ExpatClic Forums: Trasferirsi a Parigi con tre figli - ExpatClic Forums

Jump to content

Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

Trasferirsi a Parigi con tre figli

#1 User is offline   Laura81 

  • New entry
  • Pip
  • Group: Members
  • Posts: 6
  • Joined: 08-January 14
  • Gender:Male
  • F/M:Female

Posted 09 January 2014 - 04:33 PM

Buongiorno a tutti ,
Mi chiamo Laura , ho 32 anni e 3 figli di 12, 9 e 2 anni .
Avendo molti amici a Parigi mio marito si è fatto convincere che li si vive assolutamente meglio rispetto all' Italia ed ha quindi deciso di partire in cerca di una vita migliore .

Io , che nn disprezzo l'idea , sono però un po' preoccupata per i bambini soprattutto per i due più grandi che nn parlano una parola di francese !!!!

Sono giorni che sto incollata ad internet in cerca di qualche consiglio ma nn ho trovato nulla ....

Forse c'è qualcuno di voi che si è trovato nella mia stessa situazione e può darmi qualche idea/consiglio ???
Ve ne sarei veramente grata !!!!
Grazie a tutti
Ciao ciao
A presto
Laura
0

#2 User is offline   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 10 January 2014 - 07:50 AM

Ciao Laura, benvenuta tra noi :sorcerer:
Sono Claudia e ti scrivo da Gerusalemme, dove vivo attualmente.
Qui sei in buona compagnia rispetto alle tue problematiche :)
Se giri un po' nei forum nella sezione Figli, trovi un sacco di argomenti legati alle lingue e all'ambientamento dei bambini all'estero (ad esempio questo). Come madre di due ragazzi ormai grandi che hanno vissuto in Africa, America Latina e (uno) attualmente a Gerusalemme, posso garantirti che la lingua, soprattutto per i più piccini, non è affatto uno scoglio. I bambini sono davvero delle spugne e basta immergerli in un ambiente linguistico differente perchè imparino con rapidità.

Mi sto domandando piuttosto che tipo di scuola avete scelto (o state scegliendo), una scuola locale immagino? E molto dipende anche da quando pianificate di spostarvi: arrivare in corso d'anno scolastico senza parlare una parola della lingua potrebbe rivelarsi un po' problematico soprattutto per il/la dodicenne.

A Parigi abbiamo tante mamme, da un po' non frequentano il forum, ma se cerchi nella sezione Figli e Vita, vedi chi vive a Parigi e puoi contattarle privatamente (attraverso il servizio di messaggeria dei forum). Magari qualcuna ti risponde comunque nei prossimi giorni.

Se hai preoccupazioni specifiche o vuoi darci qualche dettaglio in più, ti aiutiamo volentieri, per quello che possiamo fare :rolleyes:

Buona fortuna :sorcerer:

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#3 User is offline   Laura81 

  • New entry
  • Pip
  • Group: Members
  • Posts: 6
  • Joined: 08-January 14
  • Gender:Male
  • F/M:Female

Posted 10 January 2014 - 02:04 PM

Buongiorno Claudia ,

grazie mille x l'incoraggiamento !!!😊😊
In realtà , la mia preoccupazione principale , parlando ai miei figli di questa scelta ,, nasce dal fatto che , mentre il grande ( 12 anni ) ha accolto con entusiasmo l'idea , il secondo ( quasi 10 anni ) nn ne vuole proprio sapere e reagisce con pianti !!!!😢😢
Elia è un bimbo introverso che fatica a farsi nuove amicizie e già in passato , con un cambio di scuola , mi ha dato nn pochi problemi !!!!
Alla luce di tutto ciò , sono veramente indecisa se fargli affrontare o no un cambiamento così radicale ( lingua e nazione )

Nel forum ho letto della scuola internazionale di Saint Germain en Laye ma da quanto ho capito nn è proprio semplice accedervi .... Che tu sappia ce me sono altre ???
Questa soluzione potrebbe aiutarlo un po' in quanto , perlomeno , si parla ancora un po' d'italiano nell'attesa che impari il francese , ma ovviamente sono tutte supposizioni !!!!😔😔

L'altro dubbio riguarda sicuramente l'aspetto economico e di conseguenza il discorso affitto ....

CE LA FAREMO ????

Mio marito è un autista ed io sono agente di viaggi ... Nn siamo né medici né ingenieri e gli affitti ( anche nei dintorni di Parigi ) sono altissimi e da quanto ho letto nei forum nn è per niente facile riuscire ad affittare un appartamento ....

Ho veramente una gran confusione in testa 😱... È una gran paura aggiungerei 😨

Laura
0

#4 Guest_Erikaexpat_Invité

  • Group: Invités

Posted 10 January 2014 - 08:29 PM

Ciao Laura!!! SOno Erika e ti rispondo dal Kazakhstan!
Benvenuta!
Sentiti pure in compagnia :lol: anche io mi sono spostata da 2 anni e mezzo, con due bimbi (adesso tre :rolleyes: )che sono stati catapultati in un mondo diverso, scuola, amici, ma anche paesaggi, modi di fare, di pensare, di scrivere... beh, insomma, qui siamo e per il momento pare, qui restiamo.
Credo che i nostri figli, seppur coi loro caratteri, ti usino come riferimento e imitino i tuoi pensieri. Se il trasferimento sarà sereno, il loro approccio con la nuova realtà sarà (seppur faticoso) sereno.
In bocca al lupo.
Aggiornaci sulle vostre decisioni.
0

#5 User is offline   Laura81 

  • New entry
  • Pip
  • Group: Members
  • Posts: 6
  • Joined: 08-January 14
  • Gender:Male
  • F/M:Female

Posted 11 January 2014 - 06:10 AM

Grazie Erika ,
Grazie mille per l'incoraggiamento !!!😊😊

Hai proprio ragione .... Devo essere serena io ( mio marito nn vede l'ora ) e come dici tu , di conseguenza , saranno sereni anche i miei bimbi 😍......

Vi terrò comunque aggiornate suglio sviluppi ....
😘😘😘 bacioni a tutte

Laura
0

#6 User is offline   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 11 January 2014 - 03:56 PM

Ciao Laura,

vedo che gli aspetti ancora da chiarire sono tanti...quindi non avete ancora un lavoro, giusto? Ve lo state cominciando a costruire ora il vostro progetto d'espatrio?

Per quanto riguarda le scuole, a Parigi una scuola italiana c'è (http://www.scuolaitalianaparigi.org/) e sono sicura che nei forum se ne sia parlato (cerca qui). Se Elia è timido e affronta male i cambiamenti, in effetti l'idea di non esporlo subito completamente alla lingua francese è molto buona.

Per quanto riguarda gli affitti sicuramente ti saprà aiutare di più chi a Parigi ci vive o ci ha vissuto, io ho avuto una piccola esperienza indiretta perchè mio figlio quest'anno vive a Parigi, e ha dovuto cercar casa (fino all'anno scorso stava al campus universitario). Posso confermare che il mercato immobiliare di Parigi è una roba un po' folle - a parte i canoni d'affitto che sono stratosferici, ma va beh, questo è così in molte capitali europee, ci sono un sacco di requisiti e di documenti da presentare al proprietario per riuscire ad avere un contratto. Prova a dare un'occhiata qui

Il mio consiglio, comunque, se davvero decidete di andare, è di cercare di non farti assalire dai timori e dai sensi di colpa per tuo figlio: più tu indugi e sei spaventata, più gli comunichi insicurezza. Se siete convinti e felici del vostro progetto, comunicategli questa serenità. Contagiatelo col vostro entusiasmo, spiegategli bene perchè volete partire e incuriositelo sulla città...in genere i figli, anche se quando sono più grandini fanno resistenza, si fanno facilmente convincere e coinvolgere dall'entusiasmo dei genitori :rolleyes:

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#7 User is offline   Poci 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 476
  • Joined: 13-November 07

Posted 12 January 2014 - 08:06 AM

Ciao e benvenuta!

Premetto che non ho mai vissuto a Parigi in pianta stabile ma ci ho passato svariati periodi di qualche mese e inoltre un paio di anni fa ci era stata data la possibilita' di trsferirci proprio la' quindi un'idea sugli affitti per una famiglia penso di potertela dare.

A Parigi, come in varie capitali europee, gli affitti sono elevati. Essendo una citta' che concentra la maggiorparte delle attivita' finanziarie ed economiche del paese (oltre ad un'enorme parte dell'apparato statale), si e' creata una disparita' fra domanda ed offerta di alloggi. Questo vuol dire che i proprietari di appartamenti in affitto ricevono in generale tante richieste e si possono permettere di scegliere i loro futuri inquilini privilegiando certi criteri. Ovviamente questa disparita' tra offerta e domanda si riflette anche nei prezzi.

In primo luogo c'e una differenza tra vivere a Parigi intramuros (all'interno del boulevard peripherique) oppure in banlieu. Ci sono banlieu che sono care quasi o piu' di Parigi vedi ad esempio Neuilly sur Seine, St Cloud oppure St Germain en Laye. Invece ce ne sono altre che ti sconsiglerei a priori come tante zone del nord di Parigi (St Denis). Nell'est parigino secondo me ci sono vari posti in cui si puo' vivere bene ad un prezzo piu' umano, l'importante e' scegliere un luogo ben collegato con l'RER.


Se voleste vivere a Parigi intramuros, il discorso dei prezzi cambia da zona a zona cosi' come la desiderabilita' delle diverse parti di Parigi. Le zono piu' care sono in generale il 4, 6, 7, 16 arrondissement. Zone piu' a "buon mercato" sono ad esempio il 18, 19 o 20 arrondissement.
La maggior parte delle ragazze parigine che frequentavano il forum abitano nel 15 che e' considerato un buon quartiere per famiglie con prezzi che variano da quanto ti avvicini al 6 o al 7 arr. con cui il 15 confina.

Io conosco un pochino il 12 vicino a place de la bastille e secondo me e' un buon compromesso tra vicinanza a belle zone (nel mio caso al Marais) e prezzi piu' abbordabili.

Per quanto riguarda invece la ricerca vera e propria, ci sono tanti siti che offrono annunci immobiliari, ad esempio Se loger, Logic immo oppure Le bon coin.

Una volta individuata una zona che vi piace, guardate gli annunci e cominciate a fare delle visite. Il problema che tutti affrontano in Francia e' la rigidita' del sistema per affittare. In soldoni significa che non potete affittare qualche cosa che costi piu' di un terzo delle vostre entrate dichiarate (ad esempio se in tutto avete entrate per 3000 euro al massimo potete cercare un affitto per 1000 euro). Per questo motivo richiedono sempre una copia della dichiarazione dei redditi degli ultimi tre anni o se viva bene solo dell'ultimo anno.
Altra cosa che viene quasi sempre richiesta almeno a Parigi e' un garante e cioe' qualcuno che guadagna almeno tre volte il vostro affitto che si impegna a pagare nel caso voi non pagaste. E di solito non accettano garanti che risiedono al di fuori della Francia. Questo puo' essere veramente complicato per chi e' appena arrivato e non conosce nessuno cosi' bene da farlo impegnare finanziariamente per noi.

Inoltre, il contratto di lavoro privilegiato e' il contratto CDI e cioe' a tempo indeterminato. Cercare di affittare un appartamento a Parigi con un contratto a tempo determinato e' veramente difficilissimo.

Mi scuso se con il mio papiro sono sembrata negativa ma voglio essere sincera. Noi abbiamo rinunciato alla proposta lavorativa fatta a mio marito perche' finanziariamente non ce lo saremmo potuti permettere. Abbiamo optato per un'altra bella citta' francese che offre tanto ma a dei prezzi piu' umani.

Non voglio essere polemica, non e' veramnete il mio obbiettivo ma se leggerai altri interventi passati qui su Expatclic di ragazze che si sono trasferite a Parigi era quasi sempre perche' venivano spostati da un'azienda e percio' avevano tutta una serie di benefits che noi comuni mortali non abbiamo e cioe' un budget per l'affitto messo a disposizione oppure l'affitto (e spese) pagato direttamente dall'azienda. Inoltre spesso e' qualcuno incaricato dall'azienda stessa che ti porta a vedere appartamenti gia' pre-selezionati e quindi i proprietari ti stenderanno il tappeto rosso perche' sara' l'azienda a farsi garante per te. In questi casi, la ricerca di casa diventa quasi piacevole e si ha la possibilita' di essere piu' esigenti sulla zona oppure sulla tipologia di appartamento.

Invece, per chi non ha alle spalle tutto questo, ma deve contare solo sulle proprie forze e sulle proprie risorse economiche, la cose si fanno molto piu' complicate soprattutto in un mercato immobiliare folle come quello parigino.

Avete pensato unicamente a Parigi oppure sareste pronti a considerare altre citta' francesi? E tu e tuo marito come ve la cavate con la lingua?

Il discorso sui bimbi io non lo affronto, spesso sono gli adulti a farsi un sacco di paranoie. Io credo tantissimo nelle capacita' di adattamento dei nostri figli e alla fine una soluzione di compromesso si trova sempre.

In bocca al lupo e se hai domande non esitare.
Poci

This post has been edited by Poci: 12 January 2014 - 08:10 AM

Limerick (Ireland) 1998-1999
München (Deutschland) 1999-2000
Belfast (UK) 2000-2007
Caen (France) 2007-2012
Lyon (France) 2012-.........
0

#8 User is offline   Laura81 

  • New entry
  • Pip
  • Group: Members
  • Posts: 6
  • Joined: 08-January 14
  • Gender:Male
  • F/M:Female

Posted 13 January 2014 - 11:25 AM

Grazie mille ragazze mi siete veramente di aiuto sia a livello pratico che emotivo !!! :D :D

Si , effettivamente ci stiamo ancora ragionando ...

Direi che le prospettive sono buone ma i dubbi come anticipato sono tanti .

Io parlo perfettamente il francese , mio marito se la cava abbastanza bene , e questo , da quanto ho capito leggendo i vari forum , è molto importante per trovare lavoroin Francia !!!

Avremmo anche la possibità di un' abitazione temporanea in quanto mio suocero ha un appartamento ( f2 però e noi siamo in 5 )
nel XVIIII ma nè io nè mio marito abbiamo intenzione di far crescere i ns figli in Parigi e men che meno in questa zona ...
Io conosco abbastanza bene la città , so che ci sono zone residenziali ottime ma, prima di tutto, gli affitti sono improponibili e seconda cosa noi amiamo gli spazi e la campagna di conseguenza vorremmo optare per una zona periferica tranquilla .

Quale mi consigliate a livello qualità di vita/prezzo ???

Per quanto riguarda il discorso scuola , l'idea di una scuola italiana non mi dispiacerebbe all'inizio, visto che i miei figli non parlano francese, ma poi preferirei optare per una scuola francese anche perchè se decidessimo effettivamente di trasferirci, credo che li rimmarremo per parecchio tempo.

Che voi sappiate la scuola italiana Leonardo da Vinci è privata o pubblica ??
Se fosse privata qui sorgerebbe un altro problema però perchè non credo che inizialmente potremmo permettercelo !!!!
Non ce ne sono altre ???
Magari nn proprio italiane ma internazionali come ad esempio quella di Saint Germain en Laye che peraltro ho già contattato tramite mail ...

Oltre alla preoccupazione figli ,che grazie al vostro incoraggiamento la sto pian pian piano superando, rimane principalmente quella economica ....

Troveremo lavoro??? Riusciremo a far fronte al caro vita ( affitti soprattutto )??? Troveremo veramente una vita migliore qui???

So che a questo non potete rispondermi in quanto nn siete delle veggenti ma un consiglio , un'idea , una parola d' incoraggiamento ,
mi potrebbero veramente essere d'aiuto !!!

A presto ragazze e grazie di cuore ... VERAMENTE !!!!

lAURA
0

#9 User is offline   Poci 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 476
  • Joined: 13-November 07

Posted 13 January 2014 - 02:42 PM

Scusami Laura se avessi saputo che conoscevi gia' bene Parigi e il suo mondo degli affitti non ti avrei scritto un papiro.

L'unica zona al di fuori di Parigi che io conosco abbastanza e' la zona intorno a Disneyland perche' ci abita da tanti anni mia cognata che andiamo spesso a visitare. Io parlo proprio della zona intorno al parco e cioe' i comuni di Chessy, Serris, Magny Le Hongre e Bailly Romainvilliers dove abita mia cognata (e anche un'altra ragazza italiana del forum Cado72).

E' una zona residenziale dove si vive bene e dove c'e' del verde. Data la prossimita' ai parchi Disney lavoro nel turismo ma anche nel settore dei trasporti non manca davvero. Se pero' volete un posto veramente vicino a Parigi, qui con l'RER A ci si mettono circa 45 minuti (in su) per raggiungere Nations/Les Halles/Auber. Inoltre l'RER lo trovi a Chessy (dove c'e' anche una gare TGV), a Val d'Europe (dove c'e' un enorme centro commerciale) e a Bussy St Georges che a me piace poco rispetto agli altri comuni.


Non ti saprei dire il prezzo di un appartamento o casetta in affitto.

Puoi fare una simulazione su Se Loger oppure le bon coin mettendo 77700 come codice postale.

Per quanto riguarda le scuole internazionali, non credo che ce ne siano in questo parte dell'est parigino.

La scuola internazionale per eccellenza e' quella di St Germain, non credo che si paghi una retta per la sezione italiana. Pero' la zona intorno alla scuola e' molto cara in termini di affitti. Alla Scuola Leonardo da Vinci credo si paghi una retta ma non penso sia astronomica. Qualcuna parlava di 1500 euro l'anno per la scuola materna. Perche' non provi a contattarli direttamente per farti un'idea delle tariffe?

Poci
Limerick (Ireland) 1998-1999
München (Deutschland) 1999-2000
Belfast (UK) 2000-2007
Caen (France) 2007-2012
Lyon (France) 2012-.........
0

#10 User is offline   lapins 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 152
  • Joined: 09-April 10
  • Gender:Female

Posted 13 January 2014 - 02:59 PM

Ciao Laura e benvenuta!
Anche io vivo in Francia ma a Montpellier non a Parigi, quindi purtroppo non posso darti nessun consiglio logistico :huh:
Pero' non posso che appoggiare la vostra voglia di partire dall'Italia e di riscattarvi in un altro Paese :rolleyes:
I tuoi figli te ne saranno sicuramente grati :) e' un esperienza fantastica! Vedrai i progressi che faranno con la lingua in pochi mesi!! :P

Ho una domanda pero', perche' proprio Parigi? Guarda che il sud della Francia non e' male per niente eh!! :P
Dublin (Ireland) 2005 - 2007
Montpellier (France) 2008 - today
0

#11 User is offline   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 13 January 2014 - 03:09 PM

Ciao Laura,
ma guarda, secondo me non vi conviene costruire un progetto senza prima avere un lavoro in mano, ma probabilmente ci avete già pensato. Se avete la possibilità di appoggiarvi all'appartamento di vostro suocero, un'opzione potrebbe essere che tuo marito va avanti, vede come butta, e quando c'è un minimo di solida base, trasferisce anche voi.

Per il resto mi pare che i tuoi dubbi e paure siano dettate da una parte dalle questioni pratiche su cui ancora non sei abbastanza informata, e che di conseguenza pesano su quelle emotive, o viceversa. Per spezzare questo circolo a mio parere l'unica cosa da fare è sedersi a tavolino e fare una bella mind map (conosci le mind map? utilissime in certi casi!) e guardare uno per uno tutti i vari aspetti. Se ti manca un'informazione importante su qualche aspetto, non prendere nessuna decisione e non andare avanti finchè non l'hai recuperata.

Ad esempio sulle scuole, visto che parli perfettamente francese, io non esiterei a chiamare direttamente e chiedere il più possibile. Dai comunque un'occhiata a questo articolo - l'avevamo aggiornato un paio di anni fa, vedo che sotto a sezione italiana, a Parigi, c'è un altro liceo oltre al Leonardo da Vinci. Stiamo comunque parlando di scuole private.

Secondo me più informazioni pratiche e sicure raccogli, meno ti senti timorosa e incerta. Puoi acquisire solidità nel tuo progetto mettendo delle basi pratiche più forti.

Io come già ti dicevo non conosco proprio Parigi, sono stata un paio di settimane a St Germaine en Laye e ho avuto l'impressione, come ci conferma Poci, che sia una zona molto molto cara per gli affitti (e non solo). Certo, è stupenda, piena di verde e super vivibile, ma trovare casa lì a prezzi abbordabili mi sembra un po' un'impresa.

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#12 User is offline   Laura81 

  • New entry
  • Pip
  • Group: Members
  • Posts: 6
  • Joined: 08-January 14
  • Gender:Male
  • F/M:Female

Posted 14 January 2014 - 11:10 AM

Buongiorno Ragazze ,

siete veramente una forza !!!! ;) ;)

@Claudia , non conosco la mind map ma andrò sicuramente a vedere di cosa si tratta ...
Io comunque sono del tuo stesso parere ovvero di nn partire senza un lavoro in mano ma mio marito è un testone :angry: :angry:
e sostiene che ce la faremo !!!
Credo che, a questo punto ,lo lascerò partire da solo e nel frattempo io , dall'Italia , cercherò perlomeno di trovare una buona soluzione scolastica ,per il prossimo anno, per i miei figli nel caso dovessimo effettivamente trasferirci tutti ... Il resto verrà da se !!!

@Lapins , anche tu hai perfettamente ragione !!! :) :)
Per i miei figli qui in Italia non vedo futuro , la situazione è veramente drammatica !!! :( :(
Abbiamo scelto Parigi per svariati motivi ... Avremmo l'appoggio dei tanti amici che ci abitano , avremmo una soluzione abitativa temporanea (l'appartamento di mio suocero), sarebbe più facile trovare lavoro e conosciamo bene la città !!!

Conosco bene Montpellier è una città stupenda e sono stata svariate volte in camargue , anzi , non vedo l'ora di portarci i miei figli che ,come me , vanno a cavallo e adorano la natura !!! Qui però nn saprei veramente da dove cominciare dovrei costruire proprio tutto da zero senza l'aiuto di nessuno con tre figli al seguito e il che mi spaventa paracchio !!!

@Poci nn scusarti sono io che nn sono stata chiara fin da subito !!! :blush: :blush:
La zona est di Parigi effettivamente mi piace molto ma nn sapendo ancora dove sarà ubicata la sede di lavoro di mio marito è difficile prendere, ora ,decisioni di questo tipo !!!
Credo che, se alla fine decideremo di andare , utilizzeremo temporaneamente l'appartamento di mio suocero poi, successivamente, quando avremo un lavoro stabile ,cominceremo a guardarci intorno .


SECONDO VOI , LASCIANDO PERDERE PARIGI IN SE COME CITTA' , QUALI SONO LE ZONE CIRCOSTANTI ( NN TROPPO LONTANE ) CHE MI CONSIGLIERESTE DI ESCLUDERE A PRIORI ????

A presto

Laura
0

#13 User is offline   shekerim 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 65
  • Joined: 27-September 12
  • Gender:Female
  • Location:zurich
  • Interests:travelling, reading, all kind of music, cinema, sports, art
  • F/M:Female

Posted 14 January 2014 - 05:39 PM

Ciao Laura!!!

Mi chiamo Francesca e vivo a Parigi da un anno. Ho un bimbo di 5 anni e capisco bene i tupi "dubbi" e le tue preoccupazioni, credimi!!!!
Arrivando dalla svizzera tedesca abbiamo voluto "addolcire" il trasferimento di Marco inserendolo nell'asilo italo-francese Leonardo Da Vinci...con il senno di poi (e vista l'esperienza poco positiva e poco utile) avrei preferito "buttarlo" subito in quella francese (anche se grazie alla scuola italiana ho trovato amiche con cui superare le difficoltà iniziale, persone che vedo ancora e che davvero sono un grande aiuto e un'ottima compagnia).
Molto dipende dai vostri progetti, da cosa pensate vi riselrvi il futuro. Se la vostra ntenzione è quella di rimanere a lungo o comunque di voler far imparare al più presto il francese ai vostri figli, lo manderei subito in una scuola farncese... se sarà invece una permanenza momentanea valuterei anche l'ipotesi di mandarli in uan scuola italo francese o franco inglese (vedi motessori...ce ne sono davvero tante). Poi molto dipende anche dal loro carattere, dal loro spirito di adattamento .
SI dice che i "piccoli" si adattino facilmente ma non è sempre vero, non per tutti è così... Mio figlio sta patendo parecchio l'inserimento nella scuola 100% francese ma so che per ora è la cosa migliore dal momento che i notri piani sono a lungo termine :)
In ogni caso potresti chiedere un appuntamento telefonico con la scuola elementare giusto per spiegare la tua situazione e sentire cosa ti propongono :)

Se posso esserti d'aiuto non pensarci due volte a chiedere!!!!!!!! Fa piacere dare una mano!!!
Francesca

Salamanca 2002 - 2003
Istanbul 2003 - 2005
Ecuador 2006
Le Havre 2009 - 2010
Zurich 2010 - 2013
Paris 2013 - ...
0

#14 User is offline   dido 

  • Member
  • PipPip
  • Group: Members
  • Posts: 14
  • Joined: 05-October 13
  • Gender:Male
  • F/M:Female

Posted 15 January 2014 - 07:14 AM

Ciao Laura,
Io vivo a Parigi da quasi tre anni e ho due bambini, uno di 4 e una di uno.
Non vorrei essere negativa, anche perché non so la vostra situazione, ma io non trasferirei mai la famiglia senza prima un lavoro in mano, soprattutto in una città come Parigi che è' davvero cara.
Non voglio scoraggiarti ma ti do alcune informazioni per farti valutare meglio il trasferimento, secondo quella che è' la mia esperienza e le difficoltà che ho trovato.
Gli affitti, anche se si stanno un po' abbassando, sono molto cari e ci vogliono mille garanzie per affittare una casa. Cercare casa può essere molto stressante, il mercato immobiliare e' rapidissimo (tipo che chiami perché hai visto un annuncio il giorno prima e la casa e' già andata) e praticamente sono loro che scelgono te. Infatti devi consegnare un dossier dove ti chiedono tantissime informazioni, e per avere una casa in affitto devi guadagnare tre volte il costo dell'affitto (es. 100 mq, metti che costino 3000 euro al mese + spese devi dimostrare di guadagnarne 9000) o in alternativa devi avere un' azienda che garantisce per te o depositare un anno di affitto in anticipo.

Un altro punto da valutare molto bene e' l'assicurazione sanitaria. La mutuelle che è la loro assicurazione base, rimborsa circa 16 euro a visita, il problema e' che qui anche i medici di base ti chiedono minimo 40€ a visita. Quello che bisogna avere e' anche un' assicurazione supplementare, che di solito e' a carico dell'azienda e credo sia abbastanza cara se devi pensarci da privato per tutta la famiglia.

Fuori Parigi, in banlieu, le case costano meno (non s. Germain che costa praticamente come pieno centro), ma alcune zone periferiche sono davvero sconsigliabili se hai famiglia, perché davvero un po' malfamate, e non troveresti scuole internazionali. Altre come diceva un'altra ragazza sono carine, ma venire a Parigi nell'ora di punta e' veramente un viaggio..

La scuola italiana Leonardo da vinci e' privata, e due anni fa costava circa 1300 € all'anno, ma è in pieno 7imo che è in centro e ha affitti improponibili, e se abiti fuori non credo sia fattibile(ho scritto un altro post sulla scuola) Il liceo internazionale di saint germain e' statale, e la sezione italiana che costa circa 300 euro l'anno, anche li il problema e' un po' il costo degli affitti

Mi sembra di capire che tuo marito ha già lasciato il lavoro e allora stavo pensando, magari una soluzione potrebbe essere che venisse prima lui è poi facesse trasferire la famiglia...oppure, se è' il trasferimento all'estero che valutate, perché non valutate qualche altra cittadina francese? Ci sono posti con una qualità di vita altissima, dove gli affitti e la vita costa pochissimo...e dove il tempo e' bello! tieni conto che a Parigi piove sempre!!!! Scusa se sono stata un po' "spietata", ma noi ci siamo trasferiti qui tre anni fa, e nonostante tutte le garanzie del lavoro di mio marito siamo sempre un po' attentini a fine mese perché coi bambini ogni cosa e' un salasso (attività, vestiario, divertimento) e al di la' che è' un'esperienza bellissima, non è' una città facile dove la qualità della vita sia così alta. E' vero che i bambini si adattano in fretta, ma soprattutto a 10 e 12 anni e' un bel cambiamento, e sarebbe un peccato se decideste di rientrare in Italia dopo poco tempo..Se ti posso dare qualche consiglio in privato o via post con piacere! Cmq magari, visto che dici che avete molti amici qui, anche loro ti possono dare dei consigli
In bocca al lupo e tienici aggiornate!
Eleonora.

This post has been edited by dido: 15 January 2014 - 07:26 AM

0

#15 User is offline   Laura81 

  • New entry
  • Pip
  • Group: Members
  • Posts: 6
  • Joined: 08-January 14
  • Gender:Male
  • F/M:Female

Posted 15 January 2014 - 01:38 PM

Buongiorno Ragazze ,

non finirò mai di ringraziarvi per le tantissime informazioni che mi passate !!!!! :D :D

@Francesca , anch'io la vedo come te ... Meglio una scuola 100% francese fin da subito , faticheranno tanto ma poi nn ci si pensa più
però la scelta è difficile soprattutto per quanto riguarda il mio secondo figlio (10 anni) che è un bambino molto introverso e che si adatta con difficoltà ai cambiamenti !!!! :) :)

@Dido , hai toccato un discorso a cui , essendo abituata qui in Italia , nn ci avevo assolutamente pensato ... La mutuelle !!! <_< <_<
A dire la verità nn so esattamente come funzioni e , ad oggi , nn so neppure se l'ipotetico datore di lavoro di mio marito gli pagherà l'integrativa .... Proverò ad informarmi , tramite amici , su quanto ci verrebbe a costare nel caso nn ci venisse pagata .

Quello che è certo è che nn lascerò l'Italia senza che mio marito abbia trovato un lavoro stabile e serio !!!!

Gli amici si stanno dando sicuramente da fare per trovare un lavoro a mio marito e ci hanno spiegato sommariamente come funziona a livello di tasse , affitti , allocation familiale ecc.. ecc.. Ma mi sembrano tutti un po' troppo coinvolti per poterci dare dei consigli obbiettivi !!! Loro vorrebbero che li raggiungessimo subito e quindi ci fanno credere che lì è tutto bello e tutto facile , ma io nn ne sono così convinta , per questo ho pensato d'iscrivermi a questo forum ... Per avere pareri reali e disinteressati !!!
Ti contatterò comunque in privato per chiederti qualche informazione in più ...Per il momento ti ringrazio molto della schiettezza !!! :)

A presto
Laura
0

#16 User is offline   dido 

  • Member
  • PipPip
  • Group: Members
  • Posts: 14
  • Joined: 05-October 13
  • Gender:Male
  • F/M:Female

Posted 16 January 2014 - 09:25 PM

Ciao Laura,
Ecco, le tasse sono un aspetto che nel tuo caso, avendo tre figli, potrebbe essere positivo e sicuramente da approfondire! :-)
Io purtroppo non so aiutarti molto, perché di questi aspetti si occupa mio marito, però so che con tre figli le tasse sono praticamente azzerate. Cioè tu vali 1, tuo marito vale uno, il primo figlio vale 1/2, il secondo 1/2 e il terzo vale 1, per cui sostanzialmente è' come se dividessi le tasse per 4 invece che per tre...non so se è' chiarissimo, ma se hai bisogno cerco di farmi spiegare meglio da mio marito...scusa se nel post dell'altra sera forse sono risultata un po' antipatica..e' che in un certo senso siamo passati in mezzo a tante problematiche scoperte una volta firmato il contratto francese, e non essendo espatriati, tante cose le abbiamo scoperte strada facendo e se le avessimo sapute prima ci saremmo evitati tante beghe!
quote name='Laura81' timestamp='1389793088' post='127300']
Buongiorno Ragazze ,

non finirò mai di ringraziarvi per le tantissime informazioni che mi passate !!!!! :D :D

@Francesca , anch'io la vedo come te ... Meglio una scuola 100% francese fin da subito , faticheranno tanto ma poi nn ci si pensa più
però la scelta è difficile soprattutto per quanto riguarda il mio secondo figlio (10 anni) che è un bambino molto introverso e che si adatta con difficoltà ai cambiamenti !!!! :) :)

@Dido , hai toccato un discorso a cui , essendo abituata qui in Italia , nn ci avevo assolutamente pensato ... La mutuelle !!! <_< <_<
A dire la verità nn so esattamente come funzioni e , ad oggi , nn so neppure se l'ipotetico datore di lavoro di mio marito gli pagherà l'integrativa .... Proverò ad informarmi , tramite amici , su quanto ci verrebbe a costare nel caso nn ci venisse pagata .

Quello che è certo è che nn lascerò l'Italia senza che mio marito abbia trovato un lavoro stabile e serio !!!!

Gli amici si stanno dando sicuramente da fare per trovare un lavoro a mio marito e ci hanno spiegato sommariamente come funziona a livello di tasse , affitti , allocation familiale ecc.. ecc.. Ma mi sembrano tutti un po' troppo coinvolti per poterci dare dei consigli obbiettivi !!! Loro vorrebbero che li raggiungessimo subito e quindi ci fanno credere che lì è tutto bello e tutto facile , ma io nn ne sono così convinta , per questo ho pensato d'iscrivermi a questo forum ... Per avere pareri reali e disinteressati !!!
Ti contatterò comunque in privato per chiederti qualche informazione in più ...Per il momento ti ringrazio molto della schiettezza !!! :)

A presto
Laura
[/quote]
0

#17 User is offline   kalante 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 198
  • Joined: 21-May 10
  • Gender:Female
  • Location:Lyon
  • F/M:Female

Posted 04 February 2014 - 11:49 PM

Ciao Laura,

io ho vissuto due anni nel 93, una banlieue parigina di cui tutti parlano malissimo (e anche un pò a ragione in certi luoghi), ma che in realtà offre trasporti comodi per raggiungere Parigi e, soprattutto, affitti un pò più bassi che in altre zone.
Se non ricordo male anche il 77, come diceva Poci, offre zone con le stesse caratteristiche. Per evitare di scrivere un papiro facciamo così, se ti interessano più informazioni fammi sapere :)

Per il lavoro, tuo marito immagino sia autista di bus ? Il mio guida i treni e conosce abbastanza bene anche la realtà dei bus e un nostro caro amico era autista proprio in zona perciò idem, se ti servisse qualche informazione più specifica batti un colpo!
Per informazione, e sempre che sia autista di bus, a Lione i bus urbani cercano autisti !!! :rolleyes:
Lyon 2005/2006
Paris 2008
Dublin 2008/2009
Paris 2009/2011
Lyon 2011 .....



Posted Image
0

#18 User is offline   Giuliettaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Equipe ExpatClic italiana
  • Posts: 1,912
  • Joined: 19-September 06
  • Gender:Female
  • Location:Los altos CA
  • F/M:Female

Posted 05 February 2014 - 02:05 AM

Ciao Laura, leggo solo ora tutti gli scambi, io ho vissuto a Saint Germain en Laye per quasi tre anni e ho una casa li (sono rientrata ioeri da una settimana parigina!)le mie figlie hanno frequentato quella splendida scuola che e' il Liceo internazionale, veramente unica. Una bella comunita di stranieri, un insegnamento fantastic, un mix culturale raro....
St Germain e' un posto splendido, una cittadina dove si vive molto bene anche grazie a questa forte presenza di stranieri di orrizzonti diversi che ne rendono l'atmosfera multiculturale.
Parigi e'a un tiro di schioppo e io ci sono sempre andata piacevolmente per pomeriggi relax o serate con amici...
Ovviamente tutto questo ha un prezzo , e' uno dei posti piu cari di Francia per vivere, gli affitti sono molto alti, un filo meno nelle immediate vicinanze del liceo ma comunque alti...
difficilmente si trova a meno di 2500 euro al mese....
e' una qualita di vita che ha un prezzo ma ne vale la pena...
Illiceo italiano di Parigi non ha una gran fama, mediocre il livello e assolutamante non multiculturale, io non te lo consiglierei...
in bocca al lupo
Giuliettaexpat
Redazione di Expatclic.com
giuliettaexpat@expatclic.com

Francia, Giappone, India, Francia, San Francisco Bay Area California USA
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!



Seguite le nostre avventure su http://icerrutiinindia.blogspot.com/
Il mio sito personale: http://www.racontemoiunehistoire.com
0

Share this topic:


Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

1 User(s) are reading this topic
0 members, 1 guests, 0 anonymous users