   alessandra.s 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 160
  • Joined: 27-October 09
  • Gender:Female
  • Location:Budapest

Posted 07 December 2011 - 04:40 PM

Fantastica Fiordaliso!!!!!!!:lol::D
..mi sono immaginata la scena!!!
Antigua,Mauritius,Budapest,Cairo,Budapest ...
0

#19 User is offline   chiarapavesi 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 236
  • Joined: 01-May 09
  • Gender:Female
  • Location:Inverurie (Aberdeenshire) UK
  • Interests:famiglia, bambini, amici per il mondo, fotografia,cucina, libri...
  • F/M:Female

Posted 07 December 2011 - 05:14 PM

Firdaliso! Ma che bella idea mi hai dato!!!
un paio di piatti rotti fanno una grande scena!!! Posted Image

...credo che ogni tanto ci stia bene un atto di follia Posted Image. Me lo segno!
New Delhi, India 2007 -2009
Fort Worth, TX, USA 2009 -2010
Stavanger, Norway 2010- 2012

Aberdeenshire, Scozia, UK 2012 ....


0

#20 User is offline   Elisaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Anglophone section
  • Posts: 334
  • Joined: 17-September 09
  • Gender:Female
  • Location:Perth
  • F/M:Female

Posted 08 December 2011 - 06:32 AM

Grandissima Fiordaliso! Non ti ho mai sentito più' serena! :P

Per i piatti non preoccuparti... organizziamo una Ronda e ti rifacciamo il servizio :lol: :lol:
Elisa

"Una volta che il mondo ti si e' aperto
e' difficile richiuderlo"


Scozia 1997/2000 - Olanda 2003/2006 - Western Australia 2006/today
0

#21 User is offline   Fiordaliso 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 732
  • Joined: 14-May 08
  • Gender:Female
  • Location:Inghilterra (East Midlands)
  • F/M:Female

Posted 08 December 2011 - 03:03 PM

I piatti erano 'suoi' perche' ce li aveva regalati sua zia ;-) Non e' stato tanto contento ... Porcellana di Boemia con disegno da opere originali di Picasso!! :blush: A freddo ora me ne dispiace ... Ma HO DOVUTO farlo!! Ed e' servito :rolleyes:

Peccato che abbiamo avuto un testimone, mio figlio, 9anni (che ho cercato di rassicurare subito). Il poveretto e' rimasto shoccato per un po'. Tant'e' vero' che dopo qualche giorno al termine di una giornata pesante se n'e' uscito dicendo: 'Sai mamma, stasera sono cosi' arrabbiato (stanco n.d.r.) che mi viene da rompere un piatto.' :w00t: Al che ho cominciato subito un grande lavoro di 'discorsi riparatori' che hanno funzionato :rolleyes:

Ora ridendo e scherzando in famiglia ogni tanto diciamo 'Mannaggia, stasera sono cosi' stanca/o e arrabbiata/o che romperei un piatto' e ci facciamo su una risata!!!! :P

Potete prendere l'espressione a prestito se volete :lol: :lol:

This post has been edited by Fiordaliso: 08 December 2011 - 05:13 PM

Laura

Bielefeld (1996-1997), Berlin (1998-1999 e 2001-2002), Wolverhampton (2002-2004), Lincoln (2004-?)
0

#22 User is offline   Elenaex 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 305
  • Joined: 14-March 10
  • Gender:Female
  • Location:Melbourne
  • F/M:Female

Posted 09 December 2011 - 05:31 AM

Ragazze, mi distraggo un attimo...e guarda che bel gruppo di donne scatenate mi ritrovo sul forum :lol: !!!

Vedo che ci siamo passate proprio tutte, eh?
Anche noi abbiamo trovato un equilibrio tra casa-non-sempre=perfettamente-in-ordine, collaborazioni familiari figli inclusi e il grosso del lavoro svolto da me, ok...ma solo perche' sono di piu' a casa!

Mi associo a Camilla (di cui ormai avrete capito tutte che sono una fan :blush: ) e piuttosto che fare benzina (lavare la macchina e' di la' da venire da noi :o ) cucino, anche se non e' la mia passione.
Per il resto...ci aiutiamo e la cosa positiva e' che se il tavolo della scrivania rimane per giorni invisibile (causa deposito di fogli e altre amenita' sopra), evitiamo di rinfacciarci chi li ha lasciati in giro.
Stiamo anche lavorando con i fanciulli, spiegando loro che tutti abbiamo dei compiti e ogni piccola cosa che facciamo aiuta tutti. Trovo che sia importante far capire anche a loro che tenere in ordine o aiutarsi e' compito di tutti, ciascuno per quello che puo' fare.

Insomma, qualche momento di crisi l'abbiamo avuto anche noi, ma eccoci qua senza troppe cicatrici (e con tutti i piatti :D ).

Una cosa che trovo aiuti molto (oltre a evitare la telepatia come mezzo di comunicazione :P ) e' l'ammettere i propri limiti: piu' di questo io non posso/voglio/riesco a fare...come sei disposto ad aiutarmi tu? E la soluzione prima o poi salta fuori.
Elenaexpat
Redazione di Expatclic.com
elenaexpat@expatclic.com
Italia - 12,815 giorni; Boston, MA - 1,226 giorni; Melbourne, VIC - 781 giorni

Sostieni Expatclic
Visita il nostro sportello Espatrio!
0

#23 User is offline   chiarapavesi 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 236
  • Joined: 01-May 09
  • Gender:Female
  • Location:Inverurie (Aberdeenshire) UK
  • Interests:famiglia, bambini, amici per il mondo, fotografia,cucina, libri...
  • F/M:Female

Posted 09 December 2011 - 11:48 AM

Elena, grande, grandissima "l'ammissione dei propri limiti"...
fa molto riflettere e credo proprio che iniziero' a fala mia Posted Image

GraziePosted Image
New Delhi, India 2007 -2009
Fort Worth, TX, USA 2009 -2010
Stavanger, Norway 2010- 2012

Aberdeenshire, Scozia, UK 2012 ....


0

#24 User is offline   _elli_ 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 172
  • Joined: 22-March 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 10 December 2011 - 01:10 PM

È verissimo, l'ammissione dei limiti è fondamentale ;)

Quoto Elisa, siete delle donne fantastiche!!!

:D
_elli_
Italia: 9.713 giorni - Germania: 915 giorni - Francia: 695 giorni - Uk: 232 giorni - Spagna: in progress
0

#25 User is offline   Aleexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 1,168
  • Joined: 01-April 06
  • Gender:Female
  • Location:Perth - WA
  • F/M:Female

Posted 11 December 2011 - 10:54 AM

Fantastico questo topic!!!! :flowers: :flowers:
Manco dai forum da un po' (Dicembre e' un mese pazzerello a tutte le latitudini!!! :wacko: ) e ...caspita...esilarante, e quante VERITA'!!!
Tanto che mentre lo leggevo mi e' venuto spontaneo commentare alcuni passi a voce alta con mio marito e ...chissa' come, chissa' mai...questa sera la tavola e' gia' pronta, la lavastoviglie svuotata e ...aspetto le pizze (quindi questa sera non cucino!!!). :D Evvai!!!!

P.s.: Grande Laura...mi e' sembrato di vedere la scena!
Aleexpat
Redazione di Expatclic.com
aleexpat@expatclic.com
2001-2004: Olanda/ 2005-2006: Emirati Arabi/ 2007-...: Western Australia
0

#26 User is offline   Giuliettaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Equipe ExpatClic italiana
  • Posts: 1,912
  • Joined: 19-September 06
  • Gender:Female
  • Location:Los altos CA
  • F/M:Female

Posted 12 December 2011 - 10:54 AM

Ragazze questo post mi piace, e mi piace ancora di piu' in questo momento.... vi spiego: in questo periodo ho lavorato tantissimo fuori casa, e sono stata anche parecchio via, chiedendo a mio marito di adeguare spostamenti e orari al mio faticoso mese di novembre e dicembre, siamo riusciti cosi a combinare le sue partenze con le mie presenze e viceceversa, in modo che un adulto sia sempre presente in casa nelle ore piu' complicate...
Per lui e' stata dura, difficile adeguiarsi agli orari delle ragazze, benche' abbastanza autonome e difficile seguirle nei mille impegni extra....
ovvio quando io ci sono faccio i salti mortali e mi divido in 4 tra la danza, la scherma, il teatro e via dicendo.... moltiplicato per tre e nel frattempo la spesa, la lavatrice, l'ordinare.... fortunatamente ho una persona preziosissima che mi aiuta e un'altra alterttanto preziosa che stira tutto, quindi sia io che lui siamo alleviati da queste incombenze.... ma, c'e' sempreun ma.... quando Paolo si assenta tutto funziona come sempre, la biancheria e' lavata il frigo e pieno , le ragazze vanno alle loro attivita', io mi divido in mille.... quando mi assento io tutto e' piu' complicato!!
Questo week end per il secondo consecutivo ho lavorato tutto il sabato e tutta la domencia, e nel mezzo l'ammetto non ci sono stata per tutta la settimana... faticosetto per il maritino che ieri mattina e' esploso proprio prima che uscissi... certo il programma era carico, la grande partica in stage in Italia e bisognava portarla in stazione, la piccola aveva un compleanno e il giorno prima si erano dimenticati di comprare il regalo, l'altra aveva il compito di fisica e come sempre tira fuori lezioni su lezioni da preparare all'ultimo momento..... insomma mi ha detto"un'al;tro weelk end impossibile".... mi sono sentita in colpa per tre minuti e poi gli ho detto ma scusa non e' che io stia andando a fare shopping...(e poi anche fosse), il risultato ...
Ieri sera sono rientrata alle 20:30, le ragazze avevano cenato, la grande era partita e anche arrivata in Italia, la piccola ha raccontato la festa con entusisasmo,quella di mezzo era radiosa di essere andata in giro da sola con il suo papa'(credo che l'abbia guidato nelle compere natalizie!!)la cena era perfetta, pesto fatto in casa, coniglio alle olive, puree maison.... tavola apparecchiata per due....
insomma bisogna protestare un po' ma questi uomini sono assolutamente capaci di fare come noi e anche meglio e' una questione di educazione!!
Comunque ragazze non esitate solo perche' siete temporaneamente inattive a prendervi una persona che vi dia una mano, essere mamma e moglie al seguito non rima necessariamento con donnina tutto fare....e sicuramente i vostri mariti saranno piu' contenti di vedervi relax e senza aspirapolvere in mano durante i week end in famiglia!
Giuliettaexpat
Redazione di Expatclic.com
giuliettaexpat@expatclic.com

Francia, Giappone, India, Francia, San Francisco Bay Area California USA
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!



Seguite le nostre avventure su http://icerrutiinindia.blogspot.com/
Il mio sito personale: http://www.racontemoiunehistoire.com
0

#27 User is offline   gaia74 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 158
  • Joined: 13-January 10
  • Gender:Female
  • Location:Paris

Posted 12 June 2012 - 09:19 PM

Ah che bello, mancavo un po' da Expatclic, mi fa piacere tornarci e leggere i post! Quello dei piatti me l'ero perso, ma mi ha fatto tornare in mente la scena a cui ho assistito a 4 anni: mia madre che litigava con mio padre lavando i piatti, lacrime e urla e un intero servizio da caffè con i relativi piattini che volavano ogni tot a frantumarsi sul pavimento. Se ne è salvato solo un pezzo. Non so cosa fosse l'argomento, ma la tazzina sopravvissuta è ancora a disposizione per i posteri ed il matrimonio dei miei è continuato serenamente... ;-)

Germania (1997-1999)
Italia (1999-2002 + 2006-2010)
Austria (2002-2006)
Francia (2010- )

My link
0

#28 User is offline   Fiordaliso 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 732
  • Joined: 14-May 08
  • Gender:Female
  • Location:Inghilterra (East Midlands)
  • F/M:Female

Posted 16 June 2012 - 06:08 PM

Grazie Gaia per il contributo, mi sono immaginata tua madre a rompere i piattini e le tazzine una dietro l'altra :rolleyes: (allora non son solo io!). In quel momento avrei rotto tutto il servizio, ma mi son riuscita a tenere, grazie al cielo :rolleyes:

Anche noi come tua madre e tuo padre siamo ancora insieme (a novembre saran passati 18 anni dal nostro primo appuntamento :wub: ), e forse uno dei segreti e' che insieme, sia nel bene che nel male ... continuiamo a far scintille :D :D
Laura

Bielefeld (1996-1997), Berlin (1998-1999 e 2001-2002), Wolverhampton (2002-2004), Lincoln (2004-?)
0

Share this topic:


Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

1 User(s) are reading this topic
0 members, 1 guests, 0 anonymous users