ExpatClic Forums: Consigli per un espatrio sereno (lasciando la casa in Italia) - ExpatClic Forums

Jump to content

Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

Consigli per un espatrio sereno (lasciando la casa in Italia)

#1 User is offline   monika75 

  • New entry
  • Pip
  • Group: Members
  • Posts: 3
  • Joined: 28-May 13
  • Gender:Male
  • F/M:Female

Posted 07 November 2013 - 01:22 PM

Buongiorno a tutte,

mi sono presentata al forum qualche settimana fa, ma ora avrei bisogno di chiedervi un consiglio particolare.
Non sono, al momento, espatriata del tutto, nel senso che trascorro molto tempo all'estero, ma risiedo ancora di fatto in Italia.
Per motivi vari però, primo fra tutti, la mancanza cronica di lavoro, dovrò cmq lasciare l'Italia al più presto.

Quel che ho bisogno di sapere è questo: è possibile lasciare un appartamento di proprietà in Italia e andarsene? Nel senso, presupponendo di darlo in affitto, e di trovare cmq inquilini onesti e puntuali, come adempiere a tutte le formalità burocratiche e fiscali una volta che non si è più residenti?
Calcolate che in Italia non ho assolutamente nessuno a cui delegare (parenti, vicini di casa ecc.). Se sorgono problemi, che so, con il condominio, o una tubatura si rompe, o cambiano le leggi su Imu e roba varia ecc...Insomma, come si risolvono problemi pratici di questo genere? Come si pagano le tasse dall'estero? Esistono commercialisti abbastanza fidati da poter affidare loro la gestione della propria situazione finanziaria-fiscale stando lontani?

Se avete esperienze di questo tipo, spero possiate mandarmi i vostri consigli in merito.
Grazie!
0

#2 User is offline   Cricchellina 

  • Senior member
  • PipPipPip
  • Group: Socie onorarie
  • Posts: 963
  • Joined: 17-September 08
  • Gender:Female
  • Location:Leatherhead, Surrey
  • Interests:Camminare, Saxophone, leggere
  • F/M:Female

Posted 09 November 2013 - 06:28 PM

Ciao Monika, noi abbiamo un appartamento in Italia e affittato oramai da 5 anni. L'agenzia immobiliare si preoccupa della gestione degli inquilini (in 5 anni ne abbiamo gia cambiati 3) e il padre dell'agente immobiliare, che e' l'amministratore del condominio, si preoccupa di inviarci i cedolini per le spese condominiali che ci spettano. Per la gestione fiscale invece e' mia suocera che se ne occupa, ma questo perche' non potremmo essere in Italia al momento della dichiarazione dei redditi (che poi... tra tasse, spese condominiali e spese varie ed eventuali, non e' che sia poi cosi' conveniente tenerlo affittato... ma almeno non sta vuoto inutilmente)
Un commescialista fidato dovrebbe essere in grado di farti la dichiarazione dei redditi anche se sei fuori...
I sogni si realizzano; senza questa possibilità, la natura non c'inciterebbe a farne. - J. Updike

Spagna 1991- 2001
Inghilterra 2008-2010
7 mesi a Singapore fino maggio 2011... poi di nuovo in UK
0

#3 User is offline   Niccolo 

  • Member
  • PipPip
  • Group: Members
  • Posts: 20
  • Joined: 05-October 13
  • Gender:Male
  • Location:Kiev
  • Interests:Cooking
    Watches
    Photography
    Travels
    Sports
  • F/M:Male

Posted 09 November 2013 - 07:22 PM

Per quanto riguarda il pagamento delle tasse dall'estero, se non hai un commercialista di fiducia, puoi sempre andare all'ASCOM della tua città dove hai l'appartamento.
All'ASCOM hanno sempre un ufficio di commercialisti a cui, previa adesione, si può chiedere di prendersi carico dei propri interessi.

Io son anni che mi appoggio a loro e sono ben soddisfatto!

Niccolò
Germany 1995
England 1996
Rhode Island 2001
Poland 2004-07
Hungary 2005
Greece 2005
The Netherlands 2008
Libya 2009-11
Ukraine 2011--
Who's next?
0

#4 User is offline   monika75 

  • New entry
  • Pip
  • Group: Members
  • Posts: 3
  • Joined: 28-May 13
  • Gender:Male
  • F/M:Female

Posted 10 November 2013 - 07:49 PM

Grazie mille per le risposte!
0

Share this topic:


Page 1 of 1
  • You cannot start a new topic
  • You cannot reply to this topic

1 User(s) are reading this topic
0 members, 1 guests, 0 anonymous users