ExpatClic Forums: Blocco mentale dato da lavoro sicuro - ExpatClic Forums

Jump to content

Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

Blocco mentale dato da lavoro sicuro ovviamente del marito!

#1 User is offline   ExpatLe 

  • Member
  • PipPip
  • Group: Members
  • Posts: 27
  • Joined: 17-October 13
  • Gender:Female
  • Location:Toulon
  • Interests:Viaggiare, Leggere, Cucinare
    I miei bimbi, Gli animali, La musica
  • F/M:Female

Posted 14 March 2014 - 03:41 PM

Non so se la sezione è quella giusta, ma ho bisogno di un consiglio.
Per chi non lo sapesse sono sposata con un militare, precisamente un ufficiale della Marina, grazie al suo lavoro abbiamo avuto la splendida opportunità di vivere all'estero, prima in Spagna, poi in Francia. La vita da expat ci piace, ci riempie, ci arricchisce e ci da un po' di speranza per il futuro dei nostri figli.
Purtroppo però finiti questi 3 anni in Francia la possibilità di ritornare nuovamente all'estero non è così alta e quindi ritorna in auge un discorso già affrontato: quello di cambiare radicalmente e cercare un lavoro che ci permetta di vivere all'estero.
Il problema nasce da un blocco che ha mio marito: per quasi 20 anni lui è stato all'interno del mondo militare, è nato come militare e non riesce a vedersi oltre a quello. Per intenderci lui come skills non metterebbe altro se non "militare" :huh: Inoltre la sua situazione lavorativa è talmente sicura che fa fatica a cercare qualcosa che potrebbe farlo rischiare, sembra come che anche solo cercando metta a repentaglio tutto, io dico che è una cozza attaccata al suo scoglio, ma viaggiatrice!
Dal canto mio, che della coppia sono quella che venderebbe tutto per andare a gestire un b&b ai Caraibi :D (non per niente ho mollato tutto per seguirlo dopo nemmeno due anni che lo conoscevo), tanto per fare un esempio, non so più come fargli capire quante possibilità ha con il suo curriculum: missioni all'estero, gestione di uomini e mezzi, ottima conoscenza di inglese, francese e spagnolo...come fa a non visualizzare le mille strade che potrebbe percorrere?? Dio da il pane a chi non ha i denti, direbbe lui!

Mi date altri punti di vista, magari esempi pratici di persone o di situazioni, o se magari sapete come un militare possa spendere il suo operato in altri settori, insomma qualcosa possibilmente di concreto che mi aiuti a sbloccarlo?

This post has been edited by ExpatLe: 14 March 2014 - 03:44 PM

Spagna 2007-2009
Francia 2013-2016
0

#2 User is offline   Claudiaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Administrators
  • Posts: 6,906
  • Joined: 10-March 04
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 17 March 2014 - 06:49 AM

Ciao ExpatLe,
vedo che nessuno ha ancora risposto al tuo spinoso quesito :D
Capisco perfettamente che tuo marito abbia paura a buttarsi: vent'anni non sono pochi, costruiscono una professionalità molto solida e definita che, se esercitata sempre nello stesso ambiente, arriva a diventare un po' la tua corazza, la tua identità. Capisco che sia difficile considerare altre strade.

Anche mio marito, chè un uomo dal cuore Croce Rossa, ogni volta riprova a proporsi in altri ambiti (anche perchè diciamocela tutta, cambiare è salutare e fa solo bene all'individuo e anche all'organizzazione di base per cui lavora!), e a volte riesce anche a portare a casa qualche proposta, ma alla fine torna là dove il cuore batte (e dove il sistema è famigliare e conosciuto).

Quello che tuo marito potrebbe probabilmente dirsi è che finchè non prova a mettersi in gioco, non saprà mai cosa gli offre il mondo là fuori. Se fa fatica a fare il cambio mentale da una vita militare a un altro tipo di professione, forse potrebbe prendere la cosa per gradi e provare a mandare il suo cv a qualche organismo al di fuori del mondo militare e vedere cosa succede.

Rispetto al fatto di mettere in luce le sue competenze, sicuramente, come dici tu, ne ha da vendere...se non riesce a identificarle ci sono metodi per aiutarlo, c'è un sistema che si chiama Bilancio di Competenze, fatto da professionisti del settore, che lo aiuta a capire tutti i modi in cui potrebbe spendersi professionalmente, ad esempio.

Per quanto riguarda altri sbocchi, a parte il settore privato dove sicuramente qualche sbocco c'è, io qui ho incontrato parecchi ex militari che si riciclano nella sicurezza delle Nazioni Unite (mi pare che ci sia anche una branchia proprio delle UN che si chiama Unipol o Unicop, qualcosa del genere, se vuoi te lo verifico...si occupano di formare i corpi di sicurezza nei paesi "deboli" - insomma, quelli dove si reputa ci sia un bisogno...

Voilà, per il momento mi viene in mente questo, speriamo che anche altre si animino a dire la loro :rolleyes:

Claudiaexpat
claudiaexpat@expatclic.com

1989-90: Sudan / 1990-91: Angola / 1992-94 : Guinea-Bissau / 1995-97: Congo / 1999/03: Honduras / 2003-2009 Perú / 2010 Gerusalemme
Sostieni Expatclic
Il mio sito web personale
0

#3 User is offline   Gogo 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Members
  • Posts: 267
  • Joined: 05-April 11
  • Gender:Female
  • F/M:Female

Posted 18 March 2014 - 12:47 AM

Ciao Expat,
magari non ti sono di aiuto, ma il padre del mio migliore amico è stato vent'anni militare ad alti livelli, e poi è diventato l'uomo di fiducia di un importante stilista conosciuto in tutto il mondo, ora è in pensione... come vedi ci sono moltissimi modi per essere apprezzati :)

This post has been edited by Gogo: 18 March 2014 - 12:48 AM

1988- Crema, Italy
2009 - Tokyo, Japan
2010 - Bergamo, Italy
2011 - London, UK
2011 - Leeds, UK.
2012 - Milan, Italy
2013 - London, UK
2014 - Lisbon, Portugal

0

#4 User is offline   Giuliettaexpat 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Equipe ExpatClic italiana
  • Posts: 1,912
  • Joined: 19-September 06
  • Gender:Female
  • Location:Los altos CA
  • F/M:Female

Posted 20 March 2014 - 04:39 PM

i salti nel vuoto spaventano sempre, ma ti danno una carica eccezionale!! hai ragione ad insistere con tuo marito! noi siamo tutti spiriti viaggiatori e pronti a fare salti e controsalti.... ma non era cosi per me 17 anni fa quando sono partita la prima volta... adesso mi fa sorridere, ma allora ero terrorizzata e lasciare il mondo sicuro mi spaventava
Giuliettaexpat
Redazione di Expatclic.com
giuliettaexpat@expatclic.com

Francia, Giappone, India, Francia, San Francisco Bay Area California USA
Sostieni Expatclic
Visita il nostro Sportello Espatrio!



Seguite le nostre avventure su http://icerrutiinindia.blogspot.com/
Il mio sito personale: http://www.racontemoiunehistoire.com
0

#5 User is offline   ExpatLe 

  • Member
  • PipPip
  • Group: Members
  • Posts: 27
  • Joined: 17-October 13
  • Gender:Female
  • Location:Toulon
  • Interests:Viaggiare, Leggere, Cucinare
    I miei bimbi, Gli animali, La musica
  • F/M:Female

Posted 25 March 2014 - 04:39 PM

Innanzitutto grazie mille per le vostre risposte! Io insisto, perchè davvero vorrei tanto poter discagliarmi dall'Italia e dalla Marina, ma purtroppo il passo lo deve fare lui, che sia anche solo cercare seriamente qualche altro sbocco e non aspettare che gli piova dal cielo chissà quale opportunità.

Claudia ma questi "corpi speciali" di solito non sono formati da militari d'azione, tipo corpo san Marco? Grazie comunque per i tuoi spunti sempre molto pertinenti, sono già andata a dare un'occhiata al Bilancio di competenze e ho girato qualche link al marito.

Spagna 2007-2009
Francia 2013-2016
0

Share this topic:


Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

1 User(s) are reading this topic
0 members, 1 guests, 0 anonymous users